• 220 commenti

Google acquisisce Softcard, il supporto a Windows Phone sarà terminato a breve! [AGGIORNAMENTO x1]

Dopo alcuni giorni di rumor su una collaborazione forte/acquisizione di Softcard da parte di Google, tramite il blog ufficiale Softcard è arrivata la conferma dell’acquisizione da parte del colosso di Mountain View.

softcard-windows

Softcard è una società specializzata nel settore dei pagamenti in mobilità fondata nel 2010 in collaborazione con i grandi operatori americani. L’acquisizione da parte di Google nasce per permettere all’azienda di aumentare la diffusione del proprio servizio di pagamenti Google Wallet. Al momento è disponibile un’applicazione ufficiale negli Stati Uniti di Softcard per Windows Phone 8.1, subito dopo l’acquisizione Google ha fatto sapere che il supporto al sistema operativo mobile di Microsoft sarà terminato, la data di fine supporto sarà comunicata a breve.

Purtroppo la scelta di Google di non rilasciare le proprie app ufficiali su Windows Phone non è cambiata in questi anni, nonostante fosse già disponibile un’app ufficiale Softcard per il sistema operativo mobile di Microsoft non cambia le cose, gli utenti americani non potranno in futuro utilizzare questo sistema di pagamento sul proprio smartphone con OS Microsoft.

Aggiornamento x1

Softcard segnala tramite il proprio sito che l’applicazione ufficiale sarà utilizzabile fino al 31 marzo su tutte le piattaforme, dopo questa data tutti gli account saranno chiusi. Sembra che Google con l’acquisizione di Softcard abbia in programma di portare le tecnologie e proprietà intellettuali Softcard su Google Wallet.

 via – via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Marco ha detto:

    E c’è gente che continua a osannare Google

  2. Antonio ha detto:

    Pezzi di ……simpaticoni !!!

  3. Lucio Finocchiaro ha detto:

    Che palle sto Google…

  4. Simone Camanini ha detto:

    È proprio insito nella natura dell’azienda, non c’è niente da fare… E windows phone è evidentemente un concorrente molto molto scomodo…

  5. Giacomo ha detto:

    Lol non ci credo. Come i bambini

    • Simone Camanini ha detto:

      Sì, il livello è esattamente quello. Questo e mio e lo tengo io e tu non lo usi che sei brutto… o scomodo da avere in giro…

  6. marco ha detto:

    Che disgraziati!!!

  7. Davide ha detto:

    Che pezzenti

  8. Gian 930 ha detto:

    Io non me ne intendo, ma non ci sono presupposti per un intervento di antitrust o qualcosa del genere?
    Forse no perché in effetti l’ha acquistata e nessuno la obbliga a sviluppare per sistemi concorrenti
    Però la recidività…

  9. Damiano ha detto:

    Mi sta più simpatica Apple che Google, e ho detto tutto.

  10. Luca ha detto:

    Che m€rde… E poi c’è ancora chi inventa scuse per difenderla… A maggior ragione quando il lavoro è già fatto, toglierlo di mezzo rende trasparenti le loro intenzioni…
    Plaffo io direi di togliere il filtro per le parolacce almeno in queto articolo o.O
    “No ma google nn lo fa per boicottare, semplicemente WP non ha le quote per scaturire l’interesse dello sviluppo..” Vaaaaabbbèèèèèèèèè!!

    • Simone Camanini ha detto:

      Vero, sta di fatto che questa volta non hanno scuse di sorta: l’applicativo era già presente e funzionante. Si sarebbe trattato di mero mantenimento, non di sviluppo ex novo. Qui è chiaro l’intento di voler mettere in difficoltà il concorrente ed è l’unico che mi sento di poter individuare al momento.

  11. Michele Bissaro ha detto:

    Permettetemi un vaffanculo a Big G.

  12. crio991 ha detto:

    Questa la differenza fra Microsoft e Google: Microsoft massima condivisione di tutto, Google tutto mio sucate. Trisezza :/ tanto cosa importa alla gente comune delle dinamiche aziendali.

  13. Andrea ha detto:

    Però gli fa comodo il successo ottenuto grazie a Windows in ambito desktop eh? Su Smartphone hai il dominio, ma tratti i tuoi utenti di merda solo perché hanno scelto di nuovo Windows? Azienda di merda. Eri decisamente meglio quando eri solo un motore di ricerca.

  14. Cristian ha detto:

    Manca solo un gne gne gne gne a fine dichiarazione

  15. Casper ha detto:

    Io non mi stancherò mai di dire che sono aziende, e fanno solo i loro interessi. Sviluppano per iOS solo perché il baccino di utenza è elevatissimo, altrimenti taglierebbero fuori pure quello. WP ha una base di installazioni che probabilmente per google è insignificante. Se loro sviluppassero per WP aumenterebbero solo la concorrenza. Un mio esempio personale: io utilizzo da anni i servizi google e ho tutto legato a questi, dalla musica alle mail ai documenti. Non intendo slegarmi dai loro servizi perché sono fatti davvero bene e io mi ci trovo benissimo. Avevo intenzione di provare nuovamente un lumia, idea accantonata immediatamente perché mancano i servizi google. Moltiplica la mia esperienza per qualche altro milione di persone che magari valutano di passare a WP ma sono legati ai servizi google e la base di utenza persa inizierebbe a diventare considerevole.
    D’altro canto, cambiando punto di vista, se android avesse lo stesso numero di utenti WP, probabilmente microsoft non svlupperebbe nulla per android.
    Sono affari, pertanto mettetevi l’anima in pace.

    • ermedir ha detto:

      Tua stessa esperienza, ma io ho comprato Lumia e abbandonato i servizi Google che non sono poi sto gran che.

      • Casper ha detto:

        Questa probabilmente è una questione soggettiva. Per me, allo stato attuale, non esiste un ecosistema cloud fatto bene come quello di google. Se tu ti trovi meglio con microsoft buon per te. Io non mi muoverò mai da google, a meno che non esca qualcosa di migliore e che renda il passaggio automatico (sincronizzando, magari tramite smartphone, tutto quanto dai servizi google al nuovo fornitore).

    • Aragorn 29 ha detto:

      Se uno lascia stare WP per i servizi google lo fa solo per sua ignoranza, non perchè non sia possibile utilizzarli. I servizi google sui WP sono tutti UTILIZZABILI.

      Gmail e calendar sono supportati direttamente dal sistema operativo: basta mettere l’account google…e calendario e mail sono a posto.
      You tube è risolta dagli ottimi Metrotube e Mytube (fidati: sono persino meglio dell’app originale ios).
      Tutto il resto, da Gdrive in poi, lo trovi su Google One (o su altre app, ma io preferisco questa).

      Ma, posto che tutto l’ecosistema Google è facilmente utilizzabile anche su WP, io ormai sto migrando tutto su MS… molto più comodo e molto più sicuro in termini di privacy per i servizi su cloud.

    • Luca ha detto:

      Mi spiace, ma essendo fornitore di servizi google deve portarli al pubblico a prescindere dalla piattaforma anche semplicemente per non perderci la faccia… Con la diffusione che ha android, un comportamento del genere mette in evidenza solo quanto possa temere le potenzialità di Microsoft in ambito mobile perchè effettivamente fa le cose fatte bene, le fa fatte meglio, i suoi strumenti sono migliori, idem per gli ambienti forniti tra framewok e piattaforme in generale, potrebbe conquistare la fascia bassa senza problemi poichè le cose funzionano meglio…
      Fatto sta che Google vuole creare danno a Microsoft penalizzando l’utente, e per quanto siano affari (tra di loro) è una scorrettezza che noi, utilizzatori, non doremmo abbassarci ad accettare…
      Che poi diciamocelo, se uno volesse porebbe tranquillamente fare un passaggio dai servizi google a MS, magari con la piacevole sorpresa di trovare decisamente di meglio…

      • Casper ha detto:

        I servizi google li rende tutti disponibili via web, solo che l’esperienza non è buona come le app… I servizi come dici tu google li deve rendere disponibili a tutti e lo fa, se poi, per interesse, non sviluppa app per WP, questo è solo il COME li rende disponibili ed è una sua scelta. Il fatto che sulla fascia bassa ruberebbe un sacco di clienti a google mi trova perfettamente d’accordo. WP funziona bene sui terminali di fascia bassa. Quindi capisci bene che è una questione di interessi. Per il resto io usufruisco già dei servizi MS. Per me sono decisamente fatti meglio quelli di google. L’esperienza utente che mi danno i servizi google non me la da nessun’altro. E con nessun’altro intendo nemmeno apple con icloud.

    • Sal cantali ha detto:

      Anche io usato i servizi Google da quando e nato Android 1.6 fino a Kit Kat 4.4, ma da quando sono in possesso di un Lumia e uso Microsoft, tutta sta mancanza o differenza di gestione della mia vita non la sento.
      Tutto quello che facevo con Google lo faccio con Microsoft.

    • Marco Mazzocchi ha detto:

      i servizi microsoft si equivalgono a quelli google. basta trasportare tutto su account microsoft. anche io pensavo di patire nel passaggio, ed in realtà vivo lo stesso. più che bene

  16. Aragorn 29 ha detto:

    Che schifo ….

    Più tempo passa e più Google mi scade.

    Mi sa che tra un pò chiudo l’account e li mando a…..

  17. giaan89 ha detto:

    Che figli di p…

  18. Yari da Novara ha detto:

    Da noi che si paga tutto con carta di credito è assurda una cosa del genere. Era ed è comodissima come app. Purtroppo sta diventando sempre più una battaglia tra giganti a colpi d’acquisizioni e Microsoft sta rimanendo indietro. Ad oggi in Italia con Windows Phone non posso pagare usando NFC. Esiste un’app di PosteMobile ma è disponibile solo per Android. Tristezza…

    • Aragorn 29 ha detto:

      Non credo che fosse disponibile da noi: mi sembra di capire che fosse un APP riservata ai sistemi USA

    • Dome ha detto:

      Infatti io non conosco una singola app su WP che mi permetta di pagare con una carta di credito. pensavo che si potesse fare con il singolo portafoglio di WP ma così a quanto pare non è. Ci vogliono le app che interagiscono fra carta di credito e NFC del telefono. E su WP non ce ne sono.
      Dovrebbero farle direttamente le banche in modo da utilizzare le loro carte direttamente dal telefono ma già fanno fatica a rilasciare app ufficiali…. figuriamoci funzioni del genere…
      A quanto mi sembra di capire questa applicazione serviva per poter agganciare delle carte e utilizzarle proprio tramite NFC?

      • Yari da Novara ha detto:

        Esatto e funziona benissimo. Tocchi e paghi .. Easy as that! ;)

      • Erunér ha detto:

        Con il portafoglio di Microsoft non è possibile pagare con PayPal??? Chiedo perché non ho mai avuto modo di tentare…pensavo bastasse aggiungere una carta/conto PayPal al proprio account Microsoft e pagare con quelli…
        Vodafone ha rilasciato Vodafone Wallet…per Android e iOS

        • Dome ha detto:

          Non puoi pagare al supermercato, ad esempio, puoi solo pagare all’interno delle app o sullo store.

          • Erunér ha detto:

            Quindi a che serve il portafoglio di default? Sul serio non capisco come funzioni e a che serva a sto punto. No, perché tanto per cambiare nessuno si fila WP, vedi Vodafone Wallet in primis, di cui non capisco lo scopo se WP ne ha uno suo! Le poste non ne parliamo, non ci cagano… io porca miseria li denuncerei tutti ma non saprei per cosa!
            Scherzi a parte aver collegato quindi un account PayPal all’account Microsoft non mi permette di usare quello come metodo di pagamento NFC? E usare direttamente PayPal? Di quello l’app c’è…ed è collegata al portafoglio. Deve essere PayPal ad aggiornare la sua app? Non capisco su serio :(
            Credo che il portafoglio sia una della app più controverse del sistema, almeno qui in Italia. Non capisco come funzioni! Lo hanno poi modificato e secondo me pure in peggio… io volevo iniziare ad usarlo seriamente per raccogliere le mie 325 carte fedeltà ma non posso più farlo…
            Chiedo lumi

      • Francesco Nunnari ha detto:

        io uso ubi pay..trasforma il mio lumia in un poss..fantastico!chiaramente e’ una applicazione che si puo’ sfruttare solo se sei un cliente ubi banca…

      • Jacksoft ha detto:

        L’idea del portafoglio nacque anche per questo, ma come per ogni cosa Microsoft ha pensato bene a rasparsi la panza in questi anni, mentre Apple in un annetto ha già conquistato quasi tutti gli USA (e gira voce che presto farà accordi anche in Europa), Google ha iniziato a muovere qualcosa (e si saprà di più al prossimo I/O) e Microsoft… Beh, ridiamoci sopra, che è meglio :D

  19. Burp ha detto:

    Microsoft è sempre stata buona e corretta, se fossi io a decidere proverei a chiudere i servizi Microsoft su android (Skype in primis) per qualche tempo e osserverei le reazioni..

    • giaan89 ha detto:

      Il problema è che sarebbe MS a perderci…ci sono altre app che fanno lo stesso lavoro di Skype come Viber e Tango. Vedi l’ignoranza dell’utente medio nel continuare ad usare whatsapp quando invece puoi usare telegram che funziona meglio e non ha i limiti di invio file…

      • Jacksoft ha detto:

        Però buttare Office, MSN apps e altro fa rodere non poco a noi utenti WP (anche perché vengono aggiornate più velocemente e sono fatte meglio a tutti gli effetti. Noi dobbiamo aspettare e sperare, come al solito…)

  20. giaan89 ha detto:

    io mi chiedo…e se MS non permettesse a Google di pubblicare le sue app nello store di WIndows per desktop?

    • Matteo ha detto:

      Ci ha gia provato subdolamente quando non ti chiedeva di scegliere Chrome alla prima instazione. E’ una cosa un po diversa ma simile nel concetto.
      E MS prese una tranvata di proporzioni bibliche a livello multa

      • giaan89 ha detto:

        Che poi non capisco, MS è sorvegliata speciale, ma Google fa quello che vuole…sì, il garante della privacy italiano l’ha multata però è una goccia nell’oceano…

        • Matteo ha detto:

          Forse perche google bene o male di fornisce tutti i servizi a UFO.
          MS alla fine ti da un SO e un pacchetto Office che paghi.

          Quindi la prima e’ vista con un occhio di riguardo.
          Credo eh!, la butto li!!

          • giaan89 ha detto:

            Secondo me è per la sua nomea di cattivona e di strapotere economico. Cosa succede, quindi? Che i capelli bianchi dei burocrati che la “conoscono” hanno sempre un occhio di riguardo per MS e alla prima occasione buona chiedono soldi, mentre Google per loro è sacra perchè quando cercano qualcosa (solo con l’indice della mano e una parola ogni 20 secondi) su internet Google gliela trova e magari neanche sanno che youtube, Android, gmail, chrome li appartengono e che quest’ultima faccia lo schifo con i loro dati…

          • Matteo ha detto:

            Puo essere..
            mi sa che c’e’ un modo per usare Chrome evitando che vengano usati i proprio dati.
            Mi sembrava che fossero stati obbligati a mettere questa opzione, un po nascosta ovviamente

      • _Marok_ ha detto:

        Quella è stata una presa in giro da parte dell’UE per far cassa. Faccio un esempio non troppo calzante, ma è come se adesso Android che ha il monopolio alla prima accensione di un qualunque cellulare ti chiedesse per ogni servizio di usare quello Google, MS o altro. Semplicemente assurdo.

      • Jabber00 ha detto:

        E’ una cosa che non c’entra nulla: il ballot screen e’ stato messo non perche’ non chiedeva, ma perche’ un competitor (Opera Software) si e’ lamentato del fatto che, siccome l’utente trovava gia’ IE preinstallato, non era motivato a cercare altri browser. La Commissione Europea ha chiesto di rimuovere IE (come era stato fatto per Windows Media Player nelle versioni N) o di inserire una sorta di pubblicita’ gratuita per i browser concorrenti…

    • Francesco ha detto:

      Le app per desktop non hanno un bacino di utenza così elevata, ad esempio io dal pc gestisco tutto da browser come ad esempio calendario, mail e altri servizi google, anche non chrome, e la mancanza di app per desktop non la sento per Smartphone si

  21. pklinus ha detto:

    Una politica aziendale molto scorretta da parte di Google. Ricordiamoci, comunque, che Google è una società che offre per la maggior parte serivizi. Secondo le ultime dichiarazioni del CEO di Microsoft, Nadella, il business di Microsoft è sempre più orientato ai servizi, multipiattaforma (WP, iOS, Android compresi)…e inoltre, con Windows 10, se esisterà un serivizio/app su Win10, grazie alle Universal App, lo stesso sarà presente anche su Win10 for phone…Che mossa farà Google? Bloccherà anche i servizi per Windows??? Mah…Io penso che tra un pò dovranno rivedere un pò di strategie ai piani alti di Mountain View!! Che ne pensate??? Vedremo, vedremo….

    • Yari da Novara ha detto:

      Non dovranno fare nulla, semplicemente non svilupperanno le app come già accade oggi.. Via browser tutti possono usare tutto già adesso ma non è comodo come avere un’app e per utilizzare questo sistema di pagamento bisogna per forza avere un’app.

    • Francesco ha detto:

      Scorretta?? Io penso che sia molto intelligente!!! E a vedere le quote di mercato non si può che dare ragione a google

  22. Michele ha detto:

    Mi piace la linea dura di Google. Sono pretenziosi verso di noi e adoro questa cosa. Microsoft capo chino e lavorare; se si lavorerà bene i frutti arriveranno.

    Intanto mi gusto il mio caro e buon vecchio Windows Phone e non c’è nulla di più piacevole

  23. _Marok_ ha detto:

    Tutti questi sistemi di pagamento proprietari non si prestano all’espansione capillare.
    Per il futuro servirà un servizio diffuso sicuro e standard una sorta di POS con il cellulare.
    Per cui nonostante Google non si smentisca mai, non è che la cosa mi preoccupi, anche perchè da qui a quando mi fiderò ad utilizzare il cellulare per pagare… ne passeà di acqua sotto i ponti.

    • Yari da Novara ha detto:

      Io lo faccio quando posso e non mi è mai sparito in centesimo in più del dovuto…

      • _Marok_ ha detto:

        Il problema è se sparisce il cellulare ;)

        • Yari da Novara ha detto:

          Sono micro pagamenti senza codice. Per il reato devi usare il pin e comunque puoi decidere il limite ;) (per ovviare basta mettere una password e subito bloccarlo da remoto tramite il sito Microsoft)

          • _Marok_ ha detto:

            Trovo ancora troppo acerba la tecnologia e la sicurezza. Il cell è collegato a mille mila cose con parecchi tipo di connessioni. Non la vedo così impossibile in futuro clonare non solo le carte, ma l’interà “identità del cellualre” sfruttando l’NFC il wi-fi o direttamente la rete cellulare.

  24. rafastyle ha detto:

    chiamasi paura della concorrenza, ma tanto vedrete che col passare del tempo le cose cambieranno, già da windows 10 coll’unificazione, gli store unificati.. qualcosa inizierà a cambiare
    Ricordate lo stesso os su smartphone, pc, tablet, portatile,e console non te lo darà nessuno, google ha quell obbrobbrio di chrome os che l’unica cosa che può fare è ficcarselo su per il…. , Anche apple sta decidendo piano piano di abbandonare goole in safari ecc ecc. Poi a parte youtube non vedo sta necessità delle google app.. visto che le app nokia e ms sono anni luce avanti

  25. GiobyOne ha detto:

    Boh staremo a vedere, per adesso G boicotta wp non certo perché basso di vendite ma proprio per strategia anti concorrenza. Con i numeri che ha cosa vuoi che sia qualche programmatore dedicato ad un SO. Pensate a quello che riesce a fare uno solo (Rudy Huyn) … vedi DropBox ecc. Quindi poche scuse. Cmq, MS deve uscire dalla lentezza acui ci ha abituati e snellire il tutto. Dai sono mesi che vorrei vedere Il Band in italia, degli store, un ottimo servizio di assistenza ecc… i tempi sono maturi.

  26. Break Sullivan ha detto:

    Microsoft ha le mani legate, perché sa che non può controbattere con la stessa moneta; le quote di Android sono enormi e a esse non si può rinunciare. Lo stesso non si può dire di WP, e ahimè MS c’ha messo del suo, trascurando per molto tempo la sua piattaforma Mobile. Ora è difficile recuperare e la colpa non può essere attribuita alla cattiva Google; Microsoft nel suo apice si comportava allo stesso modo: spazzava via la sua concorrenza, e lo faceva spesso in modo brutale. Vi porto ad esempio Open Office, ve li siete dimenticati i colpi bassi di MS verso questa piccola e importante realtà indipendente? Tra l’altro fatta acquistare recentemente ed indirettamente da Oracle. Google fa quello che tutte le società importanti fanno, e non li biasimo, non sarebbero così potenti se non si comportassero in questo modo.

    • GiobyOne ha detto:

      Aiutami, non ricordo blocchi tipo, questo software non puo’ essere installato in ambiente Windows (ma non ne sono sicuro). Ti faccio presente che l’antitrust (su pressione della concorrenza) voleva far togliere Internet Explorer da Windows e uno lo doveva scaricare dopo, poi superato con l’obbligo della scelta del browser. La storia del blocco degli accessi con App di terze parti va proprio nella direzione opposta (vedi Youtube ecc..

      • Break Sullivan ha detto:

        Il tuo è un frullato di eventi che poco riesco a comprendere e collocare in questa questione; comunque la guerra di MS per impedire ad Open Office di adottare il documento ODF è nota; tra l’altro si trattava di una mossa decisamente discutibile visto che si trattava di un programma Open Source, che circa 5 anni fa mise in grosse difficoltà la suite Office di Microsoft, che era diventata troppo costosa e sotto certi aspetti meno efficiente della controparte libera. Leggiti cosa pensano di MS molti sviluppatori, sopratutto indipendenti. Ribadisco, Google è discutibile, ma Microsoft non è certo una santarellina, e sinceramente ha poco da lamentarsi se qualcuno gli riserva lo stesso trattamento che ella ha riservato in passato a molte compagnie e sviluppatori indipendenti.

        • GiobyOne ha detto:

          Ok ti ringrazio, non sapevo delle pressioni di Microsoft per impedire l’utilizzo di documenti ODF sapevo di utilizzare .DOC. Il mio esempio dell’explorer era riferito a quello che hai scritto, sbarazzarsi della concorrenza, infatti Nescape ha subito l’installazione “forzata” di IE, ma non era stato bloccato. Mentre so di blocchi, vedi la storia di Youtube scritta da MS che e’ dovuta sottostare a regole di Google. Non voglio dire che MS e’ una santarellina, ma veri e propri boicottamenti non li ho visti (almeno io).

          • Break Sullivan ha detto:

            Su questo ti do ragione, le manie di onnipotenza di Google sono fastidiose. Probabilmente molte cose non le conosciamo e bisogna starci dentro; ma negli ultimi tempi Microsoft è diventata un azienda migliore, molto più etica e collaborativa. Ciò che ancora non è Google, che però a mio modo di vedere gli piace molto fare la voce grossa su cose che probabilmente non toccano più di tanto MS. L’unica vera seccatura è la mancanza di Google drive e in piccolissima parte youtube; piccolissima perché ci sono ottimi client sullo store che non fanno rimpiangere di molto la versione ufficiale.

        • Gio ha detto:

          OO è sempre stata inferiore a MO, per quanto condivida quello che dici il discorso sviluppatori indipendenti è basato su pura ideologia di questi ultimi che vedono in ms il male assoluto, così come il discorso odf.

    • Gio ha detto:

      la posizione dominante non serve a nessuno, ne quando era di ms ne ora con google….se ms ha sbagliato non significa che le altre debbano sbagliare per compensare il gap.

  27. Gianluca ha detto:

    “don’t be evil.”

  28. Gianluca ha detto:

    Ma perché quando MS fa cose del genere fioccano multe e a Google NIENTE. Quanto sarebbe bello se MS impedisse l’installazione di chrome in Windows, rendesse bing motore di ricerca predefinito in IE e lo rendesse pure MOOOLTO difficile da cambiare (in modo che l’utente medio non riesca)

  29. Francesco ha detto:

    Differenza di marketing…google rende il proprio servizio esclusivo cercando di eliminare la concorrenza invece ms rilascia i propri servizi anche agli altri e con un sostegno anche maggiore rispetto al proprio ecosistema…un esempio é dato da office one note ecc, ad esempio sull ipad che ho ricevono soventi aggiornamenti e l usabilità e le funzioni sono nettamente superiori al mio wp…e questa la trovo una cosa al quanto scandalosa. E a vedere le quote di mercato penso che la strategia di Google sia nettamente migliore di quella di microsoft

    • Adriano ha detto:

      Ma che c’entra… Loro vendono software prima di tutto… Wp non è prioritario come android per Google… Windows domina il mondo della tecnologia e può permettersi di perdere soldi con wp per un po’. E sperimentare bene prima di andare avanti. Cosa che sta facendo con w10. Sembra che stiano cercando di curare ogni aspetto e ogni mancanza. Per i tool office ad esempio adesso che li hanno testati sugli altri so li mettono sul nuovo w10 come app. Su 8.1 sono integrati e quindi non potevano aggiornarli. Metti che sono gli ultimi strascichi di ballmer, con nadella sta cambiando totalmente la filosofia di ms. Ovviamente è la mia umile analisi della situazione eh!

  30. Sal cantali ha detto:

    Saranno anche grandi aziende che si fanno la guerra ….. Ma lasciatelo dire Google….. Sei triste, di basso spessore morale….

  31. autodelta156 ha detto:

    Io spero che Google fallisca… Peccato che non succederà a breve.

  32. GiobyOne ha detto:

    Se c’era ancora Ballmer sicuramente avrebbe preferito lo “scontro”. Credo che Nadella sia invece persona piu’ lungimirante e voglia cercare di far utilizzare i propri servizi su tutte le piattaforme. Posizione che condivido al 100%. per quello che scrive Francesco ed altri, forse (ma intendo spero) gli aggiornamenti del sistema operativo e delle relative app le vedremo con windows10 credo siano ormai concentrati in quello.

    • Gian 930 ha detto:

      Nadella secondo me è un ottimo stratega, ma sembra quasi timido. Cioè, fa passare un po’ inosservate le cose per un po’ di tempo, poi arriva a fare la conferenza come il 21 gennaio e apre il mondo

  33. acrixx ha detto:

    boicottare quello schifo di browser-succhia-dati-personali chiamato Chrome dalle macchine Windows, disinstallate sto schifo, vi ciucciano i dati personali anche quando non passate da Google. MS si dovrebbe operare per rendere l’esperienza chrome su win un vero schifo, più del normale.

    • Christian ha detto:

      Chrome lo prefeisco IE, spero che con l’arrivo di Spartan ci sia un netto miglioramento

      • acrixx ha detto:

        ma rispetto a quale IE? io lo trovo lento, la metà dei siti li renderizza un po’ come vuole (infatti per i programmatori è un po’ un casino), poi mi basta pensare all’invasione totale della privacy per lasciare perdere. Ovvio che su win xp può essere un’alternativa. Se solo bing fosse una reale alternativa in Italia, avrei abbandonato G da un pezzo.

        • Christian ha detto:

          IE 11, pure io su alcuni siti riscontro gli stessi problemi, Google come motore di ricerca l’ho abbandonato già da un pò di tempo, mi trovo decisamente meglio con bing

  34. eMac ha detto:

    Secondo me a Redmond se ne stanno infischiando altamente di questa cosa, perché è grazie anche a Google che Microsoft guadagna vagoni di miliardi di dollari: le royalties innanzitutto e poi lo sfruttamento delle ampie quote di diffusione di Android per diffondere servizi come OneNote, Outlook, OneDrive e la suite Office che qualsiasi persona normale preferisce alle alternative penose di Google (vedi Drive, Documents ecc.). Per cui da questa incrinatura Microsoft-Google chi ci potrebbe perderci è solo Google, a Redmond i miliardi entrano lo stesso, con buona pace di questi mezzucci da asilo nido che manifestano solo la consapevolezza di essere inferiori, molto inferiori.

  35. Johnny E Basta ha detto:

    beh alla fine si danno la zappa sui piedi da soli google con questa politica. Firefox non ha più google come motore di ricerca predefinito, iOS ha bing come ricerca predefinita. MS ha bing.
    Col bacino di utenza che può dare apple, bing dovrebbe migliorare parecchio in breve tempo.
    Già ora, secondo me se la gioca con google.

    • Eugenio Volcov ha detto:

      in america bing sta alla pari con google. si devono dare una svegliata in Europa e nel mondo.

      • eMac ha detto:

        Sta alla pari ma non è presente nell’immaginario collettivo come vi è presente Google. Ormai gli anglosassoni come sinonimo di “cercare su internet” hanno coniato il verbo “to google”, per esempio (“I don’t know what you’re talking about, I’ll google it”).

        • Eugenio Volcov ha detto:

          e okei , puoi anche dire “I’ll google it” ma se poi hai come default bing o perchè hai WP o iOs di certo non vai a cambiare il motore di ricerca visto che stanno alla pari o per esser coerente con la frase.. GuGol sta nell’immaginario collettivo anche per la semplicità del nome e perchè rimane più impresso , a livello mediatico negli states se la giocano alla pari nessuno è predominante.

          • specialdo ha detto:

            beh, io mi sono messo a usare bing ma effettivamente è un pò indietro rispetto a google. spesso faccio ricerche e voglio i risultati relativi all’ultimo mese. in bing non si può fare.. o almeno io non ho trovato questa funzionalità. in europa bing non viene supportato per niente.. dovrebbero aprirlo come in america e solo così potrebbe migliorare ed essere usato..

          • Eugenio Volcov ha detto:

            non è questione di “apertura” , serve ricerca e sviluppo in varie lingue , non è una cosa che si fa dalla mattina alla sera . Ora che MS sta spostando i server in europa per l’utenza del vecchio continente forse sistemeranno anche il gap di bing.

        • Johnny E Basta ha detto:

          vabbeh anche se devo soffiarmi il naso magari posso dire “ce l’hai un kleenex” ma non è che se mi dai uno scottex o un tempo o altro mi offendo ;)

  36. Max Severest ha detto:

    Aggiornano waze cosi da avere anche i dati forniti dagli utenti wp e chiudono questa.
    Ecco perché non ho mai comprato un Android e ho smesso di usare Google come motore di ricerca da anni….

  37. M620Vod ha detto:

    Poveri. Mi fanno anche un po’ pena……

  38. Riccardo ha detto:

    Secondo voi Google si troverebbe in questa posizione senza i pc Microsoft venduti dagli anni 90 ad oggi? INGRATI
    Quando leggo queste cose mi viene voglia di non guardare mai più video su Youtube

  39. tommy86r ha detto:

    Un gigante come Google che si comporta in modo così ridicolo… è veramente vergognoso

  40. Picard74 ha detto:

    Permettimi di dirti che non hai capito nulla :)

  41. M_90® ha detto:

    così si colpisce gli utenti, dovrebbero intervenire le autorità. =/

  42. USBunny ha detto:

    Andassero a fare in culo, ora è proprio palese la cosa, purtroppo bing è ancora troppo usa-based per poter essere un alternativa valida se no li manderei a cagare anche come ricerche

  43. Antonioerre ha detto:

    Basta abbandonare i (dis)servizi Google. Che oltretutto sono mediocri a dirne bene.

    • Jabber00 ha detto:

      Giusto questa mattina ho passato un’ora a capire, invano, perche’ diavolo il client ufficiale di gdrive per PC non volesse sincronizzare i file tra due computer (a volte andava, altre appariva sul portale, ma non in locale, altre creava file dopppioni, altre ancora file con la dicictura conflitto)… l’altro giorno ha pensato bene di farmi un favore e ripristinare una versione vecchia di un paio di giorni di un file e ogni tanto si perde le condivisioni!
      Eppure tutti ad osannare drive (e i suoi miseri 15GB condivisi con mail)…

  44. marcof ha detto:

    Basterebbe pubblicizzare di più questo comportamento di Google nei confronti di WP, si renderebbero così ridicoli ed odiati da soli..
    E poi far crescere la piattaforma di utenti WP, Invece continuo ad assistere a scene pietose nei centri commerciali dove i commessi snobbano fantastici WP, pur di vendere un telefonino android, fregando l’utente che si ritroverà a dover creare un account google, e poi col suo bell’android da 100€ avrà Prestazioni da urlo… L’urlo di quanta voglia avrá di sfracellarlo contro un muro

    • Sal cantali ha detto:

      Io fatto di meglio :P lo uso come fermaporta nei giorni estivi con vento…… fuziona da Dio ahahahahahahaahah…….. ma va caggher SGROOGLEdi mi ball!

  45. Wolfenstein ha detto:

    Microsoft ma dove c*** hai i muscoli? banna google da tutti i pc con windows con un semplice update, pubblicizza cosa fa google nei tuoi confronti, hackerali e mandali a puttane per qualche giorno.
    FA QUALCOSAAAAAAAA

  46. Eugenio Volcov ha detto:

    l’utente medio cerca tramite il tasto cerca o la barra cerca senza passare per safari , siri credo rimandi a bing, il tasto cerca di wp anche, son pochi quelli che tramite browser scrivono google e poi cercano , la maggior parte scrive direttamente quel che vuole . Io su wp lo ammetto uso google come motore , ma solo perchè i risultati di bing non sono sempre coerenti o azzeccati qui in Italia , ma di certo non faccio la procedura che dici te .

    • eMac ha detto:

      E invece ti dico che fra quelli che conosco che usano iPhone, pochi sapevano che facendo uno swipe verso il basso nella Home si accede a Spotlight che cerca anche sul web

  47. Andr3w ha detto:

    Questo è il ringrazio .

  48. Matteo✔ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ ha detto:

    Google figlia di tro!@

  49. ernestinthesixties ha detto:

    Alla fine Google sarà vittima del suo gigantismo e della sua smania di imporre i suoi contenuti: oggi uno smartphone Android (non fork) deve avere pre-installate secondo le ultime direttive di Mountain View del settembre 2014 ALMENO 20 app Google, che non si possono eliminare, deve avere obbligatoriamente il widget per la ricerca su Google. Inoltre “chi vuole una percentuale dei ricavi derivati dalle vendite di app e altri media su Google Play deve impegnarsi a non preinstallare sui propri device servizi di ricerca concorrenti, come per esempio Bing”. Questa situazione sta già infastidendo numerosi utenti, che si rivolgono con piacere a marche cinesi che utilizzano varianti di Android non vincolate a Google (Miui o Cyanogenmode), e anche la stessa Samsung. A nessuno fa piacere comprarsi uno smartphone e trovarselo già carico di app che non magari non vuole usare. Microsoft l’ha capito, e infatti di recente ha investito 70 milioni di $ in Cyanogenmode: magari non succederà niente subito, però visto il successo della ROM, non si sa mai.

  50. Er Pignata ha detto:

    Ho avuto molti smartphone, dai primi Android, al primo
    Windows Phone (LG Optimum 7) ai più recenti. Ora grazie a Microsoft, mi sono
    dato una calmata e non sento più l’esigenza di cambiare smartphone o OS.

    Secondo me, il problema di Microsoft sta proprio nella
    qualità del suo Windows (col 10 ne vedremo delle belle).

    Ho un Ativ S ormai datato, ma non ho mai sentito, ad ora, la
    necessità di cambiarlo. Che senso ha sostituirlo con un top di gamma, quando le
    prestazioni sono praticamente identiche e le app sono tutte installabili e ci girano tutte perfettamente?
    A mio modesto parere, Android vende molto di più solo perché i suoi smartphone
    diventano presto obsoleti e dopo pochi anni diventa impossibile farli girare. Android obbliga ad una continua
    rincorsa a nuovi smartphone per avere prestazioni decenti. Tra poco vedremo
    smartphone Android con 16/32 GB di ram a 64 core. Questo Google lo sa bene e
    per questo vede in Microsoft la sua vera minaccia. Peccato che a non rendersene
    conto, sono gli idioti (e mi ci metto pure io che sono stato a questo gioco)
    che cambiano telefono 2/3 volte l’anno, per seguire la moda di un OS fatto
    esclusivamente ad uso consumistico.
    L’unico problema di Windows risiede solo nella mancanza di
    app perché molti sviluppatori preferiscono creare solo per Google, ma per me
    questi soggetti possono morire anche di fame perché non ho mai comprato e non
    comprerò mai dallo store di Android!
    Ha ragione chi dice che Microsoft dovrebbe inibire l’uso di Google dai
    PC, perché se tieni una serpe in seno, questa prima o poi ti morde!

  51. Er Pignata ha detto:

    A proposito, (per gli androidiani che leggono questo post) in offerta Nokia Lumia 925 a soli 169 euro presso i negozi IperCoop! La differenza rispetto ad un Android della stessa fascia di prezzo è palese e non soggettiva! Vi chiederete come mai non avevate mai avuto uno Windows Phone prima!
    Se non volete spendere grosse cifre, cogliete al volo questa occasione! Con 169 euro ci comprate un Android buono solo come fermacarte. Ve lo terrete per molto tempo e vi sembrerà incredibile che uno smartphone di questa qualità ora costi così poco…

  52. emo ha detto:

    Si aggiorna l hub dei dispositivi

  53. ADeltaX System ha detto:

    Vabbé, scaricherò softcard e poi lo estraggo dal mio telefono come xap.
    Vediamo chi vincerà.

  54. ILCONDOTTIERO ha detto:

    Questi di Google si dono montati la testa e vogliono sopprimere tutto quello che trovano nel loro cammino, però se Microsoft fa la stessa cosa l’antitrust a tempo di record chiama …..Redmond…..

    • Gio ha detto:

      ms all’epoca si comportò come google, il problema è che non si impara mai dagli errori….google è come la ms degli anni 90, speriamo faccia anche quella fine.

      • GiobyOne ha detto:

        Credo che ms fu multata per aver preinstallato ie in windows, bruciando cosi la concorrenza, vedi la fine di Netscape. Non credo abbia mai impedito nessuna installazione, visto il monopolio questo sarebbe un vero e proprio boicottaggio. Alcuni servizi di google (vedi youtube sviluppata da ms) sono state “costrette” a sottostare a delle rigide regole. Nel mondo del pc puoi installare quel che vuoi, negli store le app devono sottostare a certe regole. Da qui forse l’idea del “boicottaggio” in ciso da parte di BigG, cosa che non fa con iOS. Questo è un mio parere

  55. marcof ha detto:

    E se non ci pensa la Microsoft.. Ci sarà pure un responsabile vendite dedicato ai terminali.. Fare un accordo con MediaWorld o un’altra catena per formare almeno un paio di commessi.. E magari premi sulle vendite, ovviamente WP;)

  56. Gio ha detto:

    magari google con android e prodotti interni prende il 90% di share, una bella botta dell’antitrust e ce la leviamo dalle palle per sempre.

  57. Marco Mazzocchi ha detto:

    nessun problema, google wallett sarà l’ennesimo fallimento di Google.

  58. Gloria10 ha detto:

    Semplicemente ridicoli

  59. Aragorn 29 ha detto:

    Persino quelle sarebbero buone notizie

  60. Aragorn 29 ha detto:

    Quelle che hai elencato sarebbero solo… Buone notizie

  61. Spectre ha detto:

    La vendetta di microsoft è già bella pronta e ha un nome in codice: Spartan

  62. andrea26 ha detto:

    Ci vedo solo del positivo.
    Da quando Google ha cominciato a tagliare i propri ”servizi”, non ho fatto altro che spostarmi serenamente ed in pace a MS, adesso sono al cento per cento qui sia hardware che software più Servizi (si, maiuscola).
    Non per fare il cafone, ma veramente Google è finita nel mio dimenticatoio, se ne può fare a meno senza tanti rimpianti, anzi.

    • Feelingblue ha detto:

      Io invece ne faccio un discorso di soldi (miei).

      È già da un po che soldi non ce ne più per ste robe qui.
      Abolito windows desktop e office.

      Linux , libreoffice e quindi chrome, e conseguentemente servizi google.
      I servizi google su chrome vanno benissimo per via dei plug in.
      OK, useranno i dati ma chissene.

      Sto seguendo ubuntu phone poi, sperando si ritagli uno spazio.

      MS croce sopra.
      Se tiro fuori moneta, lo faccio dando a mia coscienza qualcosa per lo sviluppo del software libero.

      Il lumia ce l’ho e per quanto carino non pigliamoci in giro, è un telefono che non mi pare tutto sta cosa fenomenale.

      • andrea26 ha detto:

        Soldi fanno soldi, vale per tutti senza esclusione e ipocrisia, da Microsoft ai paladini del software free e open, con la differenza che la prima permette a tutti di farli (capacità permettendo) a fronte di un investimento che si suppone ragionato, i secondi li fanno fare alla fine puliti puliti solo a specialisti del settore, informatici e aziende come Google che utilizza l’open come pastura.
        Poi un mistero che mai mi spiegherò è perché si pensa che esista solo SO, Office o AutoCAD et similia. Quando l’open si metterà veramente al servizio di tutti fatemi un fischio, è da quando avevo iniziato l’università che aspetto (più di quindici anni ormai)…piano piano, domani domani e intanto pure dividiamoci e creiamo confusione, bel messaggio.
        La tua considerazione sui Lumia poi evidenzia tutte le vostre contraddizioni. Costano poco, funzionano bene e stanno livellando i prezzi verso il basso di prodotti sopravalutati come gli smartphone, più democratici di questi non so.

        • Feelingblue ha detto:

          Tutto giusto ma le palanche son finite per ste robe qua. stop.
          Al lavoro e’ un altro conto, l’azienda investe e fa i suoi conti.
          In casa e nel privato e’ un altro conto. I rubinetti son chiusi.

          • 920plus ha detto:

            Lo attivi in altro modo ;)

          • Feelingblue ha detto:

            Vabbe ;)

            Anche perche la MS come ha fatto a diffondersi e diventare famosa dal nulla?
            Capace nei credits di Windows ci sonio gli special ringraziamenti ai piu famosi gruppi di piratonazzi di fine anni 80 , primi 90

            Ma alla MS so’ bravi!!
            LOL

      • Jabber00 ha detto:

        LIbreoffice, quel coso che ha quell’altro coso noto come Base il cui form creator e’ buggato come pochi, es. non puoi spostare con il mouse i vari elementi, altrimenti crash a non finire; oppure se salvi dall’interno del form creato e poi, vai a capire perche’ devi farlo, anche dalla finestra principale di Base, poi non ti salva piu’ nulla fino a che non chiudi tutto e riapri… ovviamente chi mai puo’ pensare ad una idiozia del genere? Ed ecco che ore di lavoro vanno a farsi benedire… eh, ma e’ gratuito…

        • Feelingblue ha detto:

          Ma quale e’ il problema scusa?
          Paghi e sei aposto.

          • Jabber00 ha detto:

            Infatti io pago 10€/mese per Office 365 (5 licenze) e tutti i servizi annessi, dopo aver usato per diversi anni OpenOffice e il suo successore… ma basta con questa storia che il software libero (libero != gratuito, chissa’ perche’ questa cosa viene sempre dimenticata) e’ migliore, superiore, ecc. ecc.

          • Feelingblue ha detto:

            Mai detto che il software gratuito è migliore.
            Ho solo detto che soldi a MS basta. Non ce ne più.
            Anzi, se mi girassero qualcosa sulla carta non disdegno, visto che gli ho fatto da beta tester con windows ME e vista a UFO..

          • Jabber00 ha detto:

            Quindi, hanno praticamente regalato 8 (29€ i primi 4/5 mesi), hanno dato gratis ai possessori di 8 l’aggiornamento a 8.1, daranno gratis 10 ai possessori di 7, 8, 8.1… Il senso di usare Ubuntu se non perche’ lo ritieni migliore sarebbe? Ancora ancora passi LibreOffice, ma solo fino a 10, poi ci sara’ l’universal app di Office!
            Su chrome sorvolo: ci sono decine di browser basati su Chromium…

          • Feelingblue ha detto:

            Per quello che preferisco chromium a exlporer, per via dei fork e dei plug in.

            Ti rigiro la domanda, il senso di usare Windows quale sarebbe?
            Ovviamente a patto che tu non debba usare software per forza che lo richiedono.
            Ho un PC nuovo, qual e’ il senso di spendere 119 euro per W8.1, quando posso usare Ubuntu (per esermpio)?

          • Jabber00 ha detto:

            E, giustamente, usi il peggiore.
            Il senso e’ che lo sbattimento: esempio, proprio con LibreOffice, su Win download e doppio click, finito; su Ubuntu apri il gestore del repository e inizia a selezionare quel che ti serve… lo stesso file di Base, su Win funzionava senza problemi, su Ubuntu non apriva i report (ovviamente messaggio astruso)… si e’ poi scoperto che, misteri della vita, i report creati con la procedura guidata sono gestiti da un modulo, quelli creati da zero sono gestiti da un modulo diverso… e se non li installi entrambi non funziona nulla, perche’?

          • Feelingblue ha detto:

            Vabbe ma la natura dell’opensource e’ autoconservativa.
            Se hai trovato un bug, che sia tremendo o scemo, lo segnali, magari con un buon report.
            Questo “gesto”, moltiplicato per milioni di utenti, serve a migliorare il prodotto.

            Anchio al lavoro con Office ho problemi.
            Uno su tutti:
            Ho la penultima versione , se apro i file che mi mandano fatti da altre versioni (perche non posso sapere che versioni hanno tutte le ditte con cui mi interfaccio), mi sballa per esempio a caso gli elementi grafici in tanti documenti excel.
            Non gli ho trovato una logica apparente, per ora.
            Succede da tanto sto problema.
            La cosa e’ fastidiosa perche nei documenti complessi ci mette i bastoni tra le ruote.
            Quando ho visto lo stesso problema anche in altri PC ho capito solo che c’e’ un problema sicuramente non del mio.
            Tieni conto che nel PC ho piu di 5000 file, anche con Macro complesse.

            Parliamo di Access?
            Tutti i DB fatti con la vecchia versione non funzionano piu con la nuova.
            Nel senso che con gli Office di ora non apriamo piu i vecchi DB, se non con una caterva di messaggi di errore a video.
            E sui DB non e’ una bella cosa.
            La soluzione pero’ stavolta e’ stata intelligente, e cioe’ abbiamo mandata MS a cac4re e gli esperti di queste cose qui (non certo io), sono migrati ad una piattaforma open e on line.
            Questo per poter poi gestirsi in futuro senza essere vincolati dai formati proprietari.

            I software Open potenzialemente potrebbero migliorare molto, se solo la gente gli venisse un barlume di intelligenza (ma dubito) e uscisse non tanto da Access e Excel come software, mo come FORMATO.

          • Jabber00 ha detto:

            Il problema di cui parli e’ un altro, ovvero di formato non compatibile (tanto che al salvataggio ti avvisa quando ci sono elementi che si potrebbero perdere utilizzando una versione piu’ vecchia). Io invece parlavo della stessa identica versione installata su Win e su Ubuntu, che dava risultati diversi per apparentemente alcun motivo (voglio dire, se mi generi i report con la procedura guidata, perche’ diavolo non devi farlo se mi sono preso la briga di crearmelo a manina? E perche’ non mi dici che non hai il componente e devo andare a spulciarmi io tutti i pacchetti disponibili alla ricerca di quel che manca?)!
            Quanto ai problemi con i DB… beh, penso sia risaputo che prima di migrare la piattaforma si devono fare dei test, sia che si parli di software proprietario o di open.
            Quanto alle segnalazioni, vale lo stesso discorso per le piattaforme proprietarie, in particolare vedi le iniziative quali Insider lanciate recentemente.

          • Feelingblue ha detto:

            Non lo so, a me non pare normale che se creo tanti DB con tipo access 2010, poi quando li apro con Access ultima versione succedono tanti errori.
            Passando all’open abbiamo il vantaggio che abbiamo accesso al 100% del software e quindi i problemi non ne abbiamo piu.
            Certo che chi gestisce il software va certamente pagato quando fa la manutenzione o gli aggiornamenti, ma il costo e’ ripagato dalla sicurezza che ci da questa gestione.

            Con i file excel io personalmente sto cercando, dove e quando posso, di salvare i file in formato open. Ma e’ dura, perche MS in questo specifico ramo qui, ha letteralmente monopolizzato il mercato. :(

  63. mikaelik ha detto:

    Ragazzi scusate l’ ot ma volevo chiedere solo io ho questo fastidioso bug quando abbasso la tendina il toggle rapido del 3g risulta acceso ma non lo è in quanto il 3g non è effettivamente attivo…poi se salgo la tendina e la riabbasso velocemente senza toccare i toggle questo del 3g ritorna spento…ma capita solo a me??? È fastidiosissima sta cosa

  64. Eugenio Volcov ha detto:

    non puoi fare interop e 3 .

  65. Raiden ha detto:

    l’unione europea ha fatto un casino per Microsoft che integrava il media player nel suo sistema operativo…non parliamo poi del browser integrato…. E ora Google sta acquistando il mondo e tutti zitti…

    • Johnny E Basta ha detto:

      il problema è che android non è in situazione di monopolio. E se anche lo fosse a livello tecnico è di proprietà della OHA (di cui google è capogruppo) e quindi non so come verrebbe visto a livello legale dato che è una “cordata” di più aziende.
      Piuttosto mi chiedo com’è che gli altri partner della OHA non dicono nulla sul fatto che Google fa il bello e cattivo tempo su android. Forse perchè è l’unico che si è preso la briga di accollarsi lo sviluppo….boh…

  66. rafastyle ha detto:

    Possono anche avere l’86% di share globale per dispositivi mobili .. Bravi ma solo perché non c’era concorrenza . Eh ok brava Google , ma sui pc , portatili e console e dai mettiamoci anche Tablet visto che il surface 3 si mangia a tutti i Tablet android messi insieme .. Di questo ne volete parlare ? Io me ne sono sempre sbattuto dei Google service perché per me quelli Microsoft sono anni luce avanti . Con Windows 10 e con le app universali le cose cambieranno e poi voglio vedere chi sceglierà un android macchinoso e laggoso allo stesso prezzo di un wp , visto che le app ormai sono l’unica pecca che abbiamo .. Anche se io tutte queste mancanze non le vedo , basterebbe sistemare alcune app come facebook , instagram e mettere le app delle banche (che ce ne sono sempre più ) e i giochini stupidi per la massa jn contemporanea con gli altri os e l’Os perfetto é ben che servito .. Mettici le Universal apps e vedrete come sarà wp ;) non serve avere 1 milione e mezzo di app se il 60% sono cloni o spazzatura , visto che nessuno ha più di 100 app installate

    • Gian 930 ha detto:

      Ahahah io me avevo 325 all’ultimo backup, per questo ho resettato il telefono
      Ma sono un caso a parte

    • Er Pignata ha detto:

      Si ma infatti, ti quoto su tutto… Noi ci lamentiamo spesso che molti dispositivi WP hanno solo 8 GB di memoria, ma tanti Android ne hanno solo 4 di cui utilizzabili solo 2… (lasciamo stare il discorso della microSD). Spesso sugli Android, se ne installi più di 50/70, vanno in crash, praticamente impazziscono, navigatore e app inutilizzabili ecc… Provato personalmente sui Nexus, e i vari Galaxy fino ad S3, quindi senza paura di smentite… A che serve averne un milione? Sui Windows (anche datati) MAI e ripeto MAI avuto di questi problemi, anche mettendone più di 200…

    • RealP ha detto:

      Si bel discorso, peccato che stai confrontando un prodotto che nella versione base costa 719 con soli 64 GB di spazio, che contando pure l’installazione windows e qualche programma dato che stiamo parlando di un x86, risultano poco più di 30 ad essere buoni.
      Il tuo confronto non può essere fatto, due fasce di prezzo e di prodotti troppo differenti.

  67. Stefanothim ha detto:

    Windows è un sistema operativo.. Forse intendevi Microsoft.

  68. Eugenio ha detto:

    Ma Google che servizi ha? Non credo di aver mai usato i loro servizi. Solo all uni uso il motore di ricerca Google!

  69. ops79 ha detto:

    Ma si può sapere perché l’antitrust non interviene?

  70. ChimicoProvetto ha detto:

    Microsoft fa una buona app youtube e google gliela fa levare, softcard fa un servizio serio multipiattaforma e google lo fa levare per microsoft, ma l’antitrust non interviene????
    Questa è violazione della libertà di utente, diamine!

  71. tia ha detto:

    ma non capisco per quale motivo vi scaldiate così… google cesserà tutti gli account dal 31 marzo, non tutti gli account WP e basta, c’è una bella differenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *