• 6 commenti

Skype integrato nelle app Messaggi, Telefono e Video con Windows 10

Microsoft ha annunciato recentemente la scelta di abbandonare la versione Modern di Skype a favore di quella desktop, una scelta sicuramente particolare visto che in molti si aspettavano una nuova versione universale con Windows 10.

Skype-Logo-TruTower

Questa scelta nasce in quanto Skype sarà parte integrante del sistema operativo con le applicazioni Messaggi, Telefono e Video in modo da poter scambiare messaggi con i nostri contatti, effettuare chiamate o videochiamate. Si tratta di applicazioni universali che saranno disponibili entro fine anno (quindi non dal 29 luglio) su desktop, tablet e smartphone con Windows 10 a bordo (gli utenti potranno scegliere di disattivare la funzionalità effettuando il log-out dall’app Skype video).

via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Pingy82 ha detto:

    Dai dai… a costo di tornare a 8.1 devono rilasciarla!!!

  2. _Marok_ ha detto:

    Possono fare quello che gli pare, ma finchè non è ottimizzata per consumare decentemente, finchè trovare e aggiungere gli amici è macchinosissimo, finchè non funzionerà decentemente in background…..non andrà da nessuna parte.

  3. Parliamone ha detto:

    Mi pare che Microsoft togliendo l’integrazione con Skype-Messenger e Facebook come lo era WP8 abbia fatto un grande errore, ora speriamo che ritornino nelle giuste scelte, con un ottimizzazione migliore!

    • Luca Serri ha detto:

      È stata costretta a farlo, perchè così quando Facebook cambia qualcosa non è necessario aggiornare il sistema operativo ma solo l’app.

      • Parliamone ha detto:

        Ma Skype? Hanno promesso sin da sempre integrazione e l’avremo solo dopo 3 anni di annunci, quando iMessage è sempre stato un must per i possessori di iPhone

        • Alessandro ha detto:

          Mettiamola così, con Windows 10 non ci sarà più nessuna scusa, o faranno le cose bene a sto giro o si meritano di non crescere più del 10 per cento, perché le potenzialità ci son tutte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *