• 138 commenti

Sblocco con Windows Hello su Microsoft Lumia 950 XL in un video

Windows Hello è il nuovo sistema di autenticazione biometrica di Microsoft integrato su Windows 10 utilizzato sui nuovi Microsoft Lumia 950 e 950 XL attraverso la scansione dell’iride.

id473793_1

In pratica, una volta acceso il telefono, basterà guardare il dispositivo con i propri occhi per avere la scansione dell0iride e sbloccare il dispositivo automaticamente senza inserire nessun codice di protezione. Nel video che potete visionare sotto, possiamo vedere questa nuova funzionalità in azione su Microsoft Lumia 950, l’utente che ha provato questo nuovo sistema di autenticazione lo ha definito molto veloce e comodo da utilizzare in quanto è possibile sbloccare il telefono anche senza puntare il sensore direttamente sul viso avendo un angolo di inquadratura abbastanza ampio.

Di seguito il video che mostra il funzionamento di Windows Hello su Lumia 950 XL:

via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Roberto ha detto:

    Non male, sembra funzionare bene

  2. Mikaelik ha detto:

    Sembra molto veloce nel funzionamento, ma prima bisogna premere attivare il cel e poi avvicinarlo al volto mentre invece per i lettori di impronte basta appoggiare il dito a telefono bloccato per attivarlo. E poi al buio o nelle situazioni di luminosità scarsa questo come fa a sbloccarsi?

    • Damiano ha detto:

      Funziona a infrarossi, quindi anche al buio (Microsoft ha fatto la prova utilizzando Hello con degli occhiali neri)

    • Marco ha detto:

      Io ho su PC il kit Realsense di Intel, con la webcam Creative fatta apposta, e funziona anche al buio; non è una webcam normale.

    • Marcello ha detto:

      infatti. se occorre premere il tasto accensione mi sembra una minchiatona. molto più comodo il sensore impronte

      • Marcello ha detto:

        sarebbe una tecnologia piuttosto sprecata (ed è un peccato perchè di per se funziona anche bene)

      • Fabrizio Di Pace ha detto:

        In realtà i lumia si sbloccano col doppio tap sullo schermo..molto più comodo e meno possibilità che si rompa il tasto home dei relativi iphone di turno..voglio vedere se dopo un anno funzionano ancora bene sti tasti home d apple..

      • Mikaelik ha detto:

        Mi ricordo quando misero la schermata glance senza notifiche e tutto il mondo a ridere dietro perché dovevi tappare il telefono 3 volte per arrivare a vederle. Oppure vuoti assurdi come dialer senza chiamata rapida, e app foto senza hdr e funzioni inglobate…tutto questo nel 2015…per implementare sta cosa chissà quanti miliardi buttati quando bastava mettere un sensore di terza generazione che sblocca al secondo. Cosi risparmiavano loro e noi. Poi non voglio pensare a tutte quelle volte che stai a letto storto o a faccia in giù o hai il tel lontano e vuoi giusto vedere la notifica…mha…

    • Jam ha detto:

      E’ infrarossi, il buio e gli occhiali da sole non dovrebbero essere un problema.

  3. Burp ha detto:

    Developed by Adele

  4. Davide ha detto:

    Veramente di pessimo gusto come battuta

  5. Mauro Alessandrini ha detto:

    Battuta disgustosa , vergognati.

  6. _Marok_ ha detto:

    Comodoooo……ma un praticissimo sensore di impronte no eh? A volte copiare potrebbe far solo che bene. Invece su Pc o portatile è indubbiamente più pratico questo.

    • Mikaelik ha detto:

      Infatti. Copiare? Da chi? Tanto ora lo montano anche Acer asus e la valanga di cinafonini. Oh non ci sta niente da fare con MS. Si intestardiscono su una cosa e pensano che tutto il mondo li segua.

      • Marcello ha detto:

        ma guarda ogni tecnologia è meritevole. L’importante che funzioni bene e questa sembra funzioni bene.
        Certo non si può negare che il sensore di impronte è più immediato

        • _Marok_ ha detto:

          Ma infatti la tecnologia sembra buona e su PC credo che meriti davvero, il problema è che su smartphone mi sembra una vera forzatura. Secondo me qui ci sta meglio come praticità un sensore di impronte. E più vedo video come quello sopra e più mi convinco di ciò.
          E credo che un sensore di impronte consumi molta ma molta meno batteria.

    • Jabber00 ha detto:

      Windows hello supporta riconoscimento dell’iride, riconoscimento facciale e riconoscimento delle impronte.
      Basta che qualcuno implementi l’hardware.

    • Jam ha detto:

      L’iris scanner è molto più sicuro dell’impronta. Personalmente visto che sul mio telefono ci sono password, foto, dati bancari, e vita personale direi che si, un mezzo secondo di differenza nella sua implementazione più lenta posso anche accettarlo.

      • _Marok_ ha detto:

        Ok forniscimi la fonte delle tue affermazioni con delle prove scientifiche effettuate che dimostrano come è più sicuro. Attendo.

        • Santiago Cannelli ha detto:

          Intanto un’impronta è clonabile, un’iride no, o almeno non altrettanto facilmente

          • _Marok_ ha detto:

            Sono frasi buttate là senza una dimostrazione. Non dico che non abbiate ragione, ma sono sparate allo stesso livello di quelle che girano su FB. Fornitemi le prove con prove scientifiche non articoli di chissà chi pubblicati sul lercio.

          • Johnny E Basta ha detto:

            quante impronte digitali lasci in giro in ogni momento?
            Quante foto in HD degli occhi lasci invece?
            Ovvio si parla di scansione dell’iride fatta con IR, non di riconoscimento facciale, ingannato anche con banalissime foto prese dal profilo di fb.

        • Jam ha detto:

          Cioé, siamo nel 2015 e non sei in grado di cercare su Google info? Se non te le fornisco io cosa succede? Che non é vero?

          • _Marok_ ha detto:

            Disse colui che non ha niente in mano.

          • Santiago Cannelli ha detto:

            Beh ma non ha tutti i torti

          • _Marok_ ha detto:

            Ma quanti anni hai? Quando andrai all’università ti si aprirà un mondo e scoprirai che è così, se non hai prove di quel che dici è come se non dicessi nulla e non è che siano gli altri ad andarle a cercare….ma vabbè.
            Giusto per farti capire, buona lettura:https://www.sans.org/reading-room/whitepapers/authentication/biometric-scanning-technologies-finger-facial-retinal-scanning-1177

          • Jam ha detto:

            Ah ok, sei uno studente del primo anno di UNI al quale han detto che ci si comporta così. E no, non funziona come dici. Se io dico qualcosa, qualunque cosa, questa è vera o è falsa indipendentemente dalle prove che IO porto a sostegno. Se dico che la Terra è rotonda ho ragione comunque, senza che ti debba spiegare il perchè. Chiaro l’esempio?
            Ora procediamo alla lettura del tuo link datato 2003, lol.
            Pagina 10-11, vantaggi e svantaggi della scansione dell’iride. Gli unici svantaggi sono legati all’avanzamento tecnologico, punto. Ripeto, articolo scritto nel 2002, lol.
            Quindi di cosa parliamo? Dell’impossibilità di riprodurre la retina rispetto a quella di stampare in 3d un’impronta?
            Come lo chiamano questo all’università? Ah si, figuraccia!

          • _Marok_ ha detto:

            Veramente ci insegno xD

          • Johnny E Basta ha detto:

            Se ti dico che mettendo le dita nella presa di corrente prendi la scossa ma non ho uno studio fatto in doppio cieco su 1000 soggetti non ci credi?
            Considerando poi che ogni ricerca scientifica deve cominciare da un assunto preso arbitrariamente per vero o falso.

            A volte basta la logica.

            E’ questo che insegnano all’uni? poveri noi…

  7. Burp ha detto:

    Che battuta inutile, farò finta di non averla vist…aspe

  8. Mikaelik ha detto:

    Dietro sotto la fotocamera

  9. Mikaelik ha detto:

    Mai capitato che lo tieni in borsa e apri solo per vedere le notifiche e poi chiudi?

  10. Mikaelik ha detto:

    Ahahah…Si però oltre una certa distanza non va xD

    • Jam ha detto:

      Ovvero? Quale distanza? La lunghezza del braccio. Quindi o sei Sagat o penso non ci siano problemi se non quelli che ci si vuole creare descrivendo situazioni irreali che non si verificano praticamente mai nell’uso comune delle personi comuni.

  11. Mikaelik ha detto:

    Ecco, allo sblocco accidentale poi proprio non avevo pensato. Questa è la cosa più grave. Chi prende il mio telefono basta che me lo punta per sboccarlo

    • Jabber00 ha detto:

      Ti prendono il telefono e te lo sbattono in faccia con te che lo guardi… e in quale contesto dovrebbe succedere cio’?

      • Mikaelik ha detto:

        Molto semplicemente tu che ti distai a mangiare o a parlare e un tuo amico di fianco a te lo sblocca col tasto e te lo punta e il coso si sblocca da solo..

        • Jabber00 ha detto:

          Il tuo amico ti passa il telefono davanti agli occhi, ad una distanza non proprio siderale, con tu che gli punti lo sguardo addosso, per il tempo necessario per il riconoscimento… non devi essere distratto, devi essere strafatto per non accorgerti che ti ha preso il telefono!

  12. Vincenzo Corsaro ha detto:

    Guardate che dal punto di vista della sicurezza il sensore dell’iride e molto più sicuro rispetto ai vari lettori di impronte di Apple e Samsung,( i quali, sono già stati hackerati), perché a meno che non gli stacchi l’occhio non si può bypassare, non come il lettore di impronte di iPhone, che è stato bypassato stampando in 3D (con della plastilina, se non sbaglio) il pollice del proprietario; quindi prima di parlare a vanvera (come al solito) riflettiamo, anche questo sistema ha le sue falle e punti deboli, ma, avere una diversa visione e importante..

    • Marcello ha detto:

      prendiamo quest’aspetto positivo. Ripeto ogni progresso tecnologico è meritevole; è sicuramente bello vedere che funziona bene.
      per chi non si fa troppi problemi di sicurezza resta una maggiore immediatezza del sensore di impronte

      • Jam ha detto:

        Premi sulla home e guardi il cell. Premi il tasto di sblocco e guardi comunque il cell. Cosa cambia? mezzo secondo? Accettabile visto il grado di sicurezza maggiore.

        • Marcello ha detto:

          fai doppio tap (oppure premi il tasto di accensione, ma per me più scomodo) ed aspetti quel mezzo secondo / 1 secondo che ti riconosce l’iride

          metti l’indice sopra il sensore è sei già dentro.

          1 secondo è importante per queste cose

          • Santiago Cannelli ha detto:

            Premesso che un secondo non cambia la vita a nessuno, adesso usiamo il codice che richiede moooolto più tempo e nessuno si lamenta del codice per lo sblocco, e comunque non è istantaneo il lettore di impronta, anche lui ci mette il suo secondo buono per riconoscerla a quello che ho visto (se ti riconosce alla prima)

          • Jam ha detto:

            Dovrò dirlo quando sono a letto con la mia ragazza allora. Ma non credo apprezzerà. In effetti un secondo è veramente inaccettabile e scomodo!

          • Mikaelik ha detto:

            Come al solito MS va oltre implementando cose mai richieste da nessuno. Cmq a me piace, dico solo che non ha lo stesso appeal e la stessa praticità e velocità del lettore di impronte..

          • Anacleto ha detto:

            Appeal? ahahahahah Anche nei film più beceri il riconoscimento dell’iride è più “fico” di quello delle impronte! ^___*

          • Jabber00 ha detto:

            L’evoluzione e’ fatta di cose implementate e mai richieste da nessuno…

          • Johnny E Basta ha detto:

            non che qualcuno avesse chiesto ad apple il touch ID.
            Semplicemente il marketing apple te lo fa passare come qualcosa che hai sempre desiderato ed ora c’è (ma in realtà nessuno ne sentiva il bisogno/la mancanza).
            MS ha solo da imparare dal marketing apple.

        • Mikaelik ha detto:

          Fammi capire, Con un lumia tu dovresti: 1sbloccare il tel col tasto laterale o doppio tap 2 avvicinarlo alla giusta distanza e angolazione affinché prenda lo scanner quindi entri.
          Con un Iphone: Appoggi il dito e sei dentro.
          Per carità bella tecnologia quella lumia, ma ha la stessa praticità oggettivamente???

          • Jam ha detto:

            Se devi trollare vai avanti da solo!

          • Mikaelik ha detto:

            Applauso al bm MS fanboy sfegatato

          • Jam ha detto:

            …disse il trollino scarso.

          • Fabio b ha detto:

            Molti confondono la sicurezza dello smartphone con il fatto che lo smartphone è parte di infrastrutture aziendali. Violare un smartphone è quasi come violare un PC, i dati aziendali possono essere in serio pericolo e non scherzo affatto. :)

          • Johnny E Basta ha detto:

            sarebbe interessante fosse “always on” -tipo hai il tel sul tavolo, lo volti verso la faccia e si sblocca- ma dopo non voglio sapere quanto dura la batteria!

        • Fabio b ha detto:

          Non maggiore. MOOOOLTO maggiore ;) Purtroppo gli altri sono giocattoli al riguardo.

    • Fabio b ha detto:

      Il sensore di MS è certificato a livello enterprise e non è solo un sensore. Gli altri sono dei giocattoli o poco più. Lo sforzo di MS da questo punto di vista è enorme. E’ e rimane l’unica azienda che ha a cuore il problema della sicurezza e lo affronta con serietà. Google non vuole, Apple è incapace e non ha competenza.

      • Vincenzo Corsaro ha detto:

        Appunto ! ecco perché secondo me Microsoft avrebbe dovuto proseguire l’impegno sulla sicurezza tipico dell’ormai deceduta Blackberry (perché Blackberry con android non è più BLACKBERRY, e solo una scatola per Google), e avrebbe dovuto stringere accordi commerciali importanti con essa, magari importando anche qualcosa del BES, è sopratutto dovrebbe pubblicizzarlo maggiormente quest’aspetto ! cosa che non fa, perché si preoccupa solo per mercato consumer, mentre secondo me, il mercato enterprise, potrebbe essere più facile da penetrare, vista la maggiore attenzione dei dettagli e alla qualità, a differenza del mercato generico in cui contano solo i “titoloni pubblicitari”…..

  13. Enrico Maiorino ha detto:

    Idiota

  14. giaan89 ha detto:

    Se riconoscesse anche il glande lo compro!

  15. giaan89 ha detto:

    Sul tasto di blocco/sblocco volendo.

  16. Mikaelik ha detto:

    Sarebbe sicuro un “Glande” risultato xD

  17. Mikaelik ha detto:

    Hai franinteso…intendevo che la tua webcam è troppo costosa per essere montata su un telefono che costa 500€ all’uscita…in realtà voleva essere un complimento…

  18. Mikaelik ha detto:

    Ahanaha si certo…ti afferra la mano…ti seleziona l’indice…te lo tira sul tavolo…te lo appoggia al lettore…ma dai!

  19. giaan89 ha detto:

    Sí,infatti. Era per dare un’idea. Se avessero voluto inserire un sensore simile l’avrebbero fatto comunque.

    avrebbero

  20. Mikaelik ha detto:

    Vediti le recensioni di hdblog su asus, Apple, huawei, Samsung, lg etc…montano lettori di terza generazione che sbloccano a sfioramento quasi….anche io rimasi stupito…

  21. Mikaelik ha detto:

    Se guardi il video il ragazzo dopo lo sblocco muove il braccio in cerca della giusta distanza /angolazione…

  22. Mikaelik ha detto:

    Semplicemente gira il tel verso di te =.=

    • Santiago Cannelli ha detto:

      Semplicemente se non lo guardi non si sblocca =.= se uno ti agita il Cell davanti dubito ti riconosca, e ti garantisco che appoggiare il Cell sul dito di qualcuno è altrettanto facile, ci vuole un attimo

  23. Drak69 ha detto:

    Questa è una delle funzionalita che piu mi attira dei nuovi top di gamma microsoft :D sempre felice di vedere microsoft che innova piuttosto che scopiazzare la concorrenza con il solito sensore di impronte.

  24. Mikaelik ha detto:

    Se vai su hdblog e metti le caratteristiche tecniche, ti mettono sensore di impronte e non scansione dell’iride. Per questo uno che legge le caratteristiche andrà a vedere che un iphone ha lo sblocco con impronta mentre il lumia 950 non lo tiene. Dubito che metteranno che ha la scansione iride come sblocco…diciamo che il lettore di impronta ad ora fa tendenza e non averlo e averlo un’altra cosa seppur migliore è considerata cmq una mancanza…

  25. Mikaelik ha detto:

    Guarda che la scansione dell’iride la mise la prima volta un LG qlk anno fa -.-
    E cmq io non dico che non mi piace che non funziona o che non è bella…dico che forse FORSE un lettore di impronte poteva essere più economico e più pratico. Punto.

  26. Giacomo ha detto:

    Non sapete un cazzo. I vari telefoni con sensori d’impronta hanno bisogno prima di essere sbloccati e poi funzionano. Esattamente come questo dell’iride.

      • Giacomo ha detto:

        L’iphone del mio amico è fallato allora, scusate

        • Steen ha detto:

          Guarda che non solo gli iPhone implementano il Touch ID! Huawei ad esempio permette lo sblocco con impronta digitale anche con telefono in stand by.

          • Fabio b ha detto:

            Tutti giocattoli. La tecnologia di MS è certificata ad uso enterprise e non sono solo sensori. La sicurezza è una cosa seria e Google ed Apple, da questo punto di vista, non lo sono per nulla.

          • Steen ha detto:

            Ma nessuno parla di sicurezza o robe varie, ho solo detto che sia più veloce il Touch ID( specie quello di huawei).

          • Fabio b ha detto:

            Va bene, ma questi elementi sono introdotti ed esistono solo per la sicurezza. Quindi non puoi scindere le cose. Sono intrinsecamente legati :)

          • Jam ha detto:

            Be falso, au Google concordo su Apple no. E lo dico con dispiacere, sia chiaro. Ma la gestione dei dati personali, la cessione a terzi e, soprattutto., il fatto che un iphone sia crittato di default, lo rendono molto più sicuro della concorrenza. Eh si, fino ad oggi c’era anche il touch id.

          • Fabio b ha detto:

            Mi spiace ma ti sbagli :) E non di poco. iOS è dotato di meccanismi di crittografia software che agiscono in concomitanza con il tuo pin o password che utilizzi. Attenzione, il device cripta solo i tuoi dati. Ma questo non signifca che il device sia sicuro. Vi sono diverse parti che non agiscono in contesto di sicurezza, uno su tutti il boot. Un dispositivo sicuro agisce in un contesto di sicurezza totale device + transport + data. WP8 è già cosi. Ed è l’unico. Exploit 0 day di iOS c’è n sono state diverse anche del nuovo iOS 9. Android proprio non ne parliamo. Colabrodo totale, da tutti i punti di vista :)

          • David Lorenzin ha detto:

            E xché lil lettore l impronta del gayphone la freghi con una fotocopiatrice ;) ?

          • Dende ha detto:

            Anche i nexus sono criptati e Google, a differenza della stessa Microsoft, non cede dati a terze parti

          • Jam ha detto:

            No certo, evidentemente non hai mai letto le policy di Google attentamente e di come regolano i rapporti con la cessione dei dati a terzi. Fai tanto il fanboy Android ma sei solo un poveraccio che non sa di cosa parla. Dire che i nexus son cripati è come dire che il 95% dei terminali Android NON lo sono. Come sempre dimostri la tua scarsa informazione.

          • Dende ha detto:

            No, le ho lette, a differenza tua

          • Santiago Cannelli ha detto:

            No, ha ragione lui

          • Dende ha detto:

            No fidati.. Fanno tante cose ma non la cessione a terze parti, cosa che invece a Microsoft c’è scritto.
            Per Google i tuoi dati valgono troppo per volerli condividere con altri. La cessione a servizi terzi è solo su richiesta, come quando salvi i dati di gioco su playgames

          • Santiago Cannelli ha detto:

            Se ho imparato qualcosa da quello che so di privacy è che è bene dare meno dati possibili a google (non che agli altri vadano dati con tanta leggerezza)

          • Dende ha detto:

            Se non hai fiducia fai bene a evitarli, ma a me sembra che siano quasi gli unici che non siano al limite dell’illegalità.. Sai dove sono i server e hai una buona gestione dei tuoi dati, che puoi anche eliminare…

          • Jam ha detto:

            Quindi devo farmi davvero lo sbatta di andare a ritrovare il paragrafo che ne parla per farti rifare l’ennesima patetica figura?

          • Dende ha detto:

            Impossibile, perché così è scritto

          • Jam ha detto:

            LOL, non sei nemmeno in grado di capire cosa ci sia scritto realmente! Ahahaha!

          • Dende ha detto:

            Mi sa che quello sei tu…
            Nessuna azienda riceve i dati. Vi possono accedere terzi per
            obbligo di legge
            amministrazione di sistema (account for work)
            Personale Google per assistenza sulle mail (devi però fare richiesta)

          • Jam ha detto:

            Tra l’altro stavo pure pensando a quanto misera sia la tua esistenza. Hai commentato un post per il quale la notifica non ti è arrivata visto che non era un reply. Ciò significa che vai nelle vecchie notizie a leggere appositamente i commenti per spargere altro FUD. Ma quanto sei triste? Davvero, inizi a farmi un po’ pena.

          • Dende ha detto:

            Non devi stare in pena per me.. Le cose non sono come le immagini tu…

          • Jam ha detto:

            Oh si invece!

          • David Lorenzin ha detto:

            hahahahahahahahahahahaha “google nn cede dati a terzi” ?? Mamma che risata di gusto, grazie :)

          • Dende ha detto:

            hahahah che scem0
            pensa che nello stesso articolo ho pubblicato anche lo screenshot che lo dimostra,…
            Ti bastava leggere per non sfigurare

          • David Lorenzin ha detto:

            Bravi credigli credigli, babbeo…

          • David Lorenzin ha detto:

            Ma va !!!! Apple sicura dove ??? Se l altro giorno hanno sfondato icloud rubando foto porno di metá celebrities…
            Apple é da iDioti, punto.

    • Raiden ha detto:

      missà che sei tu a “non sapere un cazzo” molti dispositivi attualmente si sbloccano mettendo semplicemente il dito sopra, anche a schermo spento: Es One plus Two

    • Dende ha detto:

      No a dir il vero..

  27. Steen ha detto:

    Ottimo e veloce, peccato che sull’efficienza sia meglio il Touch ID.

  28. Giacomo ha detto:

    Comunque è ancora in beta, migliorerà sicuro ..

  29. Raxien ha detto:

    Questo è il futuro mi sa… o l’evoluzione del touch id con implementazione nell’intero schermo:
    doppio tap nel mentre legge e sblocca.

  30. Fabio b ha detto:

    E la data è….28 novembre :)

  31. Francesco ha detto:

    Ma si sta veramente discutendo se sia più veloce il touch id o questo di Microsoft?
    A fine giornata avrete risparmiato 45secondi di tempo. Ci sta l innovazione nuove tecnologie e tutto ma qui si parla di pigrizia!! Come se sbloccare il telefono manualmente faccia male alla salute!

    • Drak69 ha detto:

      Secondo me basta mettere l’impostazione per usarlo una sola volta ogni 10-15 minuti a prescindere da quante volte blocchi lo schermo. Cosi chi accende e spegne il display piu volte in 10 minuti dovra farsi riconoscere solo la prima volta. Cio gioverebbe alla pazienza delle gente e specialmente alla batteria.

    • Raxien ha detto:

      Ricordo che il touch id agli inizi era lentissimo ed ora è accettabile.
      Se prende piede verrà migliorata note.
      Per il resto prevedo un gran incremento delle prestazioni via software quando uscirà dalla beta.

  32. Mikaelik ha detto:

    Peccato per me?? Ma guarda che a me fa piacere se mi sbaglio e invece va una bomba e ti sblocca da dove stai stai, al buio, o al tramonto, storto, o dritto

  33. Andriy ha detto:

    Ragazzi, daje non vi arrabbiate! E’ più pratico? Forse no. E’ più veloce? Forse no. Ma una cosa e’ sicura: è assai più fico di una impronta. E forse lo comprerò (quasi solo) per questo. :)))

  34. Drak69 ha detto:

    si io gia la uso per il semplice pin di sblocco e la trovo comodissima come funzionalita

  35. Dende ha detto:

    No, ha ragione lui

  36. Sercia Paolo Michele ha detto:

    Io lo trovo utile sotto l’aspetto protezione e nn per pigrizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *