• 12 commenti

Microsoft al 6° posto tra i brand più potenti del 2016 in USA

Secondo la nuova classifica dedicata ai brand più potenti in USA redatta da Tenet Partners U.S e basata sul potenziale e percezione del brand nel mercato (quindi non sul reale valore del marchio), Microsoft si posiziona 6° in classifica.

marchi

In base a questa classifica, in prima posizione tra i 100 marchi più potenti del 2016 troviamo ancora una volta Coca-Cola, considerando solo il mondo tecnologico, a far meglio di Microsoft (che guadagna 1 posizione rispetto lo scorso anno arrivando 6° in classifica), troviamo solo Apple stabile in 5° posizione.

Trovate la classifica completa dei 100 brand più potenti del 2016 a questo link.

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Alessandro ha detto:

    LOL figuratevi che io non ho mai sentito quello in seconda posizione. Cmq buon risultato per MS, segno che nonostante le critiche, MS ha saputo far crescere il proprio marchio con le decisioni di quest’ultimo anno

  2. Alessandro Strang ha detto:

    Attendo gli esperti di economia aziendale anti-Microsoft.

  3. Diego ha detto:

    Ma Ferrero non c’è in classifica? Credevo che con la Nutella fosse un marchio tra i più noti

    • Alessandro Strang ha detto:

      Non c’è nemmeno la Ferrari e Yamaha… Forse classifica un tantino filo-americana? Può essere…
      Ah aspetta ora leggo meglio “aziende più importanti in USA”. Quindi non nel mondo.

      • Carlo capitano di industria. ha detto:

        Le Aziende americane sono le più grandi e ben organizzate al mondo…dove vige la qualità, la produttività, e l organizzazione, non la ( mafia ).l industria italiana é rimasta ai livelli di baraccopoli. Non si sviluppa perché qui in Italia dopo la pastorizzia ed il telegrafo ed i contratti di solidarietà non siamo mai andati. La meritocrazia In Questo panorama di imbecilli quale é l’Italia in questo momento,é un concetto estraneo, troppo scomodo da aplicare. Oserei dire troppo comodo.
        Noi giovani ne stiamo pagando le conseguenze.

        • Alessandro Strang ha detto:

          Vabbè non volevo dilungarmi in un discorso socio-politico, ma non si può negare che Nutella e Ferrari sono grandi realtà create dai nostri avi.
          Onestamente non vedo nessuna iniziativa giovanile a parte quella di lamentarsi su internet.
          Sulla mafia ti do ragione, ma i nostri nonni hanno visto la guerra e noi andiamo in cerca di Pikachu. Ciò non risolve i nostri problemi.

        • Jabber00 ha detto:

          Mai non direi: abbiamo avuto l’Olivetti delle origini che teneva botta piu’ che bene, invenzioni che sono diventate icone a livello mondiale (la Vespa, ad esempio), abbiamo aziende che sono leader nei loro settori… e’ piu’ difficile che accada rispetto agli USA, ma che si sia fermi a “telegrafo e pastorizia” e’ solo il solito volersi denigrare.

  4. marcoesse L930-Surface3 ha detto:

    e la google ?

  5. Nicola B. ha detto:

    Ultime news da Kantar: “le classifiche dei maggiori brand USA vanno dall’ultimo posto al primo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *