• 97 commenti

Microsoft acquisisce Xamarin, la piattaforma per scrivere applicazioni native Android, iOS e Windows

Microsoft, tramite un post sul proprio blog ufficiale, comunica di aver firmato un accordo per l’acquisizione di Xamarin, una piattaforma leader nello sviluppo di applicazioni mobile.

MicrosoftXamarin2

Si tratta di una interessante piattaforma che permette di creare app native per i principali dispositivi (tra cui Android, iOS e Windows) utilizzando codice C# e la produttività di .NET

Grazie a questo tool gli sviluppatori possono facilmente realizzare applicazioni per tutte le piattaforme sfruttando i controlli nativi presenti su ciascuna, questo tool è utilizzato attualmente da oltre 1.3 milioni di sviluppatori in 120 paesi e recentemente è stata nominata tra le migliori start-up che aiutano il mondo di Internet.

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. massimo ha detto:

    Scacco matto

  2. VINSX ha detto:

    buon segnale !

  3. steek ha detto:

    L’ultima spiaggia. Speriamo sia la volta buona.
    Edit: Ma permetteva di create app native già da prima per windows o sarà permesso solo da ora?? No perché se gli sviluppatori se ne fregavano già allora mi sa che la musica non cambierà tanto.

  4. sgrips ha detto:

    SIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII ci siamo …. CAVALLO DI TROIAAAAAAAAAAAA

  5. Gerardo Ragosta ha detto:

    Ma la domanda è: Rimarrà a pagamento o sarà Free? Se Microsoft vuole dare una mano ai dev deve o abbassare il prezzo o renderlo free. Per sviluppatori che mo iniziano è impossibile comprare questa piattaforma.

    • Fabio b ha detto:

      Molto probabile che rimanga a pagamento (ha un ottimo modello di business e già più di 10000 clienti (alcuni davvero top). MS si limiterà ad integrarlo in VS la dove è plausibile (Enterprise Subscription). Ovviamente è un mio pensiero.

      • Gerardo Ragosta ha detto:

        Eh ho capito. Però dare la possibilità di far girare la propria app su tre sistemi diversi senza dover riscrivere il codice sarebbe veramente una grande mossa da parte di Microsoft.

        • Fabio b ha detto:

          Questo non è possibile e difficilmente lo sarà mai. Tool come Xamarin fanno una sola cosa e la fanno bene: consentirti di sviluppare con un unico strumento, un unico linguaggio (c#) su ogni piattaforma. Sono già felice di questo. Il codice non sarà mai condiviso. Certamente mai tra iOS e Android se posso utilizzare le funzionalità native dei due Ambienti.

    • Michele M. ha detto:

      magari lo integrano nella prossima versione di VS.. non credo proprio nella Community Edition, magari nella Enterprise visto il costo di Xamarin…

  6. Fabio b ha detto:

    A differenza di altre piattaforme più o meno gratuite e più o meno open source, questa è davvero ottima, molto ben sviluppata e aggiornata. La usiamo da 3 anni con ottimi risultati ed un guadagno sui tempi di sviluppo pari al 65/68%. La curva di apprendimento non è altissima ma comunque impegnativa. C# diventa il re :)

  7. Michele M. ha detto:

    Universal App che girano oltre che su ambiente Windows anche su iOS e Android.. Scacco :D

  8. acrixx ha detto:

    Ci hanno perso tempo, dovevano farlo prima… Cmq ottimo

  9. Stefano S. ha detto:

    Bella notizia, un passo strategico importante.

  10. Jacksoft ha detto:

    L’avesse fatto 2 anni fa come tutti dicevano… Ormai è tardi.

  11. ncc2000 ha detto:

    Ciao ragazzi. Faccio una richiesta un po’ rognosa (penso), ma qualcuno potrebbe illustrare, a grandi linee, i pro ed i contro rispettivamente del C++ ed il C sharp (non mi fa fare il simbolo relativo, scusate…)? Grazie in anticipo

    • C# sintassi, semplicità, multipiattaforma senza problemi di librerie e struttura diversa da sistema a sistema

    • Joris ha detto:

      Vuoi imparare a programmare o ti interessa sviluppare una specifica applicazione? Il linguaggio di programmazione e’ solo un mezzo, nel caso tu voglia imparare seriamente ti consiglio come linguaggio il Python(ricordati che una volta imparati i concetti della programmazione il linguaggio non è fondamentale e il python didatticamente ti permette di imparare la programmazione ad oggetti e ha delle regole sintattiche molto rigide che ti danno un ottima base per qualsiasi altro linguaggio tu decida di utilizzare in futuro), nel caso invece in cui invece tu voglia sviluppare un’applicazione l’ambiente di sviluppo migliore varia in base alla piattaforma su cui vuoi sviluppare

      • ncc2000 ha detto:

        grazie. Chiarissimo

      • Fabio b ha detto:

        C++ e Python non sono una scelta comoda se sei un newbie. Per apprendere, non penso vi siano soluzioni migliori di C#. E’ ottimo, snello, descrittivo e ti consente di passare ai fratelli maggiori C e C++ con sforzi minimi. Aggiungi che l’ambiente di sviluppo è gratuito ed è il migliore disponibile. Bingo :)

        • Zipe92 ha detto:

          Mah, in università sostengono che Python sia comodo come primo linguaggio.
          Personalmente mi fa così schifo che piuttosto che usarlo programmo in assembly, ma questi sono gusti personali. La tipizzazione dinamica è una cosa che non sopporto.

          • Fabio b ha detto:

            non lo consiglio perché molte astrazioni nascondono le problematiche che poi avrai trasferendoti su altri linguaggi. Se devi imparare esistono solo due libri per me: K&R c Language e algoritmi e strutture dati. Tutto il resto vien da se. Inclusa la programmazione ad oggetti

          • Zipe92 ha detto:

            Io sono contrario all’utilizzo di libri di testo per imparare a programmare. Poi trovo gente che cerca di studiare codici d’esempio del libro a memoria senza nemmeno provarli al computer. Introduzione agli algoritmi e strutture dati comunque è un must.

          • Fabio b ha detto:

            Il libro è un punto di partenza non d’arrivo. Se memorizzi una quick sort senza sapere bene quando utilizzarla e come, vale davvero poco. Su questo sono enormemente d’accordo.

  12. Andrea ha detto:

    Se non puoi lavorare con loro, comprali!

  13. Dario ha detto:

    Non ho capito una cosa. Acquistando questa “start-up” in pratica si può sviluppare in c# e .net quindi applicazioni windows e queste applicazioni vegono anche compilate in maniera automatica o semi-automatica anche per android e iOS? Nell’articolo si dice che è già molto usata. Quindi MS l’ha acquistata per renderla più “popolare”? e se viene già molto usata non capisco perchè gli sviluppatori si fanno tutte ste paranoie a sviluppare per windows. Penso che la maggior parte degli sviluppatori conosca C# e .net. Prima delle app android e ios si sviluppava con questi linguaggi. Con questo tool allora bastava sviluppare in C# e avrebbero avuto già l’app per tre OS. Perchè allora ci sono poche app windows? Non so se sono riuscito a far capire i miei dubbi.

    • Fabio b ha detto:

      Questa piattaforma ti consente di usare strumenti conosciuti in ambienti sconosciuti ma la curva di apprendimento è impegnativa e richiede competenza che spesso e relativa ai mondi sconosciuti. Xamarin è gratuito per progetti piccolissimi (inutili) ,altrimenti la sua licenza è piuttosto consistente. Il 90% dei programmatori di App è becero e senza la competenza necessaria e la capacità di pensare la propria applicazione con le variazioni necessarie per essere utilizzata con profitto su tutti i sistemi. E’ una questione di cultura e capacità. Le app mancano per questo e per la poca remunerazione.

    • leoniDAM ha detto:

      In realtà probabilmente la maggior parte degli sviluppatori non conosce il C#, per quanto sia diffuso lo è maggiormente in ambienti enterprice e Windows (ovviamente), nello sviluppo mobile sono decisamente più diffusi Objective-C e Java

  14. maurizioxxoo ha detto:

    ormai MS da due anni ha intrapreso un nuovo corso, quello giusto. ammettano quel che stanno facendo: tornare al software (e hardware super-top come Surface) in tutte le salse. lascino perdere windows phone che è un fail e si mettano a fare un android super-personalizzato e con tutte le sue app preinstallate.

    • Dario ha detto:

      E dopo tutto quello che hanno speso (tra acquisizione nokia, sviluppo del OS mobile praticamente da zero, sviluppo del sistema desktop per l’ecosistema win10, accordi con vari OEM per adottare win10, creazione di vari bridge, ecc..) secondo te hanno intenzione di abbandonare windows 10 mobile al suo destino dopo nemmeno un’anno contando che è comunque un tassello fondamentale per l’ecosistema windows10? Stanno investendo a lungo termine, molto rischioso ma a sto punto era l’unica strada da poter intraprendere. L’ecosistema l’hanno messo in piedi e lavoreranno per migliorarlo, ora devono “solo” dirottare l’attenzione degli sviluppatori e della massa verso la loro nuova “creazione”. Cosa per niente facile sapendo che la massa è abitudinaria. Una volta che imparano una cosa, soprattutto in ambito tecnologico, non la smuovi praticamente più da li.

      • maurizioxxoo ha detto:

        Usato Lumia per 3 anni e lo conosco come le mie tasche e chiaramente conosco benissimo android. Preciso che uso windows da due decenni (sin da bambino) ed ex insider sia desktop sia mobile di windows 10. Taglio corto perché non posso sempre scrivere poemi: Windows deve rimanere suo pc dove va benissimo, ma per i telefoni no. Per nulla. Il gap con Android é abissale e strutturale.

        • sonodio ha detto:

          androd lo uso anche io ed é penoso.
          guarda mashmellow che va peggio del peggio:lolliflop.
          wpé un altro pianeta.
          ad android gli é rimasto solo lo store….pieno di robaccia e. virus.

      • Gino G ha detto:

        hanno semplicemente fatto un investimento sbagliato, con nokia.
        credere che raccoglieranno frutti da tutta quest’operazione è un po’ ingenuo.

      • Fabio b ha detto:

        Gli investimenti si sbagliano e non per questo devi perseverare. MS sta guardando Android con molto interesse ormai da due anni. Il futuro di W10M è comunque molto torbido.

        • Dario ha detto:

          Un conto è un investimento sbagliato e ovviamente ci può stare, un conto sono 10 investimenti sbagliati e sembra che MS stia perseverando. Quindi o sono dei pazzi oppure MS non vuole abbandonare win10 in ambito mobile. Ok che è una software house, ma rinunciare al suo OS e “customizzare” un android sarebbe vista come vittoria di Google su MS. E penso sia peggio quest’immagine piuttosto di un win10m poco diffuso.

    • gabrimazzo ha detto:

      quindi perchè leggi questo blog? Pura curiosità…….Nel mio piccolo sono molto soddisfatto sia di Windows 10 mobile che di Lumia 950, ma capisco che a dirlo si è ormai tacciati di fanboismo quindi evito…però la curiosità di sapere perchè continua a commentare gente che non è interessata rimane. Tornando in topic, ottima acquisizione.

      • maurizioxxoo ha detto:

        Perché le news di questo blog riguardano anche il lato pc e le app anche lato pc.

      • Fabio b ha detto:

        MS dovrà differenziare molto di più in futuro. Necessariamente. Ora va bene in tutti i reparti escluso Mobile. In futuro vedo molto bene una distribuzione Android curata interamente da MS che, guarda caso, sarà molto simile a W10. Aggredirebbe il mercato in maniera arrogante lasciando Google con un palmo di naso e prendendosi puri le roylaties di patents per ogni Android venduto.

        • #ludwig ha detto:

          Ho immaginato anch’io questa ipotesi ultimamente. Cyanogen e già lì “a disposizione”. Interfaccia Windows 10 e app android universali. Non escluderei che fosse questa la “mindblowing thing” di cui accennava Evleaks… Un vero cavallo di Troia. Bum.
          Che dire…vedremo.

        • gabrimazzo ha detto:

          Assolutamente no, non verrà considerata, sarà uno dei tanti OEM. Deve rimanere allo svliuppo applicazioni e nulla più su Android e Ios.

          • Fabio b ha detto:

            Deve massimizzare profitti con gli strumenti che già possiede. É gioco forza. I soldi sono solo li per ora

    • sonodio ha detto:

      microsoft adottare android?
      scherzi vero?
      dovrebbe riscriverlo da zero praticamnetente.
      programmatori processionisti che mettoono mano su un software raffazzonato?
      gli verrebbe un infarto.
      ahahahhaahhah

  15. Martin #CapoPotato ha detto:

    Corri Microsoft corri! :D così superi Apple ahah

    • Fabio b ha detto:

      Apple è già arrivata all’arrivo ma, sorpresa, la strada è finita (o almeno è diventata sterrata e senza più indicazioni). Voglio proprio vedere come riuscirà a colmare il difetto di entrate portato dallo stallo di iPhone. Prevedo un altro effetto Samsung a brevissimo.

  16. marxi ha detto:

    Non ci sono,riusciti col porting a fare arrivare app, adesso provano questa. Chissà ho i miei dubbi

    • Fabio b ha detto:

      Stai facendo confusione. Questa soluzione è arrivata prima e funziona dannatamente bene. Certo, richiede competenza da parte dei programmatori (cosa oggigiorno non facile da trovare). Xamarin è totalmente destinata agli sviluppatori che partono dal mondo di MS e guardano gli altri. Abbattere i tempi (e costi) di sviluppo del 60% non è davvero cosa da poco, ma è richiesta competenza. Noi lo utilizziamo intensamente dal 2013. Di certo non facciamo applicazioni che vengono vendute a 1,99 euro (siamo più orientati a 19.999). E’ tutto qui.

  17. Scofield1990 ha detto:

    Piccolo OT: ma solo a me capita ogni 3-4 giorni che il cell si riavvii e che all’accensione mi da “errore microSD… analizzare?” con conseguente fatto che tutte le app installate sulla sd diventano scure e che la sd stessa non viene letta.. poi dopo un bel po’ di minuti che analizza, torna tutto normale..?? Lumia 735, build .107 Da sottolineare che lo ha sempre fatto con tutte le build insider di w10m e che con Windows 8.1 MAI ho avuto un problema simile. Da circa 3 mesi sto con insider, e quando feci il passaggio da 8.1 a 10 feci dopo un reset…. scheda MicroSD Samsung 32 GB classe 10 sempre perfettamente funzionante

    • Antonio ha detto:

      Provato a cambiare micro sd?ho avuto un problema del genere e ho risolto cosi…cmq io non compro più memorie samsung mi hanno sempre dato problemi,la moa ultima memoria samsung che mi rallentava il telefono l’ho sostituita con una Sandisk e da allora non ho piu nessun problema

  18. Dani ha detto:

    E ora voglio vedere se cambieranno davvero le cose..

  19. Fabio b ha detto:

    Accidenti, hai ragione! Chi perde paga. Ti devo un birrino :)

  20. vincenzo mancinelli ha detto:

    Ot. Come si fanno i timelapse con i lumia 950?

  21. JimmiV ha detto:

    Speriamo tolgano le costose licenze su Xamarin e lo integrino “gratuitamente” in VS

    • Fabio b ha detto:

      Lo spero anche io ma la vedo defficile (ne abbiamo 6) da 1k l’una. Sarei già contento, da programmatore freelance, di avere anche la versione base integrata con VS e magari alzare i limiti dell’app costruibile con licenza free. Sarà certamente integrato gratuitamente con MSDN Enterprise. Ne sono sicuro :)

  22. Luca Serri ha detto:

    Se ti regalo una SD #purpledottedpink classe 10, la butti via quella classe 4?

  23. Scofield1990 ha detto:

    Sono contento di non essere il solo :) in effetti non penso proprio che la microSD mi stia abbandonando, proprio perché da quando ho fatto il passaggio a W10M sono cominciati i problemi.. Mi sa che attendo anche io la versione ufficiale (ammesso che non sia già la .107..) Male che vada sposterò tutti i file e la formatto

  24. Noel ha detto:

    Scucate se mi intrometto ma, con Windows 10 stabile non cambierà nulla, devi optare per una classe 10, possibilmente con scritto sul retro “Works with Windows Phone”. Infine, sconsiglio di installare le App sulla MicroSD

    • Salvo Cantali ha detto:

      Buonuomo e per qual mal sciagurata sfortuna le app non andrebbero installate sulla SD? Cortesemente mi illumini da profano smartphoniano XD

      • Noel ha detto:

        Da sviluppatore, posso assicurarti, con prove da me effettuate, che la tecnologia con cui sono realizzate le MicroSD è inadeguata rispetto software che gestisce i dati di I/O (input/output) di un qualsiasi smartphone moderno, addirittura si rischia di perdere fino al 300% di prestazioni (ed in particolare con le Kingstone si può arrivare anche al 500%!!!) in particolar modo, il calo di prestazioni è dovuto a tempi di risposta molto lunghi, si dovrà aspettare la tecnologia PRAM che permetterà di avere migliori prestazioni riorganizzandone il file subsystem, rendendolo “pulito ed ordinato”.

        • fabrizio ha detto:

          ah lo so che mettere le cose sulla SD non è il top, ma sembra che tra i device windows i 16gb di memoria siano scomparsi… nella fascia media intendo, ancora non ho voglia di spendere 4/5/600€ per un telefono.

          • Noel ha detto:

            Lasciando stare cosa dicono i blog, prova un Lumia 650 ne rimarrai piacevolmente soddisfatto… ovviamente prendilo quando il prezzo sarà sotto le 200€, anche se, io a 239€ ne sto vendendo un bel po’…

          • fabrizio ha detto:

            mi sa che aspetto la prossima tornata, ha un anno e mezzo nemmeno il 735, ancora un altro annetto me lo deve fare. ALMENO ;)

          • Elia. ha detto:

            Difficile trovare un rivenditore serio che consiglia anche i Lumia, ormai ne ho sentite di ogni. Bravo :D

        • Salvo Cantali ha detto:

          Grazie mille della spiegazione, c’è sempre da imparare :)

    • fabrizio ha detto:

      lo ha fatto anche a me, lumia 735 sd classe 10. Ma potrebbe essere vecchiotta la mia SD (ha 3 anni) ed infatti whatsapp quando deve pescare delle foto ci mette una vita..

  25. Noel ha detto:

    Sotto ho risposto spiegando il perchè le MicroSD compromettono le prestazione del dispositivo.. io ti consiglio di passare ad un device con almeno 16GB di memoria interna ;)
    Per il resto fai invecchiare solo la MicroSD, perchè è bello sentirsi dire “ma tu non invecchi mai?” ihihih!!!

  26. Fabio b ha detto:

    W10 non è esattamente meno considerata :) Ognuno ha il suo iter maturato nel tempo e con l’esperienza. I PM spesso non sono tecnici ma molto pratici: gestiscono tempi, risorse e budget. Molto di rado hanno le mani sull’architettura. Forse intendevi un software architect.

    • Joris ha detto:

      No intendevo proprio il PM: come dici tu ormai nelle grossie aziende sono coloro che gesticono budget e prendono le decisioni consultandosi con con gli uffici tecnici, ma in base all’azienda hanno a loro volta delle conoscienze tecniche specifiche(anche se ormai prendono solo + gente che gestisce progetti tecnici con la calcolatrice purtroppo), nel mio caso erano due persone che in passato avevano lavorato come sviluppatori e che proponevo in quanto avevano presente sia le problematiche tecniche che quelle economiche di un progetto SW.

  27. Fabio b ha detto:

    Forse. Spero più aiutino a sviluppare soluzioni che includano il mobile (più che solo mobile). Sarebbero molto più redditizie

  28. Holy87 ha detto:

    Booom, Microsoft hai vinto!
    Era già nell’aria che prima o poi Xamarin sarebbe diventata di Microsoft, ma non mi aspettavo così presto! Ora non resta che abolire le licenze e il cerchio sarà chiuso, C# e unico Framework per tutte le piattaforme!

  29. Alexv ha detto:

    Quindi a cosa servirebbe di preciso a Microsoft?

    • Nalin ha detto:

      Che non hai problemi di conversione e puoi direttamente usare il c# come linguaggio. In questa maniera l’app viene pubblicata su tutti gli store rendendo ipoteticamente disponibile l’app appena uscita per tutti, senza aspettare mesi e mesi quando va bene per avere una conversione di app per wm.

  30. Ivan ha detto:

    A me succede pure con una classe 10 da 32gb

  31. Giuseppe Fallacara ha detto:

    UFFICIALE: Cancellato il progetto Astoria per il porting delle app da Android a Windows10

  32. Fabio b ha detto:

    Ma tu lo hai mai usato? Noi lo usiamo con profitto e senza problemi. Magari il programmatore era poco competente o sfortunato :)

    • y.ol ha detto:

      Personalmente no, ma sono i commenti più comuni, upvotati e congruentemente commentati sia su reddit che su hackernews quando si parla di xamarin.
      A dargli un valore statistico direi che probabilmente sono loro che ci fanno qualcosa di sufficientemente complesso da incontrare i paletti che poi li fanno desistere e che probabilmente per quello che fate voi questi paletti non appaiono.

      • Fabio b ha detto:

        Oppure son programmatori poco capaci :) Lo strumento è ottimo ma bisogna saperlo usare e non è per tutti. Richiede competenza e conoscenza di iOS e Android (già, anche se non programmi in linguaggio nativo…che strano eh). Noi lo usiamo con gran profitto e il mondo Android lo governiamo a dovere senza problemi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *