• 95 commenti

Ufficiale: Windows 10 attivo su oltre 400 milioni di dispositivi

Microsoft, dopo aver annunciato nel mese di giugno di aver superato quota 350 milioni di dispositivi attivi Windows 10, comunica oggi che la crescita continua e che proprio in questi giorni il numero di dispositivi attivi è salito a oltre 400 milioni.

PCW10

L’annuncio è stato dato durante la conferenza Microsoft “Ignite” dedicata alle imprese, si tratta di una crescita di ben 50 milioni di dispositivi attivi in 3 mesi, considerando che dalla fine di luglio l’update a Windows 10 non è più disponibile gratuitamente per gli utenti Windows 7 e Windows 8.

Ricordiamo che Microsoft, nel 2015, durante la conferenza dedicata agli sviluppatori aveva dichiarato di avere come obiettivo di raggiungere ben 1 miliardo di dispositivi Windows 10 attivi mensili entro la metà del 2018, questo come visto nel mese di luglio non sarà raggiunto a causa delle modifiche al business apportate al mondo mobile (1 miliardo di dispositivi Windows 10 entro il 2018? No, a causa del mobile!)

via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Tonyxx85 ha detto:

    Forse qualcosa non andava… corretto :D

  2. ernestinthesixties ha detto:

    ma sono tanti o pochi? voglio dire, rispetto alle aspettative di MS e degli addetti ai lavori.
    a titolo personale, comprendo il crollo del mobile (ho seguito praticamente in diretta qui su Plaffo la telecronaca di MS che si scavava la fossa), ma un privato che non si è aggiornato il pc al “migliore Windows di sempre” (per parafrasare la concorrenza) proprio non lo capisco.

    • jockhorror ha detto:

      Personalmente win10 mi piace. L’ho installato sia su ip notebook che su un fisso nin modernissimo e devo dire che gira bene su entrambi. Tanti non sono passati da 7 a 10 credo, sia per pigrizia che per timore di perdere tutto. Bisogna mettersi anche nei panni dell’utilizzatore medio-basso, che ha un pc giusto per caricarci le foto e cercare cure su google, il quale sicuro non ha dimestichezza con tali aggiornamenti. Stesso vale per il mobile IMHO: tanta gente non sa che per l’upgrade da 8.1 a 10 ci vuole l’apposita app, che non é stata pubblicizzata in alcun modo sui dispositivi. Basterebbe inviare una notifica per far convertire la stragrande maggioranza degli utenti

      • RafaStyle92 ha detto:

        Sul mobile é andata meglio cosi fidati, se fosse arrivato senza app, a marzo in quello stato, penso che il 90% delle persone avrebbero buttato i telefono

        • Shalashaska ha detto:

          Tanto i pochi rimasti a 8.1, stanno probabilmente pianificando un passaggio alla concorrenza.

        • jockhorror ha detto:

          Probabile, anzi, sicuro! Chi commenta gli articoli qui,ha un minimo di dimestichezza nel contrastare i vari bug, immagino quei poveretti che non ci capiscono nulla!

          • Gianlu27 ha detto:

            Bug? Secondo vari esperti i bug ce li hai perché non sai usare il tuo smartphone/per questioni di performance XD

            No comunque, secondo me il problema di fondo è che W10M è nato male… È un’arma a doppio taglio, perché non pubblicizzarlo vuol dire perdere quote, ma se la maggior parte delle persone lo avesse provato cambierebbe OS. Io fino ad 8.1 ero un grandissimo fan di MS e fino ad ora sono rimasto proprio per l’affetto che provo per MS e perché l’idea di W10M mi piace un sacco (live tiles, universal apps quando diventeranno più mature ecc), però la strada che ha preso W10M sta portando molti affezionati (non solo io, ma tanti e basta che leggi i commenti anche solo su questo sito) a decidere di passare ad altro. Figurati, se stanno pensando quelli veramente affezionati di lasciare questo OS, cosa può pensare l’utente medio con un OS pieno di bug, che crasha e senza app, soprattutto dopo aver provato un OS super stabile come 8 o 8.1? Se W10M fosse stato sviluppato per bene, allora si poteva fare marketing, tartassare di pubblicità come fa Apple e allora lì si che si poteva far aggiornare anche tutti quelli di 8.1 senza l’app (perché è palese che la storia dell’app sia solo per pararsi il retro da utenti che si lamentano di quanti problemi abbia W10M, almeno così aggiorna solo chi è realmente interessato che, appunto, conosce l’app), ma così no.

            E torni allo stesso discorso di prima:
            – Non pubblicizzi e non fai aggiornare quelli con 8.1 e 8? Perdi quote
            – Pubblicizzi un OS palesemente in alpha, incompleto e con una marea di problemi e lo rilasci a tutti quelli che avevano 8.1 e 8? Perderai di certo i tuoi clienti che passeranno ad altro perché l’OS è problematico

            Alla fine gira che ti rigira sempre lì sei

          • jockhorror ha detto:

            Io penso che se uno investe 100-200-500 euro per un prodotto, quello deve categoricamente funzionare al pieno delle proprie capacità. Non esiste che uno deve per forza fare il manutentore di software per aprire facebook in modo decente.. Chi dice certe cose non lo capisco! Manco fosse una confraternita

          • Gianlu27 ha detto:

            Ma esatto! C’è è assurdo che ogni tot di build a me tocca fare un hard reset per sistemare i problemi o ogni tanto mi tocchi fare soft reset perché si incanta.

            Poi pensa se veramente approdassero al lato business. Ma lo vedi un business man che si mette li a fare l’hard reset e a perdere tempo per ricaricarsi tutti i dati?

            Lanciare il 950 in quelle condizioni erano veramente qualcosa da incoscienti, fatto sicuramente solo per accontentare i fan perché chiunque sano di mente capirebbe che lanciare una nuova gamma e il tuo nuovo prodotto di punta, con un OS in aplha vuol dire sotterrarsi la fossa da soli e ciò che mi ha lasciato più “triste” è che un COLOSSO come MS sia arrivata così in basso quando doveva puntarci forte su W10M per farsi tanta buona pubblicità

          • jockhorror ha detto:

            Che poi, i business-man,siamo sicuri che curino i loro affari con uno smartphone? Io credo che il 95% della loro attività si limiti alle semplici telefonate, il restante 5% per leggere la posta in arrivo. Stop.

          • Max ha detto:

            Continui a dire bugie, ho red Stone 2, mai fatto hard reset.

          • Gianlu27 ha detto:

            Ma possibile che debba sentire sempre di questa storia?! NON È CHE SE TU NON LO HAI MAI FATTO, GLI ALTRI NON SIANO STATI COSTRETTI A FARLO. Mi fate realmente girare quanto fate così. Io capisco difendere W10M ma veramente, se siamo in tanti a lamentarcene un motivo ci sarà!

            A me ora dall’ultima release non funziona l’hotspot e dovrò fare l’ennesimo hard reset per vedere se torna a funzionare.Tutti quelli che hanno avuto il problema del BT e sono stati costretti all’hard reset per provare a risolvere?

          • Max ha detto:

            Ma quello che non capisci sei tu, è possibile che ho sotto mano una decina di lumia e non mi è mai accaduto?

          • Gianlu27 ha detto:

            Ma buon per te, pensa che io non ho il problema del BT che in tantissimi hanno

            Ma basta che ti leggi anche altre persone, mica solo io sono stato costretto al reset in più di un’occasione. Sappiamo benissimo quanto problemi abbia W10M, negarlo è impossibile. Poi che tu sia stato fortunato, mi fa piacere per te, ma o tutti quelli che lamentiamo problemi (quindi per risolvere hard o soft reset) siamo dei bugiardi (e siamo tanti allora ad essere bugiardi) oppure c’è della verità

          • Gianlu27 ha detto:

            Tanto per dirti, non sono io che dico bugie, semplicemente racconto la mia esperienza. Ma c’è gente che ha anche problemi diversi dal mio e nella maggior parte dei casi l’unica soluzione è un hard reset. Non è che se tu hai avuto la fortuna di non dover aver avuto mai fare un reset, gli altri non siano stati costretti a farlo :( Beato te https://uploads.disquscdn.com/images/548e7078ae8817d1ac72321111bcc78283c8ea3fe8c3f5cee17b8bbcf5c3beca.jpg

            Ps. Post tratto da un altro sito che conosci pure tu XD

          • Max ha detto:

            sono troll, ti ripeto decine e decine di Lumia sotto mano, nessuno di questi problemi, l’unico conclamato è whatsapp ma basta reinstallarlo, se tu hai avuto sto problema non significa che c’è.

          • Gianlu27 ha detto:

            Quindi se uno ha un problema, automaticamente è un troll?

            Ma appunto, OGNUNO HAI I SUOI PROBLEMI, ma non significa che se tu non ce l’abbia, allora non ci sono per tutti. Te l’ho detto, ad esempio c’è un sacco di gente che ha il problema al BT (che si blocca quando schiacci dalla tendina), io no :)

          • MatitaNera ha detto:

            peccato, sono i “troll” evidentemente che con il loro potere non fanno vendere wp…

          • MatitaNera ha detto:

            e qui ti spieghi magari perchè Apple vende, paghi (caro), apri e utilizzi…

    • Gianlu27 ha detto:

      Secondo me sono più o meno con le loro previsioni, quantomeno per quanto riguarda la parte pc. 400 milioni di attivazioni in un anno sono veramente tante! Il vero problema è la parte mobile. Non credo che si aspettassero il boom, però comunque un buon numero da quel settore direi di si, anche perché un miliardo di dispositivi in soli tre anni mi pare quantomeno improbabile, senza contare che:
      – da quest’anno l’aggiornamento non è più gratuito
      – ormai anche un pc di qualche anno fa va bene per l’utente medio, quindi non vi è necessità di comprarne uno nuovo (ergo, meno attivazioni di nuovi prodotti Windows 10)

      In generale penso che ci siano diverse cose da tenere in considerazione, come il fatto che, in mia opinione, la lentezza nell’aggiornare/proprio non aggiornare i driver a W10 abbia creato problemi e perplessità negli utenti, sconsigliandolo in certe situazioni, ma credo che possano ritenersi in linea con le loro aspettative, almeno per quanto riguarda la parte PC

      • massimo ha detto:

        A proposito io oggi ho aggiornato un pc di un cliente, il mct ad un certo punto mi ha chiesto la product key, ho cliccato su sto aggiornando il pc e si e’ installato regolarmente, dice pk attivato!!

        • Gianlu27 ha detto:

          C’era un articolo di un altro sito italiano dedicato a Windows (cerca di capire quale XD) che parlava proprio di questo, come in realtà alla fine il passaggio a W10 sotto sotto è ancora gratuito nonostante sia scaduta la promozione

  3. RafaStyle92 ha detto:

    Il problema é seven, che continua a mantenersi stabile

    • massimo ha detto:

      1) pesantissimo, un pachiderma
      2) meno sicuro di 10
      3) non è vero che è stabile, le reti in giro i problemi arrivano sempre dal 7 (profili utente che saltano, pc che perdono la relazione di trust ec..)

      • Gino G ha detto:

        pesantissimo 7??? se posso, da dove viene questa convinzione? in relazione ad xp, forse? per quanto riguarda l’uso normale è meno avido di risorse rispetto a 10, che invece tente a saturare la ram un po’ troppo in fretta.

        • massimo ha detto:

          Nessuna convinzione, da esperienze di anni nel settore

        • Luca Serri ha detto:

          W10 è più performante di W7, sempre se non ci sono problemi di driver o altro tipo. Li ho entrambi sullo stesso portatile e la RAM usata più o meno è la stessa. E pensa che W7 oltre ad avere molta meno roba installata era l’OS nativo di questo PC, quindi dovrebbe girarci meglio di W10 che è uscito 6 anni dopo (almeno in teoria).

      • MatitaNera ha detto:

        affermazioni sparate a caso…

  4. danieledettodani ha detto:

    bah secondo me ci può arrivare al miliardo poi boh

    • massimo ha detto:

      Se dovessero migrare reti governative asiatiche (cina, india ecc..) la percentuale raddoppia…

      Non parlo di enti italiani perché quelli sono fermi al paleozoico

  5. Pietro Giuffrida ha detto:

    Buon pomeriggio a tutti,
    veloce OT…l’app di Facebook “pesa” circa 800 Mb…come si fa a cancellare la cronologia e renderla accettabile?
    Grazie

    • Noel ha detto:

      Non credo sia possibile, devi disinstallarla e reinstallarla

    • Massimo ha detto:

      Non so se si può fare o meno, ma mi hai fatto appena notare che instagram da me occupa 1,21GB!!

    • minzi ha detto:

      disinstallare e reinstallare

    • Norrin_Radd ha detto:

      Che io sappia non si può. Io non ho trovato alcun metodo diverso da disinstallazione e reinstallazione ma anche così dopo un po’ si ritorna al piunto di prima. Non mi riferisco solo a Facebook (programmata “ad penis canem”: lenta e va in crash sulla maggior parte dei terminali esistenti). Per questi casi ci vorrebbe CCleaner anche per W10M.

      • Gino G ha detto:

        ciao, scusa, so che non c’entra nulla, ma la traduzione del tuo virgolettato è “a cane di membro” :D

        • Norrin_Radd ha detto:

          Ed hai ragione! Volevo fare bella figura con una citazione colta ed invece ho parlato “ad mentulam canis” (secondo nonciclopedia è la traduzione corretta). :D
          Reminiscenze di latino maccheronico…

    • Malpasso ha detto:

      Guarda io l’ho semplicemente disinstallata. Vado col browser e tanti saluti, è fluido, non si inchianta e occupa 0. L’unica fregatura è che se vuoi pubblicare una foto devi prima aprire il browser e andare sul sito facebook ovviamente, mentre con l’app puoi usare direttamente il tasto condividi.
      Mi rifiuto di installare una cosa che pesa così tanto che poi tanto lavora solo online.

      • Luca Serri ha detto:

        Idem pure io, ho abolito l’app di Facebook da anni perchè il browser non occupa spazio e non richiede aggiornamenti (e visto che la piattaforma mobile di Microsoft finora ha sempre ricevuto tardi gli aggiornamenti per nuove feature non è male come idea). Anche adesso che sono su Android uso il browser, l’app l’ho provata qualche volta ma poi l’ho sempre disinstallata.

      • Norrin_Radd ha detto:

        In tanti siamo costretti ad usare il browser, visto che quest’applicazione è stata realizzata da incompetenti e/o menefreghisti e fa rimpiangere amaramente la vecchia realizzata da Microsoft.
        Ci si accontenta ma meglio sarebbe avere un’app che funzioni decentemente.

        • Malpasso ha detto:

          Guarda in realtà di recente ho mutato il mio pensiero in “meno app possibili”. Nel senso, Facebook è un sito e in quanto tale è ottimizzato per essere visto da browser. Stesso discorso per tutti gli altri siti (anche Plaffo o Tom’s Hardware). Quindi perché dover creare un app apposita, imbarcamenandosi tra i mille problemi nello sviluppo di un app (per 1-2-3 sistemi operativi differenti e con tutti i problemi da risolvere per i vari device) quando si può fare il tutto direttamente da browser? Basta fare una versione del sito ottimizzata per il mobile. Capisco il senso di un app che nasce per essere un app e che non ha un sito internet (vedi WhatsApp o Skype) che per funzionare (giustamente) hanno bisogno di un installazione fisica sul device. Ma per servizi come Facebook etc, l’unico vantaggio che vedo nell’app apposita sta nelle notifiche e una maggior integrazione con il dispositivo. Cose che però potrebbero tranquillamente essere implementate tramite browser usando Feed RSS.

    • Artur ha detto:

      Ma 6tag non va bene a nessuno??

  6. Paolo ha detto:

    In questi 400 milioni sono comprese anche le Xbox One, giusto?

  7. tecnas76 ha detto:

    Non si parla del mobile.

  8. Gianfranco ha detto:

    Quindi non ci sarebbero app per windows ? E quei miliardi di prog che da decenni utilizziamo tutti sui desktop che sarebbero??spero tu abbia confuso col mobile,li ahimè hai ragione..

  9. ILCONDOTTIERO ha detto:

    Stai calmo lo sai meglio che non si possono avere le app con uno schiocco di dita , se molti hanno fatto i gnorri fino ad oggi con le solite stupide scuse .

    • MatitaNera ha detto:

      “stupide” scuse ? mi fate ridere, qualcuno secondo voi dovrebbe perderci del tempo (quando non ci crede) per fare un favore al vostro OS preferito ?

  10. floriano ha detto:

    per il desktop le app non sono granché importanti

    • massimo ha detto:

      Se sono fatte bene, sono comodissime anche sul desktop, scarica Edjing giusto per curiosità…

      • bobolarry87 ha detto:

        è vero, io ero molto scettico ma le app su pc sono una figata, ma essendo una novità sicuramente ci vorrà tempo per farle diventare di uso comune. ho letto che anche google sta lavorando ad un os unificato, quindi forse microsoft ha avuto la giusta visione con l’idea di universalità. p.s. giusto per puntualizzare, sono dovuto tornare a windows 7 sul mio pc per qualche problemuccio in ambito gaming, ma questo è un altro discorso XD

        • MatitaNera ha detto:

          “sono una figata” è un entusiasmo da nerd, per l’utente comune sono tutti “programmi” che ti consentono di fare qualcosa, che siano scaricati da una parte o dalla’altra non gli interessa…

      • floriano ha detto:

        mi ricorda mj studio…

    • MatitaNera ha detto:

      quindi fai cadere con poche parole tutto il castello di MS ?

  11. floriano ha detto:

    per far fare le app ANCHE per i dispositivi mobili

    • Holy87 ha detto:

      Nì.
      L’interfaccia delle app universali è molto versatile ed è vantaggiosa anche su PC:
      * Sono adattive ai form factor del display dove vengono eseguite, anche a livello DPI scalano automaticamente (ad esempio, non vedi menu microscopici perché hai un display 4K da 25″)
      * I loro processi in background sono blandi e molto più leggeri (compara ad esempio il consumo di RAM in background di Skype UWA e Skype Desktop)
      * Sono renderizzati via DX11/12, con miglioramenti prestazionali.

  12. floriano ha detto:

    da adesso in poi mi sa che dipenderà tutto dai fulmini, dai furti e dalle rotture che colpiranno i vecchi pc ;)

    • stuzzica ha detto:

      nn e detto ho parlato a gente di passare a Windows 10 ma mi hanno risposto rifiutando xke si trovano bene con quello che usano -.- mah contenti loro purtroppo la gente e ancora cosi

      • Gianlu27 ha detto:

        Se si trovano bene non vedo perché debbano fare il passaggio :)

        Comunque tra l’altro per chi vuole aggiornare, paradossalmente l’aggiornamento è ancora gratuito

      • Holy87 ha detto:

        Comprensibile, soprattutto se è un PC dove ci si lavora, non rischiare di trovarsi male e quindi restare così.

      • MatitaNera ha detto:

        dove ci sono di mezzo dei soldi e perdere tempo vuol dire perdere denaro (e non si parla del pc nella cameretta con i poster) il fatto di “non cambiare quello che funziona” è una regola aurea…

  13. Norrin_Radd ha detto:

    Veramente stavo pensando alla versione di CCleaner per Windows desktop. Usandola con criterio, selezionando le opzioni giuste e con un’attenzione particolare allo strumento di pulizia del registro, mi è sempre stato utile e non mi ha mai incasinato il PC. Questo CCleaner mi piacerebbe che fosse portato per W10M. Non sapevo neppure esistesse per Android!

  14. Miki_73 ha detto:

    Quattrocento milioni di dispositivi e ancora lo store è tristemente desolato… Perché non sviluppano, perché???
    Eppure con una universal app qualunque sviluppatore porterebbe la propria app su tutti i dispositivi…misteri tecnologici.
    Il paradosso è che finalmente dopo anni, con RedStone Microsoft ha portato Win10 e unificato lo store su tutti i suoi dispositivi (win10 Mobile, Win10 desktop, SurfaceHub, XboxOne e HoloLens) che ora sono predisposti per funzionare tramite app, che però mancano.

    • Gianlu27 ha detto:

      La gente è troppo fissata con sta storia del 400 milioni di utenti.

      400 milioni vogliono dire nulla, perché la maggior parte di questi utenti sono su pc e le app di certo non hanno preso ancora piede su pc. Poi nel caso abbiano già un progetto ben avviato via web o con un exe, difficilmente andranno a metterlo sullo store. Quindi capisci quanti sviluppatori già togli via. Poi togli che parte di questo numero è xbox e sai che tipo di app ha senso sviluppare per xbox e quali no. Alla fine rimane la parte mobile che è veramente esigua e continua a perdere quote. Allora uno sviluppatore si chiede se andrà a guadagnare pubblicando la sua app su uno store che ha pochi utenti e ovviamente la risposta è no e questo scoraggia in molto.

      La storia dei 400 milioni di utenti non sta in piedi perché le app su pc non hanno preso quota. Ad esempio facebook e twitter hanno ancora da scalare per arrivare alla parte web: e allora perché dovrei utilizzare l’app se la parte web mi da di più? Poi rispetto ad un exe ci sono molti vantaggi, ma sono più che altro tecnici e all’utente medio non interessano. E fino a quando sarà così le app su pc difficilmente prenderanno quota… Oltretutto ad usare l’app su pc cosa mi da in più rispetto ad una parts web ben fatta. Le notifiche e basta direi se poi hanno le stesse funzioni. Per questo dire 400mln di utenti secondo me non ha senso. Sviluppi prima di tutto per la parte mobile e poi ti allarghi alla parte pc.

      • Miki_73 ha detto:

        Hai ragione nel dire che spesso la versione web offre molto di più delle controparti Universal app, ma non é un limite tecnico di queste ultime ma semplicemente perché per qualche misterioso motivo non le sviluppano mai complete. Utilizzo Twitter e Facebook per lavoro e dalle app non si possono assolutamente fare le stesse cose che dal browser sul loro sito. In ogni caso la comodità di poter scaricare tutte le app dallo store, di averle sempre aggiornate, di installarle in automatico in caso di ripristino del pc e di poterle usare da ogni dispositivo che sia uno Smartphone, un tablet o sulla tv in sala non ha eguali. E comunque il mondo si sta evolvendo verso l’utilizzo delle app, é inutile negare l’evidenza. Ed obiettivamente oggi grazie proprio alle app si possano ad esempio fare cose dallo Smartphone o dal Tablet (non Windows…) che fino a qualche anno fa si potevano fare solo a casa o in ufficio seduti davanti ad un computer.

        • Gianlu27 ha detto:

          Esatto. Infatti non è un limite tecnico, è che proprio vengono sviluppate a metà. Ma se viene sviluppata a metà, poca gente la usa. Poca gente la usa, meno sviluppo fai. È la classica storia utenti/app. Se mettessero le stesse funzioni o anche di più sull’app allora si (ad esempio mi ricordo che un annetto fa, i video su twitter si potevano mettere solo tramite app iOS e Android, mentre non si poteva fare neanche da web). Ma altrimenti no. Ad esempio se io volessi twittare una gif dalla lista di twitter (su iOS e android c’è il pulsante dedicato dove ti esce tutta una lista di gif in cui puoi anche cercare), sull’app di Windows non posso farlo, mentre sul web si. Sul web hanno già introdotto il fatto che le immagini non contino più come caratteri, sull’app di Windows no.

          Per i pregi:
          – scaricare l’app dallo store a me personalmente cambia nulla, tranne per la questione del registro XD
          – anche normali exe si possono aggiornare da soli, vedi steam :)
          – installarle in automatico in caso di ripristino del pc e di poterle usare da ogni dispositivo che sia uno Smartphone, un tablet o sulla tv in sala non ha eguali: su questo concordo! Però, appunto, bisogna lavorarci dietro sul serio. Ad esempio su tablet (2 in 1) o tv, le universal app sarebbero molto, ma infinitamente più utili che su un Pc. Ma fino a quando non ci lavorano sopra per bene, non servono a nulla… Però devono comunicare, perché metti che io sto scrivendo un tweet dalla tv (esempio estremo) e devo spegnerla, voglio ritrovarmelo anche sul telefono, perché altrimenti va benissimo pure un app dell’android tv o di apple tv per dire.

          Per quanto riguarda twitter, ti assicuro di no… Per questo utilizzo la pagina web, proprio perché l’app è fatta a metà e mancano funzioni

          E comunque il mondo si sta evolvendo verso l’utilizzo delle app, é inutile negare l’evidenza: no no, ma infatti confermo, dico solo che non è il numero 400 milioni a dover spingere, perché di quei 400 milioni buona parte sono pc e per ora, averle su pc, non è che sia un granché rivoluzionario fino a quando posso avere gli exe per dirci. Mentre su xbox, tv e 2 in 1 (uso touch quindi più ottimizzato con le app) sarebbe infinitamente più comodo.

        • MatitaNera ha detto:

          si ma il fatto di avere un ecosistema tutto windows per, ad esempio, facebbok non ha nessun vantaggio, posso usarloi su pc e du mobile avere android e ho tutto allineato lo stesso…

      • Luca Serri ha detto:

        C’è da dire che anche su mobile Facebook sito è molto meglio dell’app, eppure tutti si ostinano ad usare quella. È più questione di abitudine, e nel caso delle app su PC di pubblicità quasi inesistente.

        • Gianlu27 ha detto:

          Beh, pubblicità è un altro discorso. Io uso adblock anche su web e sono apposto XD Purtroppo ci sono ste cose degli sponsorizzati su facebook che ce n’è uno ogni post normale

          Ma infatti, in generale la parte web ora come ora è ancora più avanti dell’app per certi casi. Ad esempio l’app su android va benissimo e ha le stesse funzioni che ci sono sulla parte web (anzi, ne ha anche di più perché ha highlights) e allora lì inizi a dire okay, ci si può pensare. Ma se la situazione delle app di Windows rimane così, direi di no…

          • Luca Serri ha detto:

            Non hai capito, con pubblicità intendevo che Microsoft non le ha mai pubblicizzate quindi tanti non sanno nemmeno dell’esistenza dello store.
            Per quanto mi riguarda, cerco sempre di disattivare AdBlock ma certi siti sono abbastanza tragici da usare senza :(

          • Gianlu27 ha detto:

            Ahhh, si scusa, capito male io XD

            Già, in generale si. Ad esempio a mio padre e a mia sorella ho installato Windows 10 sul pc e ho scaricato l’app dello scanner di MS perché è fatta bene. Sono andato sullo store e neanche sapevano cosa fosse XD

            Tanto per dire che in generale bisognerebbe partire dalle basi e anche alcune cose, come dici, pubblicizzarle meglio. Ad esempio anche con W10 potevano sforzarsi di più, tipo mandare in onda spot in TV per fare aggiornare, mostrare le novità con un video o qualche cosa di meglio. Pubblicità mirata insomma.

            Eh lo so.. Ormai su alcuni siti c’è più pubblicità che testo :(

  15. Gianlu27 ha detto:

    Il problema è cosa comporta Cccleaner, tra spam e pubblicità. Ma alla fine se si sa usare possono dare una mano. Alla fine su android stanno facendo un servizio simile a seconda delle case (tipo Samsung ha il suo, xiaomi il suo ecc) e sono utili: un po’ di pulizia ogni tanto per liberare cache inutili, pulire la ram ecc. Se si sa usare sono diciamo utili per una piccola pulizia

    Su Windows effettivamente manca qualcosa sulla parte mobile per pulire cache e dati, perché dall’archiviazione non si può fare.. Più che altro giusto per app che diventano super pesanti come facebook

  16. Francesco Nunnari ha detto:

    toglimi una curiosità’,ed è una domanda che rivolgo a te come a tutti quelli come te che dicono che lo store è ridicolo per il numero di applicazioni presenti:ma per asserire questo le avete contate una ad una???

  17. MatitaNera ha detto:

    uh ?

  18. Gianlu27 ha detto:

    OT: Appena vista la pubblicità di google play in tv. MS dove sei? Pubblicizzare tutto lo store facendo vedere che si interfaccia su tutti i dispositivi sarebbe moltooooo furbo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *