• 13 commenti

Video promo: La batteria del Nokia Lumia 930 caricata con mele e patate

Microsoft ha rilasciato oggi un nuovo video sul canale ufficiale YouTube di Nokia UK dove mostra il Nokia Lumia 930 in carica grazie all’utilizzo di mele e patate.

videopromo

L’iniziativa che ha incuriosito molti passanti è stata realizzata all’esterno di un centro commerciale a Londra. In particolare per alimentare il caricabatterie wireless utilizzato per caricare il nuovo Nokia Lumia 930 sono state utilizzate ben 800 tra patate e mele riuscendo a generare una corrente da 20mA e 6 volt in grado di alimentare lo smartphone, il risultato come potete visionare sotto è sicuramente suggestivo:

via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Teh Punisher666 ha detto:

    Evviva lo spreco di cibo yee…

  2. _Marok_ ha detto:

    Mi ricorda gli esperimenti fatti alle elementari, quando bastava il succo di un’arancia in vari bicchierini per accendere una lampadina.

  3. ganzo ha detto:

    Con “Apple” e potatoes allo mentiamo i Nokia ahah….comunque esperimenti vecchissimi, piuttosto la ricarica tramite fulmine che stava studiando?

  4. dario ha detto:

    Apposto di questo video perchè non ci danno news su aggiornamenti dell’OS o sulle Lockscreen? siamo a 1 giorno e passa e nulla

  5. pistu_foghecc ha detto:

    Certo che se fossi in Satyia Nadella, forse ripenserei al fatto di liberarsi della sezione marketing di Nokia. Quelli si che erano originali di spot

  6. Panzone ha detto:

    Haahhahahahhahaahahahahahah siamo realistici….

  7. Marco Valli ha detto:

    https://twitter.com/ValliMarco/status/492709820643147777

    Un giorno e dieci ore, non l’avrò sicuramente usato in modo intensivo ma con lo stesso utilizzo il mio vecchio Lumia 800 non arrivava a fine giornata…

  8. Leo ha detto:

    La patata muove il mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *