• 57 commenti

Microsoft ha lavorato per permettere ai costruttori di utilizzare l’hardware Android per realizzare dispositivi Windows Phone

Microsoft con Windows Phone 8.1 ha lavorato molto per permettere ai diversi costruttori di portare i propri smartphone con sistema operativo Android nel mondo Windows Phone, un esempio di questa scelta è proprio l’HTC One M8.

W8-PDP-panel-update_v4

In particolare Microsoft ha ottimizzato Windows Phone in modo che i diversi costruttori possano utilizzare l’hardware realizzato per i propri terminali Android per creare smartphone con Windows Phone a bordo.

Darren Laybourn di Microsoft ha dichiarato che il software dovrebbe essere l’elemento che differenza il dispositivo mobile, non l’hardware, fornire ad HTC la possibilità di sfruttate il proprio lavoro di ingegneria su HTC One M8 per realizzare un dispositivo Windows Phone è quindi una volontà dell’azienda.

Laybourn spiega che la possibilità di utilizzare con Windows Phone 8.1 i tasti classici di Windows a schermo nasce proprio per permettere ai diversi costruttori di utilizzare il proprio hardware esistente, in programma aggiunge ci sono altri dispositivi progettati per Android che avranno una versione con OS di Microsoft.

Diversi analisti ritengono sia essenziale per Microsoft che altri costruttori (oltre Nokia) realizzano dispositivi con Windows Phone, in particolare di fascia alta e negli Stati Uniti dove Nokia non ha la stessa forza che abbiamo visto in Europa. Il fatto che oggi Nokia è di Microsoft non incentiva sicuramente gli altri costruttori, lo stesso Jason Mackenzie di HTC USA ha dichiarato di essere rimasto in attesa per diverso tempo per vedere come Nokia e Microsoft si sarebbero unite e della strategia intrapresa.

via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Dario ha detto:

    Chissà se arriverà un Galaxy S6 con WP

  2. Mikael Palillo ha detto:

    Ragazzi, scusate l’ot … Ho un problema,quando devo scaricare un’app mi dice “Aggiornare le info di sicurezza” e sta menata qua … Vado avanti etc, e mi fa sempre la stessa procedura chiedendomi ste cose…ho provato a riavviare e niente … Ora provo un soft reset … A voi è successo?

    • mr.serious ha detto:

      Devi inserire correttamente le info che ti richiede la procedura, se ti fa ricominciare significa che sbagli qualcosa, assicurati di inserire correttamente la password.

      • Mikael Palillo ha detto:

        Non è questione di password … Penso che se hai wp anche a te sia spuntata la cazzata “Siamo iper protettivi” etc etc

        • mr.serious ha detto:

          Io non la giudico una cazzata, sono misure di sicurezza, se non ci fossero staremmo a lamentarci della loro assenza, e comunque si è spuntata anche a me la dicitura (non direttamente perché ho un 820) ed è bastato che seguissi la procedura immettendo le info che mi ha richiesto correttamente oltre a reinserire la password, fidati che se torna a capo significa che sbagli qualcosa.

          • Mikael Palillo ha detto:

            Quella mail secondaria a cui dovevano inviare il codice, non é in mio possesso. Ieri ho messo il mio numero di telefono per confermare tutto e mi dice che dovrò confermare col mio numero il 21.09.2014 . Non sono uno stupido nell’ambito dell’informatica. É un bug, dato che clicco avanti e torna indietro

          • mr.serious ha detto:

            Allora hai visto che avevo ragione, non ricordi la passw o qualcos’altro e stai tentando il recupero tramite i sistemi di sicurezza Microsoft, allora sappi che non c’è nessunissimo bug, il problema che tu riscontri e causato dal fatto che in via di registrazione la sicurezza attivava in automatico un indirizzo secondario alla quale spettava all’utente modificarlo prima dell’avvenuta registrazione e/o colmarlo inserendo altre info come numero di cellulare o altre mail disassociate, il punto è che nella fretta capita agli utenti anche esperti di non modificare le info e cliccare direttamente su registra, ora si è attivata una misura di sicurezza che ti assicuro non ha nessun baco, la quale ti consente di aggiornare le info dopo circa 20 giorni dall’avvenuta richiesta di modifica. Ovviamente puoi continuare ad usare il tuo accaunt e appena ti arriva comunicazione aggiorni le informazioni di sicurezza.

          • Mikael Palillo ha detto:

            Vedi che la so la pass, mamma mia. Lasciate stare, oggi finalmente dopo aver cliccato avanti, funziona regolare :) grazie cmq

    • Tony Grasso ha detto:

      Impostazioni – account Microsoft – digita l’email che avevi dato al momento della registrazione, ti invieranno un codice personale non è difficile

  3. Giallu74 ha detto:

    Ottima mossa. Da un po’ sostengo che WP ha bisogno che più produttori entrino nel suo ecosistema con prodotti di fascia alta.
    Vendere Cell di fascia bassa significa non guadagnare nulla e finire di produrre telefoni per chi non ha soldi o non vuole spendere. Così si muore.
    Magari arrivasse un G3 o uno Z2 e perché no, anche Samsung S5.

    • Dario Molino ha detto:

      Esempio calssico di come far morire Windows Phone.
      S5 e’ famoso per Android ed i plus e funzionalita che offre oltre per le app integrate con i sensori. Cosa che WO non ha.
      Idem G3 e Z2.

      Lo capirete mai che se si vuole spingere WP si devono creare terminali esclusivi?

      Se M$ ha voglia di invogliare la gente faccia come fa Google. Si produca un top di gamma in casa e lo rilasci con aggiornamenti estesi ad un prezzo competitivo.

      android ha preso piede il giorno che la serie Galaxy ha prodotto il primo terminale che rappresentava una sorta di stacco dai vecchi android e Google gli ha piazzato il carico rendendo la serie Nexus piu commerciale ed appetibile a tutti

      • Giallu74 ha detto:

        Condivido anche quello che dici. Ma allo stesso tempo è fondamentale coinvolgere i maggiori produttori di smartphone per recuperare quote di mercato!

    • Francesco ha detto:

      A Microsoft non interessa guadagnare terminali: la piattaforma deve diffondersi, e si diffonde più velocemente con 10 utenti che comprano telefoni di fascia bassa piuttosto che su 1 che compra i top-gamma.

      • Giallu74 ha detto:

        Ma le hai lette le percentuali di Vendita nel Q2 2014 rispetto al 2013?
        2,5% del mercato mondiale e meno 9,4% rispetto al 2013.
        O aprite la testa e capite come funziona il mondo degli smartphone oppure WP muore capito?

        • Francesco ha detto:

          Oh, calmati. L’abbassamento delle quote di WP è dovuto al fatto che solo Nokia fa ormai smartphone con WP. HTC fino all’M8 è rimasto fermo all’8X e 8S e Samsung all’Ativ S. Non a tutti piace Nokia e terminali di altri costruttori non c’erano, ecco perché le quote si sono abbassate. Non certo perché mancano i telefoni da 700€.

          • Giallu74 ha detto:

            La politica di Microsoft è stata completamente sbagliata. Invece di spiazzare Apple doveva semplicemente aprire la piattaforma ai produttori di smartphone. Investire soldoni per lo sviluppo delle App.
            Ecco cosa doveva fare.
            Android con il nuovo software che uscirà in autunno farà un salto importante e Apple è attualmente inarrivabile.
            Microsoft ha perso un altro anno.

          • Francesco ha detto:

            E secondo te, cosa ha fatto fino ad ora? Windows Phone 8 permette ai produttori di entrare in un livello del sistema più basso rispetto agli altri sviluppatori, permettendo ad esempio a Nokia di usare teologia propria, ad HTC di usare audio Boose ecc… Con 8.1 si può letteralmente usare lo stesso smartphone che monta Android, quindi facendo uscire lo stesso modello con wp8 senza nessuna spesa.
            In campo sviluppatori, ti faccio presente (basta leggere le news) che Microsoft ha speso milioni per convincere gli sviluppatori a portare le proprie app su WP (ad esempio, fpursquare, Gameloft, Heartbrick, Facebook, LinkedIn ecc…) Ovviamente ci sono decine di migliaia di sviluppatori, e pagare tutti è un’impresa impossibile anche per le tasche di Microsoft. Senza contare che Google non le farebbe nemmeno sotto pagamento.

          • Giallu74 ha detto:

            Il problema allo stato attuale è:
            1) il parco app non è ancora al livello dei concorrenti, sia a livello di quantità sia, purtroppo, a livello di qualità delle app più importanti;
            2) in un anno WP ha perso il 9,4% segnando un penoso 2,5% sul totale delle vendite a livello mondiale;
            3) Non è ancora riuscita a produrre un terminale di fascia alta dello stesso livello dei concorrenti.
            In poche parole, mi spiace dirlo, ma i dati sostengono che siamo di fronte ad un mezzo fallimento. Spero veramente di sbagliarmi.

  4. Dany Supernova ha detto:

    Ottimo, molto bene per l’ecosistema Windows. A questo punto spero in un LG G3 con WP, sarebbe il mio prossimo Smartphone

  5. eudo ha detto:

    Ottima cosa, Microsoft si è resa conto che date le quote scarse di Windows Phone è lei a dover andare incontro ai produttori e non il contrario.

  6. Noel ha detto:

    Per me non è una sorpresa, anzi, aspetto una notizia del genere da 2 anni. Adesso spero che Meizu produca un MX4 con WP8.x

    • Riccardo ha detto:

      La vedo dura! Cmq penso che questo sia possibile solo dove ci sia hardware compatibile…. esempio Qualcomm come cpu … se non sbaglio meizu ha scelto ekynos di Samsung! Cmq speriamo bene :) forse è possibile ! Più che altro io voglio xiaomi con wp!

      • Noel ha detto:

        Si, certo! Infatti ho scritto 8.x perchè in un futuro spero vi sia la compatibilita con altri processori, 4k ecc…

        • Riccardo ha detto:

          Sisi spero pure io! Una bella partnership con intel poi non sarebbe male! Intel vuole entrare nel mobile ( tab win stanno diventando mooolto interessanti ) e specialmente in arm( vedi accordi con mediateck) …. le due aziende avranno ormai un accordo millenario! Hahahahahaha non sarebbe male!

  7. Riccardo ha detto:

    Questo sicuro! Ma questa strategia può solo funzionare se i due dispositivi escano all’unisono! Non è che prima esce con android e poi , molto in la, esce con wp!

    • Dario Molino ha detto:

      Devono produrre terminali per Android e terminali progettati per WP. WP non e’ Android. Li utilizzo entrambi.
      Per sfondare serve un terminale che sia un top gamma serio che abbia caratteristiche precise e che faccia da veicolatore per lo sviluppo delle app.

      • Riccardo ha detto:

        Non ha senso il tuo ragionamento! Devono uscire gli stessi device uguali identici! Gli oem devono porre wp e android sullo stesso piano! Come una scelta! Non una ripiega….

  8. M_90 ha detto:

    ms sta facendo davvero tanto, speriamo gli sviluppatori continuino a lavorare sulla piattaforma.

    • Gio ha detto:

      il problema di ms e wp è il nome che si porta dietro visto come il male….i tuttologi sono pronti a dire che siccome è windows fa pena quindi lo sconsigliano, non è una questione di qualità del prodotto perchè altrimenti android sarebbe dovuto scomparire.

  9. Mikael Palillo ha detto:

    Help me please … Dopo che clicco avanti per poter scaricare le app, mi rispunta di nuovo la stessa cosa…

  10. Michele ha detto:

    Questo non lo so ma di certo il suo obbiettivo è quello :D

  11. Francesco ha detto:

    Diamo tempo al tempo. Non dimentichiamoci che da poco é uscito WP 8.1 .

  12. Gio ha detto:

    il mercato è fatto da 100, se android e ios non decrescono è ovvio che wp non cresce oltre un certo limite…in questo entrano in gioco i nuovi mercati o le nuove utenze, per questo ms sta puntando a usare hw di vario tipo per poter creare prodotti che vadano bene anche per queste nuove utenze che magari non spendono tanto o usano prodotti di fascia android bassa.
    detto questo nel mercato android tolti samsung e forse huawei, gli altri hanno vendite molto basse.
    poi se tu ti senti realizzato nel fatto che wp si è arrestato e vuoi sentirti dire che hai ragione, beh vai altrove che di hater ms ne trovi a bizzeffe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *