• 21 commenti

Il Mobile Extender di HP Elite X3 utilizzabile anche con altri smartphone che supportano Continuum

Nel mese di febbraio abbiamo visto come HP, durante il Mobile World Congress 2016, ha annunciato l’HP Elite x3, uno smartphone molto interessante di fascia alta con a bordo Windows 10 Mobile (Ufficiale: HP annuncia Elite x3, lo smartphone Windows 10 Mobile top di gamma).

withlapdock2

Ad accompagnare lo smartphone, HP ha pensato ad un Desk Dock (una dock per utilizzare Continuum tramite cavo) e ad HP Mobile Extender (per trasformare lo smartphone in un notebook con schermo da 12.5 pollici).

In merito a quest’ultimo prodotto, i colleghi di allaboutwindowsphone ci segnalano che questo accessorio funziona, oltre che con HP Elite X3, anche su altri smartphone che supportano Continuum, nella loro prova hanno utilizzato con successo il Microsoft Lumia 950XL sia tramite connessione wireless che tramite cavo USB type C.

lapdockleft

Ricordiamo che l’HP Mobile Extender è una sorta di notebook da utilizzare con Continuum che monta uno schermo a 1080p da 12,5 pollici, audio B&O, tastiera completa, touchpad, 3 porte USB type C, jack per le cuffie da 3,5 mm, porta microHDMI e una batteria che offre fino a 12 ore di utilizzo continuo.

Al momento non è stato reso noto il prezzo di lancio, il sito allaboutwindowsphone che ha avuto modo di provarlo ipotizza un prezzo vicino ai 150$ (non confermato).

dockclosed

via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Gerry ha detto:

    Fosse quello il prezzo, con l’aumentare della UWP, potrebbe diventare interessante come dispositivo, in particolare visto che non è legato ad un singolo smartphone.

  2. Drak69 ha detto:

    Credo che oltre i 150 non possa andare

  3. alec ha detto:

    Mi sembra troppo basso come prezzo…due auricolari B&O costano da soli di più…oppure per le casse hanno messo il loro marchio e basta?

    • Gino G ha detto:

      Una via di mezzo, solitamente sono prodotti da aziende che fanno altoparlanti in genere (mi viene in mente Veco). I grandi marchi li selezionano e creano la forma, chessò, studiandosi la cassa di risonanza e cose così. Gli Altec Lansing montati da HP seguivano questa strada, anche gli Harman Kardon di Toshiba (di qualità incredibile).

  4. andrea ha detto:

    A quel prezzo si può anche ragionare! Molta gente, con 150 di questo e i 350 del 950 xl, starebbe a posto. Con una spesa di 500 che alla fine ci sta anche

  5. yepp ha detto:

    [OT] Stasera niente build, in compenso gioca l’Italia!
    Io mi fiondo su RAI1, sta per iniziare…
    A dopo

  6. Freerider ha detto:

    Sarebbe un’ottima cosa se uscissero più smartphone con continuum (soprattutto mid-range). Mi viene anche da dire “Che belli gli standard!” Un protocollo di comunicazione, molti dispositivi compatibili. Sembra però che nella “nuova” informatica più è proprietario, meglio è (vedi connettori apple o chromecast di google)

  7. Vittorio Vaselli ha detto:

    = 250€ in itaglia.

  8. Gino G ha detto:

    Quando il progetto w10m sarà del tutto affondato sarà possibile trovare questo fighissimo accessorio a prezzi d’occasione!

  9. Morris Di Leo ha detto:

    Per me fino a quando non escono smartphone x86 con W10 questi accessori sono inutili.

    • Luca Serri ha detto:

      Uno smartphone W10M con processore x86 non avrebbe senso di esistere. Per voler fare due cose anziché una le farebbe entrambe male.

    • Max ha detto:

      Intel ha abbandonato il settore Mobile, quindi la vedo difficile.

    • Vittorio Vaselli ha detto:

      Secondo me non lo faranno mai uno smartphone con x86. Probabile che stiano lavorando a qualche modo per ricompilare/emulare/fare streaming di app win32. E comunque processore x86 non ti garantisce la compatibilità delle app desktop classiche. Vedi hololens e surface hub con processore x86 ma le app classiche desktop non ci girano.

  10. Vittorio Vaselli ha detto:

    Io la versione 2 in 1. Tablet con tastiera detachable.(tipo surfacebook)

  11. Vittorio Vaselli ha detto:

    Non è che è stata sviluppata male, è che dietro c’è stato da fare un lavoro immenso che ovviamente l’utente medio non vede. Fatto quello si andrà ad affinare la parte di UX/UI. In pratica è ancora in fase di sviluppo e dato che w10 è l’ultimo OS, sarà sempre così: un sistema in continua evoluzione che al momento è ancora acerbo, ma fra un paio d’anni si vedrà il vantaggio di aver posato basi solide.

  12. Vittorio Vaselli ha detto:

    Ma anche nei momenti di relax quando vuoi solo stare sui social, leggere blog/news/ebook, guardare qualche film/serie tv ha senso usare un i7? Potresti usare uno di questi con attaccato il telefono con vantaggi che vanno dal risparmio di batteria al non dover installare i software su diversi dispositivi ad avere file e settings sempre aggiornate perché il device è uno.

  13. floriano ha detto:

    interessante accessorio, a questo punto non so se è meglio avere un notebook normale e usare il cellulare come pennetta usb evoluta, oppure è meglio sfruttare questo oggetto come estensione.

    per i file doc, xsl, pdf, jpg non dovrebbe esserci grande differenza, forse per il calendario e l’email sorgono le principali differenze….

    • Luca Serri ha detto:

      In questo momento, assolutamente notebook. Quando ci saranno abbastanza UWP app, allora diventerà un accessorio molto interessante per chi non ha chissà quali pretese (e infatti il prezzo sarà basso).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *