• 66 commenti

Microsoft Authenticator con supporto agli indossabili in arrivo il 15 agosto! Niente supporto al MS Band? [AGGIORNAMENTO x1]

Microsoft, tramite un post sul proprio blog technet, segnala che è in arrivo la nuova versione dell’applicazione Microsoft Authenticator per gli Store mobile Windows, Android e iOS.

MicrosoftAu1

Rispetto al passato, la nuova versione sarà utilizzabile per l’autenticazione con gli account Microsoft (in futuro anche per autenticarci al nostro PC Windows 10 all’avvio) e Azure AD (prima erano due app separate) e permetterà:

  • Utilizzo dell’app incredibilmente semplice, pur mantenendo il massimo livello di sicurezza
  • Basterà un semplice tap nella notifica per approvare i nostri dati di accesso senza avviare l’applicazione
  • Supporto agli indossabili, è possibile utilizzare Apple Watch o Samsung Gear per l’autenticazione
  • Supporto alle impronte digitali per l’accesso su iPhone e Android
  • Supporto per i clienti enterprise di effettuare l’accesso tramite certificati

Stando alle info pubblicate, al momento mancherebbe il supporto a Windows Hello e Microsoft Band, una scelta se confermata sicuramente discutibile. Microsoft promette comunque altri miglioramenti in arrivo poco dopo la sua pubblicazione sullo Store che avverrà il 15 agosto.

Aggiornamento x1

Alex Simons, autore del post di Microsoft, in risposta ad un utente su Twitter dichiara che è in programma il supporto al Microsoft Band ma ce non sarà disponibile con la prima versione.

l2

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. CarMan ha detto:

    Ma perché invece non fanno una bella app che metta in comunicazione per le notifiche ecc… i Lumia con gli indossabili, visto che nello Store non se ne trova neanche una? Tipo BT Notifier, o qualcosa del genere…

    • Raxien ha detto:

      Mi sa che è tutto legato alla mancanza del protocollo Bluetooth GATT.

      • alex ha detto:

        Non solo, perché non tutti i wearable utilizzano il protocollo GATT (che tra l’altro in parte è già supportato da Windows Phone 8, basta guardare le specifiche tecniche dei Lumia direttamente dal sito MS), ma anche quelli che non utilizzano GATT non possono inviare e/o ricevere notifiche (tranne credo chiamate ed sms) perché mancano le app ufficiali dei produttori dei wearable, gli unici (per quello che so) a cui Microsoft concede l’utilizzo delle API per farlo

        • Fabio b ha detto:

          Il gioco non vale la candela! Meglio un garmin, faccio quello che devo fare, e poi scarico. Tutte ste connessioni davvero inutili.

  2. Gianlu27 ha detto:

    Ma come funziona di preciso?

    Perché su impronta digitale su smartphone okay, ha senso, li hai la protezione dell’impronta digitale

    Però se basta l’orologio per autenticarsi ad esempio se uno dorme gli si può prendere l’orologio e autenticarsi sul pc evitando la psw.

    Sinceramente non ho capito

    • GiobyOne ha detto:

      Credo, ma non sono sicuro al 100% che appena togli dal polso certi smartwatch ti devi riautenticare con l’impronta o altro sullo smartphone. Mi sembrava di aver letto da qualche parte.

      • Gianlu27 ha detto:

        Dici? Quindi tecnicamente ti devi riautenticare dallo smartphone?

        Sarebbe carino sapere precisamente come funziona, anche perché sarebbe una funzione molto comoda

  3. massimo ha detto:

    Mobile first…
    Si android wear prima del mio band2 però..

    Ms da me si sta facendo sempre più odiare

    • Nicola B. ha detto:

      80% del mercato prima del 10%…è così, devono fare un po’ i paraculi o spariscono. Comunque si tratta di aspettare qualche build..

      • Gianlu27 ha detto:

        Allora lo dicano chiaro. C’è, supportano prima i prodotti dei concorrenti che i propri..

        • Fabio b ha detto:

          E perchè dovrebbero? sei azionista? sei un contorsionista? Non hanno alcun obbligo verso di te. Tu, dal par tuo, puoi evitare di prendere prodotti MS. E’ l’unica tua difesa dal maligno

          • Gianlu27 ha detto:

            Ecco che arriva la risposta che non c’entra nulla e che, sopratutto, non serve a nulla.

            SI chiama rispetto verso il consumatore. Tratta il cliente male e il cliente se ne va. È una regola base del marketing aziendale ma con queste risposte sembra che proprio non lo vogliate capire che senza clienti un’azienda non ha modo di stare in piedi.

          • massimo ha detto:

            Quoto Gianluca al 100%

          • _Marok_ ha detto:

            minzi ha espresso esattamente il concetto. MS è software, non importa che dispositivi utilizzino i loro clienti, sono tutti clienti MS sia che abbiano w10m, Android o iOS. Coprendo Android e iOS copre il 99% dei suoi clienti, 1% (purtroppo per noi) può aspettare.

          • minzi ha detto:

            appunto ed é per questo che fanno quello che fanno,i loro clienti sono al 90% su android e ios sul mobile

          • Gianlu27 ha detto:

            Va beh, allora non aspettiamoci che facciano un buon lavoro con W10M allora.

            Dai, che ragionamento è? Scusa eh, ma è come se tu avessi un tuo prodotto e hai un servizio che può migliorarlo, ma lo dai alla concorrenza prima di metterlo sul prodotto. Dove sta il senso?

            Perché includere la band (prodotto MS) fin da subito di certo era possibilissimo

          • Fabio b ha detto:

            Te lo spiego: i dati biometrici di persone fisiche perfettamente profilabili in base ad un numero di telefono fanno davvero tanta tanta gola a parecchi. Inclusa MS. Non per questo saranno rivenduti, anzi penso di no, ma utilizzati nella produzione di servizi avanzati di healthcare penso prorpio di si e MS è all’avanguardia in questo. Non per forza devi vendere, dipende qual’è il tuo scopo, Google non ha un cliente eppure….

          • Gianlu27 ha detto:

            Google non fa propri prodotti (tranne chromcast etc). Se vogliamo metterci dentro i Nexus mettiamoceli ma, infatti, sono sempre i primi a ricevere le novità.

            Stiamo parlando che Microsoft aggiorna prima la concorrenza dei loro stessi prodotti eh!

          • Fabio b ha detto:

            Non hai capito quello che ho detto.

          • Gianlu27 ha detto:

            Siete voi che non capite che MS fa anche prodotti e non solo software e aggiorna prima la concorrenza

          • Fabio b ha detto:

            OK

          • Fabio b ha detto:

            Una priorità più bassa non vuol dire non avere rispetto. Se dovessimo dare retta a tutto quello che “esigono” i nostri clienti saremmo falliti da anni credimi.

          • Nalin ha detto:

            I clienti dimenticano in fretta, ogni azienda ne ha fatte di cotte e di crude nei tempi addietro e anche ora.

          • massimo ha detto:

            Si che lo hanno è un cliente…
            Ah giusto per ms i clienti non servono
            Lol
            Con me hanno doppio obbligo morale, oltre che cliente sono miei fornitori e io lavoro sui loro prodotti

          • Fabio b ha detto:

            Dal punto di vista etico, hai ragione. Ma il business di oggi ha davvero poco a che fare con l’etica.

      • Fabio b ha detto:

        Ad ogni modo, numeri bassissimi!

    • Fabio b ha detto:

      Ragazzi, con il botto che hanno fatto i wearables… (ero sarcastico). Mercato già morto! Con buona pace di samsung e Apple. I fit-band dureranno ancora un paio d’anni. Non ci sarà un Band 3.

      • massimo ha detto:

        Il band3 ci sarà e come

        • Fabio b ha detto:

          Per ora sono rumors non confermati. Le vendite del 2 sono state poche poche poche.

          • massimo ha detto:

            Poca pubblicità, poche spese, ma poche vendite
            I manager in ms non hanno ancora capito il concetto, no marketing, no vendite…
            Dove vorranno arrivare con questa politica non si sa..

          • Fabio b ha detto:

            Beh, non è che vadano proprio male male. L’unico settore in sofferenza è mobile. Che hanno prontamente abbandonato o messo a priorità 1000 (che più o meno è la stessa cosa).

  4. acrixx ha detto:

    In ms:
    Chiama quelli del band, che ci mettiamo d’accordo per supportarlo…

    Qual è il numero dell’interno?

    Boo

    Ok, niente, sarà per la prossima volta

  5. _Marok_ ha detto:

    Esattamente questo il concetto.

    • minzi ha detto:

      il problema é nato dal fatto che per qualche anno ms ha tentato di portare i suoi clienti sul sup hw e non é andata ne va benissimo…ma la gente non deve confondere un’iniziativa breve con la politica aziendale principale e compressiva

  6. Jacksoft ha detto:

    Gli utenti WP/WM vengono sempre per primi, come al solito… ;)

    • Antosaa ha detto:

      Devo dire che sono ridicoli!!! Ma forse io che non li mollo sono più “ridicolo” di loro…

      • Fabio b ha detto:

        Non è una guerra a chi ce l’ha più lungo. Dovresti scegliere secondo le tue reali esigenze. Non è mica una fede. Suddai…non essere triste e cambia sistema opertivo. Oppure rimani con W10M e sii felice. Come me :)

    • minzi ha detto:

      non é colpa di ms se sono 4 gatti e solo una piccolissima percentuale trascurabile dei suoi clienti

    • Miki_73 ha detto:

      Ogni volta la stessa storia da parte di Microsoft, lasciare WP per ultimo come in questo caso sembra quasi un “consiglio” a passare ad altri Os senza volerlo dire in maniera troppo chiara…

      • Fabio b ha detto:

        Non sei troppo distante…Ora che Cyanogen è in evidente difficoltà diventa un bocconcino davvero niente male per MS…speriamo ne approfitti :)

  7. blackcloud ha detto:

    Ot. Sto cercando disperatamente i treasure tag, quegli affarini da collegare alle chiavi che si possono far suonare e che ti avvisano sul telefono quando te li dimentichi. Quelli nokia li trovo su amazon. Ma la app dov’è?? Inoltre di altre marche si trovano a molto meno…sono compatibili anche gli altri con windows phone e con l’app?
    Grazie

  8. Miki_73 ha detto:

    In tanti anni da appassionato di tecnologia sinceramente una situazione ambigua come quella attuale di Microsoft nei riguardi di WindowsPhone non l’avevo mai vista.
    Da un lato spinge verso un Win10 universale su ogni suo dispositivo, dai pc ai tablet, dagli smartphone alla console, dagli hololens alla tv. Tutti con windows10, tutti con un unico store.
    Di tutti questi dispositivi quello che ha avuto un boom planetario negli ultimi anni è indubbiamente lo smartpone e ipoteticamente rimarrà così nei prossimi decenni. Eppure proprio sul campo mobile sembra che Microsoft stia sventolando bandiera bianca mal supportando essa stessa i suoi dispositivi e addirittura “consigliando” i propri utenti di passare ad altri Os.

    • Fabio b ha detto:

      No, non sta assolutamente spingendo sugli smartphone.Soldi sprecati e fa bene. Aspetta il prossimo convoglio…magari è meno popolato :)

      • Miki_73 ha detto:

        A parte che tagliarsi fuori dal mobile nel 21esimo secolo mi sembra quantomeno allucinante ma anche fosse cosi e avessero deciso di vendere solo i propri servizi ai rimanenti Os (office365, One Note, Skype ecc ecc) che lo dicessero chiaramente e dichiarassero morto WP. Insomma non la tirassero ancora lunga che sta agonia ci ammazza a tutti :-

        • Fabio b ha detto:

          Non possono farlo per via del lifecycle dichiarato. MS non è ne Apple, ne Google grazie a dio e, in termini di compatibilità e supporto, non ha davvero rivali. WP è già stato dichiarato morto un anno fa.
          Ora vediamo W10M quanto resisterà o lo faranno resistere. Una certa manutenzione è garantita dal fatto di avere diverse parti del SO in comune con W10. Questo vuol dire che non posso implementare nulla a livello di core (protocolli) che non siano presenti anche nel fratello maggiore. Sarà una bella avventura…e non durerà molto (vedi RT)

  9. Miki_73 ha detto:

    Con l’aggiornamento a RedStone non dovrebbero implementare questa mancanza? Così avevo letto tempo fa… Se non l’hanno implementato neppure in questo aggiornamento allora vuol dire davvero che vogliono far suicidare l’Os :-

  10. Fabio b ha detto:

    Al di la del sistema operativo, MS non produrrà quasi più nulla. Lo ha pure dichiarato.

  11. Gianlu27 ha detto:

    Va beh, lasciamo perdere, ho capito che non andiamo da nessuna parte. Ciò che volevo dire io era piuttosto chiaro. Ma cosa non si dice per difendere MS…

  12. Jacksoft ha detto:

    Più il tempo passa e più credo che il sole ti abbia dato alla testa…

  13. target ha detto:

    Scusate la mia incomprensione ma sarà Possibile collegare google Watch al lumia e avere tutte le notifiche?

  14. Fabio b ha detto:

    Apple per la prima volta perde il 23% sull’utile anno/anno. Tutti i numeri sono altamente negativi rispetto al 2015. Le birre sono finite, ora rimangono le bibite :)

  15. Gianlu27 ha detto:

    Dove sta scritto che ha deciso di smettere?

    I futuri surface phone e i tablet surface chi li fa? Le band chi le fa?

    Sinceramente di cose ufficiali sulla rinunica alla parte hardware io non ho visto nulla e chissà perché questi comunicati li vedete solo voi. Siete voi fissati sul difendere MS su tutto, ma i prodotti hardware, MS, ancora li fa.

  16. Gianlu27 ha detto:

    Si vede che cercate di difendere MS e basta senza capire nulla su cosa voglia dire “rispetto per il cliente”

    È come dire che la tua città invece di investire i soldi sulla tua città, li investe prima su un’altra. Che senso ha?

  17. Jacksoft ha detto:

    E’ un paradosso.

  18. target ha detto:

    Abbe ovviamente lo immaginavo ma speravo di sbagliare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *