• 34 commenti

Kantar: In Italia Windows Phone conferma la seconda posizione superando iOS

Kantar Worldpanel ComTech ha pubblicato in queste ore i nuovi dati di vendita degli smartphone a livello mondiale, dalle percentuali pubblicate possiamo scoprire l’andamento di Windows Phone nei diversi paesi.

kantar

I dati si riferiscono alle vendite del mese di Aprile, Maggio e Giugno 2015, rispetto lo stesso periodo dello scorso anno. Come possiamo vedere dal grafico, l’Italia si conferma il paese con la più alta percentuale di smartphone Windows Phone venduti con il 14,2% (+4.1) confermando la seconda posizione tra gli OS più popolari nel nostro paese. In prima posizione ovviamente Android con 72,7% del totale (-3.9) e iOS in terza posizione con il 12,4% (+0.1)

Edit. I dati riferiti ai cinque grandi mercati europei  (EU5) non sono chiaramente corretti

Di seguito trovate la tabella con i dati dettagliati per ogni paese:

image5

via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Valerio ha detto:

    Bene in Italia nel resto del mondo non riesce a prendere piede…. speriamo in W10

  2. Roberto ha detto:

    Ma in Giappone WP non è in vendita? Come mai è allo 0%?

    • emo ha detto:

      certo che lo é ma nessuno li compra non riescono ad attirare utenti in giappone

    • mikaelik ha detto:

      In Giappone se non sbaglio la sim te la danno solo se hai un conto in banca e il telefono lo comprano spesso da grandi gruppi tipo la 3 che ti fanno offerte eccezionali. Poi i giapponesi sono un po pecore e se c’è un modello che va di moda allora tutti compreranno quello…quindi capirai che se devi comprare un telefono a rate fornito dalla tua banca o dal tuo gruppo telefonico tanto valeprendere quello considerato di tendenza…un po come succede con la 3 da noi dove le più alte percentuali di contratti sono per Apple e samsung

      • emo ha detto:

        eppure ci sono app sviluppate da sviluppatori Giapponesi ci sono nello store e quindi ci sarà qualcuno che lo usa Windows Phone in Giappone no?

        • Yari da Novara ha detto:

          Ci sarà sicuramente chi lo usa, ma saranno numeri così irrisori che nelle percentuali della statistica non risultano evidenziabili poiché non raggiungono nemmeno lo 0,01%

        • mikaelik ha detto:

          Si ma la quota è cosi irrilevante che è letta zero come dato

  3. #ludwig ha detto:

    Attenzione, come è stato notato su wmpowerueser la statistica su EU5 è quasi totalmente sballata (Symbian/Blackberry col loro record storico al 6,7%? mentre nei rispettivi mercati non supera l’1%). Interessante, aprendo il grafico, anche il dato inedito della Russia (10,9%). ;)

  4. Andrea ha detto:

    Strano che noi pecoroni ci siamo accorti che con molti meno euro abbiamo Smartphone che non si bloccano. Bravi noi!

  5. Ʈonƴ ˢᵌ ha detto:

    Le condizioni ci sono quasi tutte, terminali costruiti bene (prossimi materiali premium), design riconoscibile ed apprezzato, varianti cromatiche che altri prodotti non contemplano, prezzo non elevato e pompato così giusto per il brand, questo sul lato ‘hardware’, sul software nulla da ridire (se non note positive), a patto di dover convivere con l’ormai rinomato scarno store.
    Speriamo in W10 e tutte le promesse che Microsoft ha fatto.
    Il problema è che la gente ha i paraocchi, non vede oltre ciò che la massa critica e sminuisce, sono pochi quelli che prima provano e poi parlano.

  6. Federico ha detto:

    Come volevasi dimostrare.
    L’articolo di ieri andrebbe rettificato.

  7. BiggishTuba558 ha detto:

    Che goduria vedere come WP in Italia stia erodendo piano piano Android, evidentemente sulle fasce bassa e media nelle quali Microsoft è stata particolarmente attiva in questi mesi

    • diego2000 ha detto:

      Ahahaha erodendo android? O fa qualcosa Microsoft o senno resta con il suo 10%, non penso salga molto se resta così com’è

      • BiggishTuba558 ha detto:

        Infatti Microsoft non è per niente ferma.

        • diego2000 ha detto:

          In 5 stati ms è ferma o in calo.
          Nei restanti cinque 3 hanno lievi salite, mentre solo in 2 una modesta salita.
          Per finire wp è distante da una media di circa 50%/60% da android, o fa il botto con w10 o resta li

    • GasNonGas Gabriele ha detto:

      Penso che molta gente in Italia abbia capito che se vuoi spendere poco (massimo 200 euro) un wp è decisamente meglio di un android…che se prendi i vari s2,s3,s4,(con la loro controparte mini)…poche settimane ed inizi ad imparare nuove bestemmie.

  8. Francesco ha detto:

    Ci mancherebbe solo che wp non vendesse più di Apple!! Primo perché chi ormai chi voleva comprarsi un iphone 6,se lo é già preso da un pezzo e secondo perché non é possibile che un telefonino solo top di gamma uscito10mesi fa possa vendere più unità di Microsoft che ha una vasta scelta di prodotti! Anzi in questi dati ci trovo solo amarezza meno di due punti di scarto sono davvero pochi! Speriamo in w10 perché non riesco a capire come ms possa guadagnare soldi con questi dati imbarazzanti! E spero che non abbia intenzione di abbandonare wp perché l idea dinritornare ad android o ios mi fa paura!

    • Filippo T ha detto:

      In realtà la gamma prodotti Apple in questo momento nella grande distribuzione comprende iphone 4s 5c 5s 6 e 6plus. Mai cosi ampia insomma.

  9. GiammyLumia925 ha detto:

    in Giappone va fortissimo wp!!! superato addirittura da altri os (Blackberry o Firefox os??)

    • David Lorenzin ha detto:

      I giapponesi sono rincoglioniti é risaputo, ne hai mai conosciuti?
      Cacciano ancora le balene oltretutto….Sono stupidi, 48% iOS.

      • Burp ha detto:

        Sono abbastanza razzisti e chiusi verso altre culture, tranne che per l’iphone..

        • sonodio ha detto:

          non sono stupidi…ci sono andato due volte in giappone.
          sono soltanto avvezzi a cambiare un prodotto sopratutto se vuol dire essere alla moda.
          i giapponesi non lo comprano perche e piu potente o a piu app ma perche e’ il top dei telefonini se vuoi restare alla moda.
          quando cambiera la moda cambieranno ancheil telefonino.

    • Filippo T ha detto:

      Forse perché non si vendono lumia?

  10. David Lorenzin ha detto:

    Non per portare sfiga, ma,se in USA (il 50% delle apps si vendono li) non si passa dal 3% al 10% in un anno da wp10, é finita la festa, Satya stacca la spina….
    Purtroppo il nuovo 950 pare lontano da S3 e iffone6 in quanto a materiali e design (l OS ovviamente é il n.1 :)

    • Raffael ha detto:

      il problema è anche che lo share non solo è basso, ma è costituito per la totalità da fascia bassa e da persone che usano lo smartphone solo come phone!

  11. tia ha detto:

    se continuano a non venderne mezzo in cina e usa, addio windows mobile.
    si sono giustamente dati l’ultimissima possibilità con win 10

  12. Alessandro ha detto:

    Pazzesco, l’unica cosa per cui vado fiero di questo paese :D.Ssperiamo che anche in Germania arrivi la svolta!!

  13. Alessio ha detto:

    Quasi quasi vado in Giappone cosi con il mio 830 mi sentirò unico,se wp10 sfonda diventeremo noi i pecoroni.

  14. GiobyOne ha detto:

    Sono WP dal primo Lg, mitico e900, quindi come tanti di voi, uno dei primi ed ancora “fedele”. Ho visto tante novità rilasciate, ma troppo lentamente. Lasciamo stare il discorso delle APP è proprio del SO che reputo “lento”. Ci sono tanti suggerimenti richiesti e ci vogliono mesi e mesi per vederle e tanti non ancora rilasciati. Strano se vuoi “sfondare” devi spingere rilasciando novità a gogo.

  15. MioNonno ha detto:

    Senza gapps va poco lontano perché o hai tutti wp (Tablet, moglie, figli)o sei tragicamente isolato, ancora di più quando vedi il classico “disponibile per ios e Android “

  16. sonodio ha detto:

    ho letto molte inesattezze e qualche frase esatta sul giappone.
    facciamo ordine
    la maggior parte dei telefoni in giappone e ‘ ancora con tastiera
    fisica e con schermo allungato….i telefoni samsung non esistono ma hanno il none dell’operatore al posto della scitta samsung(i televisori samsung non li vendono o hanno altri nomi)….li ho visti io alla metro e sulla metro esterna della JR di tokyo.
    i contratti li costano e non poco…..per esempio gli studenti e le persone giovani fin a….non ricordo l’eta hanno l’email gratis…..dato che un contratto molte volte non se lo possono permettere.
    Principalmente viene gestito come in usa…contratto di tot anni e telefono incluso.
    Softbank è l’unico operatore telefonico che offre cellulari prepagati
    Per avere un cellulare prepagato Softbank quello che devi fare è andare direttamente in un negozio ufficiale Softbank (non nelle catene di negozi che vendono cellulari di tutte le
    compagnie telefoniche) e portare il tuo passaporto. Il telefono costa
    tra i 5800 e i 7000 yen. Ricevere telefonate è gratuito, ma farle non è
    economico: circa 90yen/minuto. Messaggi illimitati possono essere
    aggiunti con 300 yen di più al mese.
    Puoi ricaricare il tuo telefono tramite il sito internet, trasferimento bancario oppure comprando una carta prepagata presso un centro Softbank o un konbini (Convienience Store).
    Gli unici che parlano in inglese nei negozi sSoftbank sono di Harajuku/Omotesando e di Roppongi.

    In giappone il contratto con il proprio fornitore di servizi mobili e’ percepito come
    importante e personale quanto avere un contratto di affitto per il domicilio assegnato o quasi. Il contratto cellulare in giappone rappresenta infatti una relazione a lungo termine che in un certo senso viene percepita come sicurezza nell’ambito sociale.
    Per gli stranieri non residenti e’ moltodifficile (diciqamo inpossibile) ottenere l’assegnazione di un numero cellulare e di email cellulare (‘keitai me-ru’) alla pari con un giapponese.
    ciao

    p.s.comunque se cercate su interenet c’e’ scritto basta cercare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *