• 102 commenti

Satya Nadella: Microsoft progetta il “dispositivo mobile definitivo”!

Satya Nadella, durante un’intervista all’Australian Financial Review, ha parlato del mondo mobile e di come l’azienda è a lavoro per cambiare il modo di come questo settore viene visto.

microsoft_0387

In particolare Nadella dichiara: “Noi non vogliamo essere guidati dall’invidia di quello che gli altri hanno, la domanda è, cosa possiamo realizzare?”

Microsoft sembra ancora molto interessata ad investire nel mondo mobile, questa volta vuole farlo in maniera rilevante e non rilasciando l’ennesimo dispositivo sul mercato senza innovare.

“Noi continueremo ad essere nel mercato dei telefoni, ma non come definito dal leader del mercato di oggi, ma da quello che saremo in grado di fare in modo univoco per realizzare il dispositivo mobile definitivo.”

Satya Nadella aggiunge l’esempio di Surface, quando è stato presentato il nostro 2-in-1, in molti si chiedevano se veramente si aveva bisogno di questo nuovo formato, oggi la concorrenza ha chiaro che proprio questo dispositivi sono diventati uno standard.

via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. huggye ha detto:

    vediamo se mi convinceranno a sostituire il mio 920

  2. Alessandro ha detto:

    Ciao. Qualcuno sa se é possibile togliere i suoni nell’app di Facebook? Non intendo le notifiche ma i suoni quando pubblico qualcosa ecc.
    Grazie

  3. sgrips ha detto:

    lo sapevo … :) ora si va solo mantenuta la promessa !!!!

  4. Gianlu27 ha detto:

    Perfetto, ma MS deve ricordarsi soprattutto una cosa: uno smartphone, prima di tutto, è uno smartphone, non un PC ;)

    • Hankel ha detto:

      Esatto
      Però il ragionamento per Microsoft ormai sarà: se proponi qualcosa uguale ai leader di mercato (per citare Nadella) il cliente perché dovrebbe sceglierti? Già è complicato colmare il gap delle app…poi che puoi offrire? Supporto al sistema operativo duraturo?

      • Gianlu27 ha detto:

        Quello che dici ha senso, però allora devi offrire una killer feature. La virtualizzazione dei programmi desktop su continuum sinceramente non mi sembra una killer feature, ma per uno smartphone! Già continuum di suo è tanto se lo si utilizza una volta al mese, figuriamoci poi usare i programmi virtualizzati con tutti i limiti di uno smartphone. Se io voglio un PC, mi compro un pc, pochi fronzoli.

        Secondo me alla base c’è tutto il fallimento di W10M agli albori: fossero arrivati con un OS decente al lancio dei nuovi Lumia, credo che tutta la situazione sarebbe stata diversa, si poteva ragionare più sul concreto che su cose che FORSE potrebbero attirare una minima parte dei clienti sul mercato in un futuro lontano. La strada presa secondo me non era male, con un progetto concreto e aggressivo penso che si poteva fare qualcosa di davvero interessante

        • minzi ha detto:

          Ma infatti non c’è bisogno di una killer feature
          Ms comunque si rivolgerà a quella nicchia di utenti che alla domanda se mi serve un pc e devo telefonare mi compro due dispositivi ovvero pc e smartphone risponde no e preferisce un solo dispositivo che telefona e fa da pc
          Piccolissima nicchia vero ad oggi ma a Ms basta e avanza

          • Gianlu27 ha detto:

            “Ms comunque si rivolgerà a quella nicchia di utenti che alla domanda se mi serve un pc e devo telefonare mi compro due dispositivi ovvero pc e smartphone risponde no e preferisce un solo dispositivo che telefona e fa da pc”

            Come fai ad usarlo come pc senza un altro dispositivo (schermo esterno o quel che sia)? Alla fine sempre di due dispositivi hai bisogno

        • MatitaNera ha detto:

          condivido tutto, continuum verrà usato una volta al mese e da una persona su 100mila…

      • fr16_reda ha detto:

        Ma non sarà un cellulare per come lo intendiamo noi adesso, vuole cambiare tutto, vuole creare una nuova generazione, sarà un rivale diretto dei futuri Samsung S9 o del Iphone 9, non avrà molte cose in comune col Samsung S8.
        Gli sviluppatori saranno attirati da questo telefono e faranno queste app.
        Avremo anche app in più, visto che gli sviluppatori possono sfruttare più caratteristiche.

        • MatitaNera ha detto:

          ma questa sicurezza (visto il passato) da dove ti arriva ? per curiosità

          • fr16_reda ha detto:

            La Microsoft ha preso i Lumia come progetto da continuare, non da rifare. Adesso il patto con la Nokia è concluso, la Microsoft può fare liberamente ciò che vuole. Fino ad adesso i nuovi prodotti Microsoft Surface sono stati un successone, non vedo perché non ci debba riuscire col mobile. Abbiamo pure la sicurezza definitiva che si produrrà il Surface Phone.

    • Vittorio Vaselli ha detto:

      Ha appena dichiarato che non vogliono fare uno smartphone come viene imposto oggi, ma a modo loro. Il loro smartphone non sarà uno Smartphone se ancora non fosse chiaro.

      • Gianlu27 ha detto:

        Cioè uno smartphone che con continuum diventerà un pc.

        Dai su, cosa volete che sia?

        • Max ha detto:

          aspettiamo, di fatto ogni volta i loro prodotti si sono rivelati di più di quello che ci si aspettava, guarda il surface, il surface book, il surface hub, gli hololens e il surface studio. Posso stupire e lo faranno.

          • Gianlu27 ha detto:

            Secondo me c’è una piccola ma grossa differenza di mezzo.

            Tutti quelli che hai detto tu (lasciando da parte hololens che merita un discorso a parte) restano dei PC. Surface studio resta un pc, il surface resta un pc, il surface book resta un pc, il surface hub resta un pc, ovviamente modificati per adattarsi alle esigenze.
            Ma tu usi tutti questi prodotti come pc, ovviamente adattandosi alle varie situazioni. Ma l’uso principale che ne fai è sempre quello di pc.

            Il discorso di un ipotetico surface phone è completamente diverso, perché il primo ruolo di uno smartphone è quello di fare lo smartphone! Se io mi devo comprare un telefono che è pensato per fare da pc, mi prendo un minipc a questo punto o mi tengo il pc. Lo smartphone prima di tutto deve fare lo smartphone, e se non fa bene lo smartphone, che senso ha tenerselo come smartphone-pc (che poi non è neanche un pc, visti tutti i limiti di processore, temperature e batteria) quando c’è ampiamente di meglio sul mercato che fa entrambe le cose meglio? Non ha senso, al momento, un dispositivo che ti fa entrambe le cose a metà. Senza contare che già ora continuum praticamente non lo utilizza nessuno. Possono sempre fare l’effetto wow, vero, anche continuum l’ha fatto l’effetto wow, ma all’atto pratico poi ci sono sempre delle cose da tenere conto.

            Anche il surface studio ha fatto l’effetto wow, però poi all’atto pratico sono usciti tanti piccoli difetti (detto ciò, a me l’effetto wow lo fa ancora XD)

          • Max ha detto:

            Cosa centra che sono pc, sono modi totalmente nuovi di interpretare il pc e non è da poco.

          • MatitaNera ha detto:

            tra stupire e conquistare il mercato c’è differenza…

        • Vittorio Vaselli ha detto:

          Non credo, non rispetterebbe il requisiti di creare nuove categorie…ce ne sono già e dal prossimo anno ci saranno quelli con android pure. Comunque vedremo ;-)

          • Gianlu27 ha detto:

            Beh, anche continuum secondo MS doveva rivoluzionare il mondo questo mondo, eppure XD

            Secondo me manca proprio la tecnologia per fare qualcosa di diverso e vedendo la direzione che sta prendendo MS con continuum, non vedo cosa possano pensare di diverso :)

        • Vittorio Vaselli ha detto:

          Non credo, vedremo ;-)

        • Freerider ha detto:

          E perché non potrebbe andare bene? Se riuscissero a creare uno smartphone che faccia anche da PC di bassa fascia (quindi usabile dal 90% delle persone), dov’è il problema? Se stanno pensando ad emulare l’architettura x86 non credo che se ne escano con una cagat4, sanno bene che deve garantire almeno un’esperienza d’uso come un laptop da “supermercato”. Alla fine ARM ora mai ha potenza più che sufficiente e viene sfruttato solo per aprire facebook. Non escluderei che uno smartphone con sp830 possa garantire un’esperienza d’uso migliore delle schifezz3 piene di adware che si trovano al supermercato. Compra un HP da 300 euro, se non passi giorni a sistemarlo ci metteresti 5 minuti solo ad accenderlo.

          • Gianlu27 ha detto:

            Ma non è questo il punto, è che la gente si aspetta chissà di rivoluzionario, un dispositivo che non è uno smartphone, invece alla fine sarà uno smartphone con continuum evoluto, quello volevo dire :)

            Non è tanto la questione quanto poi sia utile o no

    • minzi ha detto:

      Ed é quello che hanno dichiarato a raffica negli ultimi mesi settimane giorni
      Ms prima di tutto non farà Smartphone nei nuovi dispositivi quindi inutile ricordare il connubio che uno Smartphone prima di tutto é uno smartphone
      Per quello che vuole fare ms non é cosi anzi é l’opposto
      Se sta bene questa é la minestra,nessuno obbligo la gente a comprare surface…non erano ne tablet ne pc e facevano male sia la prima che la seconda parte (pure ad oggi come Tablet)…ma hanno creato una categoria per i clienti e gli oem….e senza pubblicità in tv

      • Gianlu27 ha detto:

        Ma davvero credete che il dispositivo super rivoluzionario di MS non sarà uno smartphone? XD

        Attento, perché i surface sono concettualmente molto ma molti diversi da un surface phone.

  5. 00SAMU ha detto:

    Il mio indistruttibile 930 va egregiamente,ma non esiterò a sostituirlo con il Surface Phone (anche se dovrò lavorare 3 mesi e fare un abbonamento vincolato per permettermelo) complimenti a microsoft, con la linea surface mi sento come probabilmente si sente un fan di apple quando sta per uscire il nuovo ifon: Io DEVO AVERE IL SURFACE PHONE qualunque cosa accada io voglio il surface phone (vorrei anche il surface book e il surface pro,ma oramai lo smartphone è un must)

  6. Miki_73 ha detto:

    Satya Nadella: Microsoft progetta il “dispositivo mobile definitivo” e lo farà per iOs e Android.
    Successivamente forse anche WindowsPhone. XD

  7. paolo ha detto:

    Io è da tempo che penso che MS stia andando nella direzione di metterci il pc in tasca: compatibilità con programmi x86 (utilizzabile solo quando collegati a dock e video, visto che sarebbero inutilizzabili in modalità mobile), UWP in entrambe le modalità.
    Dal punto di vista tecnico manca “solo” un processore x86 a basso consumo che possa competere con gli arm (Intel, sveglia!). Una emulazione x86 su arm sarebbe troppo onerosa e lenta per rappresentare un vero sostituto di un pc.

    • Gianlu27 ha detto:

      “Io è da tempo che penso che MS stia andando nella direzione di metterci il pc in tasca: compatibilità con programmi x86 (utilizzabile solo quando collegati a dock e video, visto che sarebbero inutilizzabili in modalità mobile), UWP in entrambe le modalità”

      Esattamente, è chiaro che MS sta puntando a far questo, in un modo o nell’altro. Il discorso è che se fosse così, cambierebbe assolutamente nulla nel mondo mobile

      “Dal punto di vista tecnico manca “solo” un processore x86 a basso consumo che possa competere con gli arm (Intel, sveglia!). Una emulazione x86 su arm sarebbe troppo onerosa e lenta per rappresentare un vero sostituto di un pc”

      Sulla seconda parte concordo a pieno! Sarebbe veramente pesante da cosa, motivo per il quale bon, carino, ma se devo farle girare male, allora passo, con un pc ci faccio tutti senza problemi
      Sulla prima no. Il discorso è che per fare girare decentemente i programmi x86 (che poi per far girare decentemente pure continuum, perché già ora con l’820 fa molta fatica) ti servirebbe un piccolo mostro che non solo consuma, ma scalda pure. Dovresti pensare ad un modo per gestirlo quando non lo usi in modalità continuum, e praticamente saresti costretto a “castrarlo”, allora poi ha poco senso, perché ti ritrovi qualcosa di poco ottimizzato per smartphone, qualcosa di troppo che per uno smartphone è inutile. E su queste cose ci parliamo da mesi, ma alla fine sempre allo stesso punto andiamo a finire.

      • paolo ha detto:

        Infatti ho detto che, purtroppo, manca il processore. :)
        Già oggi un Atom z8700 è in grado di far girare decentemente W10 desktop (decentemente per il 90% di quelli che usano il pc) però consuma/scalda comunque troppo per essere usato in uno smartphone.
        In modalità “non desktop” basterebbe avere l’interfaccia che abbiamo adesso su W10 mobile ed avresti a disposizioni le UWP, collegato alla dock il tutto passerebbe a W10 desktop ottenendo una vera esperienza desktop (comprese le stesse UWP di prima).

      • paolo ha detto:

        Tanto per curiosità mi piacerebbe sapere perché il mio ultimo commento sia stato cancellato.

    • Luca ha detto:

      Chiaro… se ci riescono faranno “morire” la versione Mobile perché tutto finirà in un’unica versione. Disponibile su PC, Tablet e Smartphone. L’importante è che non perdano troppo tempo nel riuscirci… almeno per Natale 2017 dovranno essere pronti a tirare fuori qualcosa. L’unica cosa sicura è che da qui a Dicembre dell’anno prossimo non ci saranno novità rilevanti per il settore mobile; farlo “morire” permetterà di avere meno critiche quando saranno tagliati fuori tutti i terminali. Vogliono fare qualcosa di grosso, di innovativo e lo apprezzo… mi preoccupano le tempistiche.

      • Freerider ha detto:

        Mah, ok che sembrerebbe che ci sia in ballo qualcosa di grosso, ma sta volta non credo che facciano come le altre volte. Non sembrerebbe un restart ma un’aggiunta. Credo che win10m su ARM continuerà ad esistere cosi come le UWP. Gli attuali smartphone non credo che verranno nuovamente abbandonati tra un anno. Ok che ce ne sono in giro pochi, però sarebbe da p4zzi fare il quarto reset in pochi anni!

  8. maurizioxxoo ha detto:

    nel senso definitivamente l’ultimo..

  9. GiobyOne ha detto:

    Queste sono le dichiarazioni che vogliamo sentire.

  10. Gino G ha detto:

    Se mi è permesso vorrei solo far notare che la scelta di proporre dispositivi senza un minimo di innovazione è stata Microsoft stessa. Nokia spendeva fior di quattrini in R&D e innovazioni ne proponeva costantemente (PureView, CBD, Rich Recording ecc.) fino a quando non è avvenuta l’acquisizione. Quindi la possibilità di continuare ad innovare c’era, solo che qualcuno ha preferito vivere di rendita.

    • Max ha detto:

      oddio, ad oggi la maggior parte dei device utilizza tencologia Microsoft, una tra tutte active sync che è la base per poter gestire i telefoni. ad oggi MS riceve royalty su brevetti ms da ogni venditore android. i vari PureView, CBD, Rich Recording non sono degli standard usati da nessuno ma tencologie proprietarie.

    • Luca Serri ha detto:

      Anche Microsoft ha proposto delle innovazioni, vedi per esempio scansione dell’iride o Continuum. Il fatto che non siano state così apprezzate è un altro discorso.

      • Dark Helgast ha detto:

        La scansione dell’iride non è un innovazione della Microsoft,perché era già stata implementata non tanto tempo fa su un telefono android (2004 mi pare).
        Che fate come la Apple che ha inventato la touchbar lol

        • Luca Serri ha detto:

          Nel 2004 Android non esisteva, intendevi forse 2014? :P comunque ho trovato solo un annuncio sul ViewSonic V55 che però non è stato commercializzato, è rimasto solo un rumor e risale a fine 2014. Oarlavi di questo o intendi altro?

  11. Lorenzo Baroni ha detto:

    Discorso chiaro e condivisibile. Mi auguro continuino a fare innovazione lasciando ai cinesi le copie.

  12. andrea ha detto:

    Ot. Qualcuno ha soluzioni al fatto che non mi si illumina più lo schermo quando mi arriva un messaggio o una chiamata?

  13. Malpasso ha detto:

    Mio personalissimo punto di vista (e non sono un economista o esperto di dinamiche aziendali).
    Secondo me Microsoft dovrebbe puntare prima sul settore aziendale per poi, eventualmente, riprovare nel consumer. Nel senso: produrre pochi smartphone (tipo uno per fascia bassa e uno alta) progettati appositamente per un uso aziendale.

    Il fascia bassa dal basso prezzo con tutte le app (fatte bene però) per un uso aziendale (es: Office, One Drive, Posta, Teams, Skype…) con hardware limitato e ottimizzato all’uso aziendale (batteria capiente, schermo sufficientemente grande ma ppi normali, fotocamera limitata da pochi Mpx, poca memoria ram e storage).

    Per quello invece di fascia alta oltre al software aziendale di sopra, anche un’architettura che possa far girare nativamente programmi x86, Continuum e adeguato hardware a corredo (batteria capiente, fotocamera buona ma non esagerata, molta memoria ram e di storage).

    Il vantaggio per un’azienda è la possibilità di fornire ai dipendenti dispositivi funzionali, funzionanti, reattivi, ottimizzati per l’uso specifico e “chiusi”, sui quali i dipendenti stessi potranno fare pochi danni, anche visto lo store limitato che abbiamo su W10M e l’intrinseca sicurezza di un sistema chiuso e usato da pochi smanettoni.

    Per la Microsoft invece il guadagno, oltre al denaro della vendita dei dispositivi, sarebbe anche quello di potersi ritagliare un settore comunque abbastanza ampio (certo non come quello consumer) dal quale poi successivamente entrare (eventualmente) anche nel commerciale. Il tutto con relativa poca spesa, vista la base di partenza W10M di cui dispone al momento che trovo particolarmente adatta al settore appunto aziendale.

    • MatitaNera ha detto:

      credo che sia proprio quello che intende fare…il problema è che alcune app sono per entrambi i mondi…facebook, whatsapp, si usano anche per lavoro…

      • Malpasso ha detto:

        Però a quanto ho capito dalla sua presentazione, Microsoft Team potrebbe rimpiazzarli senza problemi, mantenendo il tutto confinato nell’ambito lavorativo (quindi ad esempio senza che i vari gruppi Lavoro, Amici, Parenti, etc, di WhatsApp ti si mischiano sul dispositivo, facendolo squillare ogni minuto e confondendo il tutto).

        • Zioprotestante ha detto:

          Il problema è che WhatsApp la trovi in tutte le piattaforme e la gente la usa ovunque…. puoi avere anche tutti telefoni Microsoft in azienda ma magari i tuoi clienti hanno Android o Apple.

          • Malpasso ha detto:

            Penso che finché si rimane nel settore aziendale si possano tranquillamente usare le mail o Microsoft Team, perché rimani all’interno della tua azienda. Se devi interfacciarti con i fornitori lo puoi fare anche con WhatsApp o altri servizi, ma se anche loro usassero un sistema ad hoc come Team, penso che a quel punto sarebbe più comodo per tutti. Invece se devi interfacciarti con il pubblico, sicuramente avere la possibilità di dialogare con tutti i sistemi possibili (come WhatsApp) torna comodo (anche se personalmente mi sono sempre bastate mail e telefonata).

      • Zioprotestante ha detto:

        Condivido in pieno, alcune app come WhatsApp sono “multifunzione”, sempre più clienti la usano anche in cantiere per inviarmi foto di prodotti o mi fanno praticamente degli ordini al momento.

  14. Teo ha detto:

    Si certo e ora di produrre un dispositivo senza store e quindi senza app che sara linvidia di tutti i concorrenti

  15. Will ha detto:

    Secondo me allude a un telefono che possa far girare w10 e che perciò possa fare tutto…

    • Luca Serri ha detto:

      W10 su smartphone non avrebbe senso. Uno smartphone deve prima di tutto far bene lo smartphone, poi se fa anche altre cose bene, ma almeno la funzione primaria deve avere la priorità.

  16. GiobyOne ha detto:

    Noi abbiamo adottato i lumia come telefoni aziendali, e sinceramente nessuno si e’ lamentato della parte business (posta exchange). Oggi diversi iniziano a lamentarsi della carenza delle app, per non parlare di quei dispositivi rimasti a wp8.1. Quindi caro Nutella la frittata l’avete fatta voi con i vari 7 / 8 / 10. Gli sviluppatori si sono “stufati” di starvi dietro.

  17. MatitaNera ha detto:

    qua si parla di fuffa, in sostanza

  18. acrixx ha detto:

    Per il business non avranno problemi, ma per il consumer in pratica devono tirare fuori un telefono che abbia caratteristiche assurde, con funzionalità che altri si sognano, per attirare tutti i malati di tecnologia a preferirlo agli altri top, le app torneranno ad esserci e cosi come le nuove, nella visione piu rosea. Ma purtroppo non c e molto da fare

    • minzi ha detto:

      si stanno ritirando massicciamente dal mercato consumer…..perché dovrebbe tirare fuori quello che dici te se si stanno ritirando massicciamente per uscirsene?
      ormai tutte ste dichiarazioni vanno focalizzate sul mercato su cui puntano che non è il consumer di massa

      • acrixx ha detto:

        Esatto, si stanno ritirando per non rincorrere il leader di mercato, l’unico modo che hanno per riprendere è come disse nadella un cambio di paradigma, in sostanza qualche mega novità che li faccia tornare in auge e appetibili. Non andiamo lontano, il 1020 ha fatto proprio questo

  19. bruno ha detto:

    Non fa ridere.

  20. Miki_73 ha detto:

    Rimane il fatto che qualunque cosa inventino (potenziamento continium con utilizzo x86, ecc ecc ecc) in mobilità ormai lo standard d’utilizzo mondiale sono le app, e non per moda, ma per oggettiva superiorità e facilità d’utilizzo su dispositivi portatili, in mobilità. Quindi solito discorso, facciano quello che vogliono ma se poi non vengono sviluppate le app non se ne esce! :-O

  21. lele ha detto:

    É inutile che progettino il device definitivo quando c’è il software che fa acqua da tutte le parti. Che si vergognino. Ormai hanno deluso, lo dico da utente che é partito con windows phone 7.8 e che per la prima volta dopo vari lumia acquistati si é sentito veramente deluso

  22. Davide ha detto:

    Ma sono l’unico che ha letto del fatto che nel futuro del mobile non ci sarà più lo store delle app? ( a detta di ios e android)

  23. dPax ha detto:

    No, ci sono anche io!…sempre col 1520

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *