• 81 commenti

B2X-SMARTAPP – L’app ufficiale dell’assistenza Lumia arriva sul Windows Store!

Microsoft da diverso tempo ha affidato il servizio di assistenza dei propri smartphone Lumia alla società B2X, l’azienda proprio in questo periodo ha rilasciato sullo Store la propria app ufficiale B2X-SMARTAPP.

b2x-smartapp

Si tratta di ‘un’applicazione che permette di effettuare una serie di test diagnostici sul software, hardware, batteria e rete. Non manca la possibilità di contattare in caso di assistenza il supporto ufficiale o di verificare lo stato di riparazione del nostro dispositivo in caso abbiamo dovuto inviarlo a B2X per una riparazione.

Se siete interessati, potete scaricare B2X-SMARTAPP per Windows Phone 8.1 e Windows 10 Mobile tramite il link diretto che trovate sotto.

via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. massimo ha detto:

    Voto B2x:
    velocità 9
    competenza 8
    comunicazione 5

    Per esperienza personale

  2. Davide ha detto:

    La gente che piagnucolava nei vari post, dicendo che non conveniva comprare lumia perché non avevano più assistenza non commenta mai queste cose vero?

  3. AR-77 ha detto:

    Si riesce a verificare se un dispositivo é in garanzia?

  4. Giuseppe Fallacara ha detto:

    il display del mio lumia 640XL presenta diverse zone in cui i pixel sono perennemente bianchi, con notevole disagio nella lettura di documenti o visualizzazione. Inoltre nella zona centrale del display, premendo normalmente, si crea un “alone di pixel” (non so come spiegarlo, un po’ quello che accadeva quando con il dito toccavi un display a cristalli liquidi). Mandarlo in assistenza potrebbe risolvere il problema, o mi farebbero pagare la sostituzione del display?

  5. Miki_73 ha detto:

    OT: ero passato tempo fa ad un 950 e volevo regalare il mio vecchio 850 ad un amico. Non riesco pero’ ad installarci gli ultimi aggiornamenti di win10: appaiono gli ingranaggi ed arrivato ad un certo punto la faccina triste a tutto schermo. Anche se riavvio, va avanti così in loop… Non sono più sul pezzo, che software devo usare per ripristinare tutto? Grazie!

  6. Drak69 ha detto:

    La merda… Ho messo l’ imei del mio 532 scontrinato il 20/04/2015 e mi dice fuori garanzia. Qui siamo nell’illegalita

    • yepp ha detto:

      Il diritto di garanzia lo devi esercitare nei confronti del negoziante che ti ha venduto il prodotto, sarà poi lui a sbrigare tutte le “faccende”

      • Gloria10 ha detto:

        Si, e se il negozio chiude, vai a bussare a casa del vecchio proprietario?
        La casa madre deve assicurarti la garanzia, non diciamo cavolate.

        • yepp ha detto:

          “Il consumatore, il cui bene abbia un difetto di conformità, deve rivolgersi al rivenditore che è l’unico soggetto responsabile (in forza del contratto) nei suoi confronti, a prescindere dal fatto che il difetti dipenda da un altro soggetto della catena distributiva (ad esempio il produttore).
          In altri termini, è il venditore che deve rispondere direttamente e personalmente alle richieste del consumatore, facendosi carico di ogni eventuale onere.”

          • TiaPortal ha detto:

            purtroppo sulla garanzia in italia siamo riusciti a fare una confusione incredibile: d.lgs. 24/2002, il consumatore puó ANCHE rivolgersi al produttore del bene(anch’esso obbligato a fornire una garanzia di due anni sul bene stesso, almeno se il bene é distribuito italia) :
            la legge obliga ANCHE il venditore a dare una garanzia :

            Tale garanzia di legge copre tutti i vizi di produzione e di
            conformita’ presenti sui beni di consumo acquistati dai consumatori per
            due anni, prevedendo precisi adempimenti a carico del venditore. Essa funziona parallelamente, affiancandovisi come alternativa, all’eventuale garanzia del produttore (detta garanzia commerciale), garanzia che invece e’ regolata da un contratto (di solito presente allínterno della confezione di vendita)

            sostanzialmente hai citato solo una parte della legge, devi tenere conto che i nuovi decreti attuativi vanno a integrarsi alla legge gia esistente

          • Passante ha detto:

            Sì, quello che tu non menzioni è che ogni tipologia di difetto ha una scadenza entro i 2 anni. Ad esempio, dopo 1 anno e mezzo non puoi più reclamare quasi nulla. Sono specificate dai produttori stessi. La batteria ad esempio già dopo 6 mesi. Graffi, già dopo 1 mese.

        • Passante ha detto:

          Le cavolate le dici tu. Ti rechi in un centro assistenza QUALUNQUE che faccia quel marchio (nokia/Microsoft) e porti con te lo SCONTRINO. Anzi, fai prima del negoziante che lo sbriga per te (se non ha chiuso, come tu dici).

      • Drak69 ha detto:

        ehm no, la garanzia viene riconosciuta tramite imei (o almeno veniva riconosciuta)…gia mandato una volta in assistenza dal sito microsoft e nessun problema prima di questo cambio di gestione dell’assistenza. Quindi è un disservizio, non una faccenda che mi devo sbrigare da solo

    • Jabber00 ha detto:

      Se metti l’IMEI, mi sa che conta la data di produzione, quindi ci puo’ stare che non risulti piu’ in garanzia.

      • Drak69 ha detto:

        vabbu, tanto quando mi crepano definitivamente il 532 e il 640xl avro terminato la mia esperienza windows mobile quindi possono gestirla come vogliono la garanzia

        • Passante ha detto:

          Guarda che la garanzia non serve per difetti che si presentano dopo tot tempo, quelli si chiamano usura. Se non ti serve dopo 3 mesi al massimo, allora il telefono va bene. Che sia in garanzia o meno tutti dovrebbero sempre pregare di non averne mai bisogno. Tutto io resto è nulla e si paga.

          In ogni caso la data che hai si riferisce a quella di messa in vendita. Quella del tuo scontrino NON può essere registrata (a meno che non hai registrato il prodotto inserendo una data). Quindi farà comunque fede LO SCONTRINO in sede di riparazione. Oppure la suddetta eventuale data di registrazione se esiste.

          • Gino G ha detto:

            La garanzia dura 24+2 mesi, in questo lasso di tempo problematiche non dovute ad usura ne possono nascere parecchie.

  7. ernestinthesixties ha detto:

    scusate se intervengo qui con un mega OT, ma visto che ci sono molti utenti di servizi Microsoft forse qualcuno mi potrà essere d’aiuto.
    da diverse settimane sono costretto a utilizzare account alternativi perché la mia posta di Outlook a) invia i messaggi quando gli pare, uno sì e dieci no (controllando nel folder Posta Inviata non figurano e non arrivano ai destinatari), con tutti gli immaginabili problemi.
    b) non è possibile scaricare gli allegati. ogni volta si pianta. In queste condizioni ovviamente è inutilizzabile e se continua così dovrò cambiare servizio.
    Qualcuno ha riscontrato problemi simili?

    ps i problemi menzionati si riferiscono al PC, da smartphone la posta funziona. (provato su 4 PC diversi e si presentano sempre).

    • mari94 ha detto:

      Potrebbe essere perché ultimamente hanno fatto diverse modifiche a outlook. A me è anche arrivata una mail che suggeriva di eliminare l’account dal programma outlook 2016 e poi reinserirlo per evitare problemi vari di sincronizzazione. Potrebbe essere il tuo caso, una prova la farei

    • Fabio b ha detto:

      Ma stai usando la versione web o quella desktop? Quella web funziona? Il tuo profilo è localizzato correttamente (IT-it)?

      • ernestinthesixties ha detto:

        sto usando la versione web. ma la uso da anni, solo adesso ha cominciato a fare schifo.

        • Fabio b ha detto:

          Che stranezza. RIesci a utilizzare un client qualunque connesso ad Outlook.Com anziché l’interfaccia web e fare troubleshooting? Oppure installa Fiddler e analizza il traffico in uscita dal tuo browser. Cosi su due piedi mi vengono in mente queste due cose.

          • ernestinthesixties ha detto:

            ma non può essere il browser, in questi giorni sto usando diversi PC e tre browser diversi (Chrome, Firefox, Edge). inoltre, li altri account di posta funzionano come prima. è un problema di Microsoft, gli ho scritto tre volte ma ovviamente se fregano.

          • Fabio b ha detto:

            Non è una questione di browser, potrebbe essere il tuo account o qualcosa legato ad esso. Utilizzare Fiddler significa analizzare il traffico http e scoprire perché le cose non vanno. E’ facile e comodo.

          • massimo ha detto:

            E’ un problema dell’app outlook, si pianta e lagga anche su caselle pop sui miei server nel mio ufficio, quindi a latenza zero…

          • ernestinthesixties ha detto:

            non so più cosa fare: mi è impossibile sia mandare messaggi che scaricare gli allegati di messaggi che ricevo. sono pazzi alla Microsoft a lasciare un servizio di posta in queste condizioni.

          • massimo ha detto:

            dicono di essere a conoscenza del problema e che ci stanno lavorando
            ma se fossero normali di cervello, avrebbero già ri-distribuito l’ultima build di Outlook funzionante nel frattempo

            invece come sempre a me viene da pensare che c’è qualcuno ai piani alti che sta sabotando la divisione Windows di ms…. perché quando succedono cose così gravi e intollerabili non so più cosa pensare, anche alle cose più inspiegabili

          • ernestinthesixties ha detto:

            ieri ho passato un’ora e mezza in chat con l’assistenza Microsoft, e bisogna dire che sono stati molto disponibili, ma alla fine abbiamo ottenuto miglioramenti solo parziali: ora l’account Outlook può spedire i messaggi, anche con allegati, anche a destinatari multipli. PERO’ non scarica gli allegati e non inoltra i messaggi. quindi ancora non ci siamo. io questa azienda non la capisco. hanno un servizio di assistenza disposto a dedicare un’ora e mezza a un utente con un problema (che non è da tutti, la maggior parte dei servizi ti indirizza sulle FAQ e buonanotte) e non riescono a garantire il funzionamento normale di uno dei loto servizi più importanti. c’è chiaramente qualcosa che non va in Microsoft.

          • massimo ha detto:

            te lo dico io cosa non va
            satya nadella

          • ernestinthesixties ha detto:

            la telenovela continua. oggi la tizia dell’assistenza Microsoft mi ha detto che l’aggiornamento della UI di Outlook e l’accesso di moltissimi nuovi utenti sta effettivamente creando problemi. mi ha detto che lei usa un account gmail e si trova benissimo e mi ha consigliato di fare altrettanto… roba da matti, roba da Microsoft.

          • massimo ha detto:

            non ci credo, siamo alla barzelletta da vernacoliere

        • Gino G ha detto:

          Quoto, da quando è stata aggiornata è diventata un mattone laggoso, scattoso e leeeento!
          Io che sono un fedelissimo della mia hotmail ho quasi l’impressione di essere tornato alla 56k. :(

    • massimo ha detto:

      Si… Outlook le ultime due o tre build si pianta mettendo gli allegati, inutilizzabile
      La cosa è gravissima
      Ho già scritto alla responsabile del team di sviluppo e ai vari responsabili di reparto, dovrebbero aggiornare a breve, ma è cmq l’ultima build rs1 che fa veramente schifo, si pianta di tutto, non so come abbia fatto a finire in produzione una build così instabile, a me sono riapparsi i riavvii del telefono che erano completamente scomparsi

  8. massimo ha detto:

    sul mio 950xl ad un certo punto ha smesso di andare la presa cuffie
    in circa una settimana il telefono se l’è preso il corriere ed è rientrato perfettamente riparato

    dopo qualche giorno dalla partenza ho chiamato il supporto tecnico per sapere a che punto era la riparazione
    (che era già stata completata, l’ho scoperto dopo dalla lettera che mettono nella scatola) e non sapevano
    che era appunto già stata eseguita

    tutto qui, cmq nel giro di una settimana è partito e rientrato riparato
    tenendo conto che va in Ungheria i tempi sono velocissimi

  9. Xfce ha detto:

    a me dice 14393.0 ma ho lultima versione per i clienti, succede anche ad altri?

  10. Miki_73 ha detto:

    OT: Spotify si aggiorna su Mac introducendo il supporto alla Touch Bar.
    Io questi di Spotify li ODIO ufficialmente!
    Ma scusate, qua non si sta parlando dell’app per iPhone ma del software per mac, che sono meno del 10% dei pc nel mondo. Quelli con la la Touch saranno gli 0,00010% nel Mondo, e questi ad una settimana dall’uscita gli fanno già la versione aggiornata per sfruttarla?
    Per i centinaia di milioni di Win10 nel mondo inceve l’app non la fanno, no certo non serve una universal app che andrebbe in un solo colpo su Smartphone, tablet, desktop, HoloLens e Microsoft hub… Li odio!

    • Fabio b ha detto:

      D’accordo con te tutta la vita ma la Touch Bar è una presa in giro pazzesca. Poi vale tutto.

      • Miki_73 ha detto:

        La touch bar penso non solo sia la cosa piu inutile mai introdotta da Apple sui suoi dispositivi ma anche la piu scomoda e controproducente. Il fatto che venga prontamente supportata da tutti sti software ad una settimana dal commercio dei nuovi mac non fa che farmi venire ancora piu il nervoso nei riguardi delle softwarehouse… Apple detiene solo il 10% del mercato mondiale dei pc ma é “politicamente” potentissima. Microsoft non deve dormire sugli allori altrimenti tra 10 anni farà con Windows la fine che ha fatto con windowsphone nei riguardi di iOs

        • Fabio b ha detto:

          E’ anche il mercato fatto di utenti che spendono bene e non troppo competenti. Insomma il top anche per spotify. Ad ogni modo si vede che l’integrazione con la touch bar è davvero semplice. Mac OS non se la sta vendendo bene da qualche anno.

        • Passante ha detto:

          Non credo proprio. I target Windows e macos sono completamente diversi, innanzitutto anche per i costi di acquisto. Ecco perché l’iphone non sfonderà mai la barriera del 15%.

    • Gianlu27 ha detto:

      Di spotify c’è già l’exe scaricabile DA CHIUNQUE, che gli interessa fare l’universal app? Perché dovrebbero sprecarsi? Questo la gente deve capire ed è per questo che ci vorrà ancora moltooooo tempo per vedere un minimo successo delle app su pc :)

    • ILCONDOTTIERO ha detto:

      Guarda il nuovo Macbook Pro touch bar é un colabrodo e lo sanno anche i sassi una vera eclissi . Stanno scappando via a fiumi e poi sono al 6% oggi e se vanno avanti di questo passaggio scenderanno a breve . Hai provato Sierra beh El capitan girava meglio ed io ho avuto modo di metterci le mani spesso . Hanno disattivato il controllo sulla batteria ed disattivato delle funzioni per cercare di migliorare la gestione batteria e la toich var dire che é comoda é un pacco vero e proprio . Vai a vedere a quelli che lo stanno rendendo compreso i professionisti , ormai su Windows stanno arrivando i pochi programmi che mancavano ad esclusiva Apple parlo del lato professional mentre su lato pc consumer Apple non esiste proprio . Guarda tutti i problemi che stanno creando ai router i Mac pc con iphone e ipad a livello di rete , va sul forum Apple cosi leggerai con i tuoi occhi . Poi pensiamo al nostro giardino , loro si cullano del momento ma noi abbiamo veramente tanta roba .

    • Passante ha detto:

      Il fatto è che chi ha iphone o Mac è generalmente più spendaccione e/o farfallone e quindi tendente ad utilizzare servizi spesso anche nella loro versione a pagamento. Evidentemente ci sono più utenti premium tra i Mac User che tra quelli Windows 10, al momento che è ancora in giro il 7. Ecco perché arrivano alcune cose prima per Mac e non per Windows (se arrivano). Poi la questione delle app Windows è praticamente una novità per le aziende, lascia che prenda piede. Attualmente c’è la versione exe, perché farne una che copre solo un 25%? Come stiamo vedendo comunque, le app principali arrivano e si aggiornano nonostante quello che ne è al momento del lato hardware di Windows mobile.

      • massimo ha detto:

        Sono d’accordo in parte, secondo il problema è in primis Microsoft che “politicamente” non se la fila quasi più nessuno, a prescindere dal market share

        • minzi ha detto:

          concordo
          Microsoft non è un marchio che smuove aziende generiche e utenti comuni ma solo per geek
          è misconosciuta, nelle aziende conoscono Windows ma più come una risorsa fardello che come risorsa apprezzata
          a differenza di apple e Google che fanno tendenza anche al di fuori dei geek

          • massimo ha detto:

            “aziende conoscono Windows ma più come una risorsa fardello che come risorsa apprezzata”
            beh, ora non esageriamo…
            diciamo conoscono Windows come sistema con n.1 per il rapporto qualità/prezzo

          • minzi ha detto:

            magari fosse non esagerare
            in molte aziende in cui ho fatto consulenza non è stato difficile ne raro sentire :” sempre sto pc che si blocca e va lento e riscalda e pieno di virus e complicato e non risponde e ma che difficile fare una cosa così semplice che da telefono ci metto 2 minuti etc etc ” e sono professionisti industriali altamente specializzati e spesso istruiti….

  11. Gianlu27 ha detto:

    Oh magari, visto che per PC c’è l’exe, semplicemente non gli interessa fare un app universale? :)

    • minzi ha detto:

      anche se ci fosse l’exe fidati che se anche il 5- il 10% che usa w10 come tablet del 20-25% di utenti w10 totali usasse spotify premium e pagasse ,allora Spotify farebbe l’app coi controfiocchi universal e ottimizzata per touch
      L’azienda spende dove c’è un guadagno e ritorno economico, e un 5% può valere in guadagni di pià di un 80-85-90%,dipende dalle media pesata ovvero da quanti pagano su Windows,quanti su w10 e quanti su mac
      Se il ritorno economico non c’è perché nessuno paga, sopratutto quelli di w10 allora mantengono solo l’exe che copre tutti senza ulteriori investimenti e frammentazione.
      Come cambiare la situazione?
      Tantissimi utenti w10 pagano il premium e chiedono l’app ottimizzata al touch pena la rescissione
      Oppure
      Microsoft per gli utenti consumer blocca l’uso degli exe permettendoli solo incapsulati in app tramite store
      oppure non blocca gli exe ma li nasconde e ti spara il consiglio di usare le app e lo store in ogni sito,menu,pagina,comunicazione etc etc come fanno Google e Apple

      • massimo ha detto:

        oppure terza ipotesi, spotify ha una partnership con apple e lì creano escluive
        grazie appunto alla partnership in essere…

        • minzi ha detto:

          una partnership vantaggiosa è quella che ti porta più guadagni e vantaggi di scelte diverse
          fosse stata in perdita e dannosa anche per ipotesi non avrebbero fatto nessuna ipotetica partnership

  12. emo ha detto:

    ot per l’aggiornamento di minecraft pe si dovrà aspettare molto?

  13. andre99 ha detto:

    Ho usato oggi la chat: ho detto “ah ma non è il supporto italiano?” e rimanendo nella stessa chat mi ha passato una italiana.

    Ho lo stesso problema da 3 mesi (da quando mi è tornato dalla riparazione)! 950 XL Dual SIM, se vuoi lo scrivo sulla pagina di Microsoft e poi commenti che anche te hai lo stesso problema

  14. fillobotto ha detto:

    Arriva? Da profano del Windows store mi è difficile credere che un’applicazione che sembra in stile wp8 sia appena uscita

  15. Simone Mauri ha detto:

    Ma se ho il telefono a riparare, come faccio a controllare lo stato della riparazione sull’app? Mi danno un altro telefono?

  16. Alessandro ha detto:

    Ho mandato il telefono due volte in assistenza con problemi alla batteria e di ricezione. La prima volta mi hanno ristretto una vite, la seconda mi hanno cambiato lo schermo. Intanto la garanzia era scaduta. Li ho contattati per chiedere spiegazioni, un operatore per telefono mi ha assicurato di richiamarmi dopo qualche giorno ma sono passati due mesi. Ottima assistenza….

  17. xxte ha detto:

    Tardi, ho preso un IphogneSE..mi dispiace.
    Arrivederci, spero!

  18. massimo ha detto:

    ma è anche questione di partnership…
    come vedete netflix ha l’esclusiva nello streaming 4K su Microsoft edge

    sono partnership, probabilmente apple è un partner di spotify e boicotta più o meno attivamente gli altri suoi concorrenti
    Un po’ come fa o ha fatto Google con Vevo, Waze, Songza, Pokemon go ecc..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *