• 24 commenti

Monhey, l’app UniCredit per pagamenti in mobilità arriva su Windows Phone!

La scorsa settimana vi abbiamo segnalato che Unicredit, dopo aver rilasciato la propria applicazione Monhey su Android e iOS, era pronta a portare la propria applicazione dedicata ai pagamenti in mobilità anche su Windows Phone (Monhey, la nuova app UniCredit per pagamenti in mobilità in arrivo su Windows Mobile!).

MonHey

Come promesso, l’app è ora disponibile al download anche sugli smartphone Windows. Ricordiamo che Monhey è un’applicazione dedicata ai correntisti e ai titolari di Genius Card con Banca via Internet attiva, per i pagamenti via mobile, che permette di pagare in modo semplice e veloce, avvicinando lo smartphone al POS, acquistare online in totale sicurezza senza inserire i dati della carta, ed inviare e ricevere piccole somme di denaro in real time ai contatti della rubrica dello smartphone.

Di seguito la descrizione dell’applicazione che possiamo leggere sullo Store:

monhey è l’innovativa applicazione di UniCredit che ti consente di fare i tuoi acquisti tramite smartphone, pagare online ed inviare e ricevere piccole somme di denaro in real time ai contatti della tua rubrica.

Grazie alla sua versatilità, potrai fare acquisti tramite:

  • Send Money: trasferisci e ricevi piccole somme di denaro in tempo reale ai contatti della tua rubrica;
  • MasterPass: è il servizio offerto da MasterCard che ti permette di effettuare acquisti online senza dover inserire i dati della tua carta ed i tuoi indirizzi;
  • QRPay: è il servizio per il tuo shopping online che ti permette di acquistare inquadrando con il tuo smartphone il codice QR visibile sul sito;
  • FastCard: è la modalità che ti consente di effettuare acquisti online senza dover inserire i dati della tua carta (in caso di assenza di rete del tuo smartphone si genera un codice, Code Plus, per completare la transazione). Con monhey puoi pagare i tuoi acquisti e scambiare denaro senza bisogno di utilizzare il contante;
  • Semplice: puoi pagare online e nei negozi con un click sullo smartphone e trasferire piccole somme di denaro ai contatti della tua rubrica in real time;
  • Personalizzabile: puoi modificare in qualunque momento gli strumenti di pagamento da abilitare ai diversi servizi;
  • Sicurezza: con Card Control puoi attivare e disattivare in totale autonomia le tue carte, direttamente dall’App, sospendendone temporaneamente l’utilizzo per qualunque operazione. Puoi inoltre controllare in qualunque momento il dettaglio dei tuoi acquisti monhey garantisce livelli di sicurezza elevati grazie a;
  • codice dispositivo monhey per confermare ogni acquisto (scelto da te al momento dell’attivazione del servizio);
  • al momento dell’acquisto non devi fornire nessun dato relativo alla carta;
  • i dati di pagamento non sono archiviati sul tuo smartphone;
  • puoi utilizzare l’opzione di verifica con impronta digitale per i device abilitati per verificare la tua identità e confermare i pagamenti;

Se siete interessati, potete scaricare la nuova app Monhey per Windows 10 Mobile e Windows Phone 8.1 (per quest’ultimo ancora non disponibile) tramite il link diretto che trovate sotto

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Marco Morzenti ha detto:

    Molto bene :)

  2. giggggggi ha detto:

    Sullo store c’é già un intelligentone che ha messo una stella sola dopo averla provata probabilmente per 10 secondi..poi ci si lamenta per lo scarso supporto alla piattaforma..

    • alec ha detto:

      Basta votare “no” sull’utilità della recensione

    • M620Vod ha detto:

      Ciao. L’ intelligentone sono io e ho messo una stella perché a differenza dell’ app per android e ios questa non permette i pagamenti nfc. Ti consiglierei di leggere tutta la recensione.

      • _Marok_ ha detto:

        Personalmente metto 1 stella alle app che non sono utilizzabili o non si avviano proprio. Mettere 1 stella per l’assenza di una funzione così scarsamente utilizzata e utilizzabile, è quantomeno opinabile. Se funziona tutto e manca solo una qualche freature si dovrebbero sempre mettere almeno 4 stelle.

        • M620Vod ha detto:

          L’ unica cosa veramente utile e innovativa é l’ nfc. Per tutto il resto che offre l’ app, ci sono tanti altri modi per farlo. Quindi: App inutile.
          Metterò 5 stelle quando potró andare al McDonald e pagare con il mio telefono.

      • Leo ha detto:

        E metti una stella perché manca una funzione accessoria?
        Mettine tre, quattro e specifica il problema allo sviluppatore.
        Bah, dove ci avviamo

        • M620Vod ha detto:

          Guarda che l’ unica funzione che giustifica l’ esistenza di questa app é proprio la funzionalità contactless. Per tutto il resto che offre, ci sono tante altre alternative. Per dirne una, gli acquisti online si possono tranquillamente effettuare con Paypal……

          • Mascetti ha detto:

            “Per dirne una, gli acquisti online si possono tranquillamente effettuare con Paypal……”

            Con quale app? :D

          • M620Vod ha detto:

            Si, buonanotte….. Si capisce subito che usate il telefono solo per i selfie e per i giochini. Buon divertimento….

          • Mascetti ha detto:

            Quindi i pagamenti Paypal su Win10Mobile li fai loggandoti al sito da Edge o cosa?

            Che poi, per quanto mi riguarda sticazzi, non ho problemi di app, avendo felicemente abbandonato Windows Phone/Mobile.

      • Qubit ❌Not ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ ha detto:

        1 stella… assolutamente non condivido, quello si mette ad app che non si avviano.

        • M620Vod ha detto:

          A parte il fatto che a questo punto chi rilascia un’ app per windows dovrebbe farla “progettato per windows 10” e già qui altro che una stella ma -5; detto questo mi potresti spiegare la vera utilità di questa applicazione(allo stato in cui si trova adesso?)

          • Qubit ❌Not ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ ha detto:

            il “progettato per windows 10” non pregiudica il voto, sinceramente, comunque il voto è tuo se la reputi da 1 stella fai pure, io sono libero di non condividere

        • Woof ha detto:

          Quelle app li segnalo direttamente a microsoft/google o compagnia bella

  3. Teodoro Nižinskij ha detto:

    OT.: ciao, secondo voi come ci si può movimentare affinché la tim aggiorni la sua app per la gestione della sim?! il termine obsoleta è superato per quella app!

  4. giovinciello ha detto:

    Sembrerà fuori luogo questo mio commento, ma per le app nuove e di un certo target inizio a vedere non di buon occhio che non siano delle UWP, faccio un sorriso amaro quando leggo queste buone notizie. Nascono morenti…più passa il tempo e più aggiornarle sarà un controsenso vista la quota di utilizzatori Windows Phone per forza di cose calante.

    App del genere create in questo momento dubito fortemente che fra un anno e 1/2 (con i windows phone quasi estinti e ormai abbandonati al loro destino) saranno celermente aggiornate ad UWP.
    Con il risultato che Windows 10 mobile farebbe fatica ancora di più a decollare semmai ne avesse l’opportunità con una congiunzione astrale favorevole…
    Come dite? Sono anche compatibili con Windows 10? Ma le UWP sono tutta un’altra esperienza d’uso, un altro mondo, sono l’essenza stessa del nuovo ecosistema…se cresce la percentuale di UWP cresce in parallelo la qualità delle stesse app e ne giova tutto il sistema riguardo ad efficienza e gestione delle risorse.

    Pensiero personale:
    1) NUOVE APP
    Credo che Microsoft dopo redstone 2 (che si spera sia finalmente perfetto su mobile) dovrebbe non permettere più la pubblicazione di nuove app che non siano UWP (comunicandolo prima) in modo da “obbligare” gli sviluppatori di app ex-novo a farle UWP (congiuntamente deve rendere disponibile OTA e senza il bisogno di installare un app aggiuntiva, Windows 10 per tutti i dispositivi compatibili).
    2) VECCHIE APP
    Per le app non UWP fino a quel momento già presenti sullo store, Microsoft dovrebbe fissare una scadenza prima di inibirle al download per dispositivi Windows 10 (resterebbero visibili solo per i pochissimi utenti WP8 rimasti, stile app per WP7 attualmente). Questo “ritiro” potrebbe essere definitivo magari tra un paio d’anni (più di un anno dopo redstone 2). L’importante sarebbe comunicarlo con larghissimo anticipo, in modo da dare tempo agli sviluppatori intenzionati a riscrivere la propria app in UWP.

    P.S. Sia chiaro che questo mio pensiero è riferito soprattutto alle nuove app e non di vitale importanza come ad esempio whatsapp: non sono d’accordo con chi pensa che dovrebbero riscriverla ORA in UWP…purtroppo non può succedere, gli utenti WP sono tantissimi e 1) non possono abbandonarli 2) non vogliono portare avanti due app in parallelo per Windows, bisogna attendere ancora un po’.

    • Francesco ha detto:

      Ti dimostro con due frasi che tutta la tua pappardella è aria fritta: quanti utenti di W10M ci sono oggi? È più probabile che in un immediato futuro aumentino smisuratamente o diminuiscano ulteriormente? Unicredit vuole raggiungere oggi più utenti possibile, non improbabili utenti di domani.
      Ogni tanto bisogna fare i conti con la realtà.

      • giovinciello ha detto:

        Hai ripetuto le stesse cose che ho scritto a margine parlando di whatsapp come se non le avessi già considerate…inoltre ho sottolineato che va certamente a coprire un bisogno nell’immediato, nel breve termine. Non ho certo detto che è una mossa insensata non sviluppare UWP, il mio non era un discorso legato al presente in senso così stretto.

        Secondo il tuo ragionamento molto profondo tutti i dev che sviluppano UWP sono stupidi, o forse non esistono. Invece esistono e non sottostimerei il loro Q.I. …
        Sei molto ottimista nel credere che alla base dell’app di Unicredit ci sia questa scelta ponderata sul numero di utenti da raggiungere nell’immediato…io propendo più per l’ignoranza (non in senso dispregiativo) delle possibilità che offre la piattaforma Windows e del suo destino. Certo, posso anche sbagliarmi nel caso specifico ma il mio era ovviamente un discorso in linea generale e la tua risposta, sempre in linea generale, è incompleta e riguarda solo un aspetto che ho comunque considerato ampiamente nella mia pappardella di aria fritta.

        Quando si parla di numero di utenza WP8 non siamo nel campo delle probabilità ma nel campo della certezza matematica: più passa il tempo e più diminuisce, inesorabile. Non sarà di certo domani il suo capolinea, ma nemmeno tra molto.
        Al contrario, WM10 può solo aumentare (rilascio OTA senza app o l’arrivo di qualche OEM interessante) o al massimo diminuire in senso assoluto sul mercato, MA NON diminuire in relazione alla stessa utenza Windows oggetto del mio discorso.

  5. M620Vod ha detto:

    Personalmente quando faccio una cosa la faccio bene, altrimenti lascio perdere….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *