• 44 commenti

Ottimo Q4 per Windows Phone in Italia ed Europa, declino per iOS

Sono stati diffusi da Kantar i dati relativi alla diffusione dei sistemi operativi installati sui dispositivi venduti nel Q4 2013. L’ultimo trimestre dell’anno ha arriso al sistema operativo di Redmond, che ha offerto un’ottima performance sul mercato italiano ma anche in generale sul mercato europeo.

kantar-dec-2013

E’ il mercato italiano quello che dà maggiori soddisfazioni, se la doppia cifra era stata raggiunta già lo scorso anno bisogna sottolineare che la crescita non si è mai arrestata ed ha portato WP8 sul secondo gradino del podio, scavalcando iOS, non certamente in grande spolvero, nonostante il lancio sul mercato di 5S e 5C. Nel mercato nostrano il divario fra i due sistemi operativi è arrivato infatti a più di 4 punti percentuale. Android invece continua a farla da padrona, aumentando ancora di più la sua diffusione.

L’annata è stata positiva analizzando anche l’Europa, sui 5 principali mercati continentali WP ha valicato il limite della doppia cifra, e si avvicina ancora di più ad iOS che risulta in flessione generale in tutti e 5 i mercati. Va segnalata l’ottima performance di WP in Francia ed in Gran Bretagna, dove la sua diffusione è raddoppiata nel giro di un anno.

Decisamente più timidi i risultati nelle altre aree geografiche, la Cina in particolare continua a risultare un mercato particolarmente ostico per WP, con una penetrazione decisamente limitata, influenzata anche dalla forte concorrenza interna dei produttori cinesi di dispositivi basati su Android. Seppure in crescita in Australia e negli USA, la diffusione di WP rimane in questi mercati ancora limitata e abbastanza sotto le aspettative.

via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Danilo ha detto:

    Ottimo!!!! 17,1 nell’Ultimo trimestre, pian piano WP sta diventando grande!

  2. Danilo ha detto:

    Ottimo!!!! 17,1 nell’Ultimo trimestre, pian piano WP sta diventando grande!

  3. Joan ha detto:

    Non riesco ad aprire l’articolo con GTA con l’applicazione Plaffo !! Si chiude appena clicco sopra. Boh…

  4. Joan ha detto:

    Non riesco ad aprire l’articolo con GTA con l’applicazione Plaffo !! Si chiude appena clicco sopra. Boh…

  5. Nicoripara ha detto:

    Se alla Apple non propongono qualcosa di più grande del solito 4 pollici visto il prezzo le vendite caleranno sempre di più.

  6. Famedoro Cuordipietra ha detto:

    Se alla Apple non propongono qualcosa di più grande del solito 4 pollici visto il prezzo le vendite caleranno sempre di più.

  7. Dubarrini ha detto:

    Kantar parla sempre di os sul venduto, io vorrei sapere però le percentuali complessive di diffusione dei sistemi…

  8. Dubarrini ha detto:

    Kantar parla sempre di os sul venduto, io vorrei sapere però le percentuali complessive di diffusione dei sistemi…

  9. Antonioerre ha detto:

    Spero che questi dati, assieme a quelli di AdDuplex, mettano a tacere i criticoni disfattisti. ;)

  10. pyort ha detto:

    Su wpleaks c’e un nuovo video su cortana e l’hub giochi!

  11. pyort ha detto:

    Su wpleaks c’e un nuovo video su cortana e l’hub giochi!

  12. AntonioCap ha detto:

    Spero che questi dati, assieme a quelli di AdDuplex, mettano a tacere i criticoni disfattisti. ;)

  13. giggggggi ha detto:

    poi leggendo le stime di adduplex si prospetta un grande 2014

  14. giggggggi ha detto:

    poi leggendo le stime di adduplex si prospetta un grande 2014

  15. Drak69 ha detto:

    Finalmente gli italiani stanno prendendo meno iphone…con il loro sistema operativo a pulsanti della clementoni xD

  16. IRNBNN ha detto:

    Finalmente gli italiani stanno prendendo meno iphone…con il loro sistema operativo a pulsanti della clementoni xD

  17. UltraXUX ha detto:

    Segnalo che è uscito un nuovo video riguardante cortana e xbox games

    http://www.youtube.com/watch?v=QML1BVi_C8A

  18. UltraXUX ha detto:

    Segnalo che è uscito un nuovo video riguardante cortana e xbox games

    http://www.youtube.com/watch?v=QML1BVi_C8A

  19. UltraXUX ha detto:

    Segnalo che è uscito un nuovo video riguardante cortana e xbox games.
    http://www . youtube . com/watch?v=QML1BVi_C8A

  20. UltraXUX ha detto:

    Segnalo che è uscito un nuovo video riguardante cortana e xbox games.
    http://www . youtube . com/watch?v=QML1BVi_C8A

  21. DrMouse ha detto:

    Non so perché ma qualcosa mi fa pensare che la maggior parte degli WP venduti sono brand Vodafone

  22. DrMouse ha detto:

    Non so perché ma qualcosa mi fa pensare che la maggior parte degli WP venduti sono brand Vodafone

  23. tommy86r ha detto:

    Non pensavo che wp avesse percentuali così basse in USA e Cina… sono 2 mercati molto importati deve assolutamente crescere lì

  24. tommy86r ha detto:

    Non pensavo che wp avesse percentuali così basse in USA e Cina… sono 2 mercati molto importati deve assolutamente crescere lì

  25. Del Fante Guido ha detto:

    In Italia ios è proprio crollato…

    • Deiv ha detto:

      Iphone sta semplicemente e gradualmente perdendo il vantaggio derivante dall’essere stato il primo smartphone (o quantomeno il primo ad essere considerato dalla massa tale)…in più il bacino d’utenza si è enormemente allargato rispetto a 7-8 anni fa,non solo come numeri totali ma anche come diversificazione nella disponibilità di spesa dell’utenza.
      Quindi dal mio punto di vista,la percentuale di mercato che si addice ad un prodotto dal costo elevato e non sempre ragionevole come l’Iphone sta intorno al 5-7 percento.
      Il problema (che secondo me costringerà negli anni Cupertino a rivedere le sue politiche) è quello delle App. Chi sviluppa app,lo fa prima e più volentieri per una platea la più ampia possibile…man mano che apple perderà marketshare,perderà anche competitività sul mercato delle App (in Italia sicuramente) e questo causerà un ulteriore perdita delle vendite…ma l’Italia è un mercato marginale…uscirà un prodotto Iphone a basso costo solo se questo fenomeno si produrrà a livello più vasto

      • Claudio ha detto:

        Non è proprio così, iOS sarà sempre privilegiato per due motivi: uno tecnico (la maggiore omogeneità di risoluzioni/processori/hardware in generale) e uno economico (la maggiore propensione al consumo degli utenti iOS). Questi due vantaggi attraggono gli sviluppatori e credo rimarranno proprio per la focalizzazione che Apple sta mantenendo sui dispositivi Hi-End e sulla clientela tipicamente più “spendacciona” (ci sono numerose ricerche in merito).
        Windows Phone ha uno dei vantaggi di Apple (la minore eterogeneità rispetto ad Android) ma non ha ancora sviluppato una consolidata clientela Premium (basti vedere le quote dei dispositivi Low-End come il 520).
        Il vero nodo in questo momento è l’integrazione con Windows 8 RT, speriamo si sbrighino a unificare gli store per rendere più attrattive entrambe le piattaforme!

        • Deiv ha detto:

          Sono d’accordissimo con te…è esattamente ciò che succede ora…ma non concordo molto sul tuo “sempre”…fortunatamente il mondo della tecnologia è molto fluido (guarda quello che è successo a Nokia) e Apple,che sicuramente punta su un target molto remunerativo, ha comunque la necessità di non farsi “nicchiare” (passami l’orrendo termine) per non diventare marginale. Ed essere marginali non è un buon affare mai…Poi stiamo parlando di Italia…che nel mondo vale quanto un cappotto a mezzogiorno nel sahara…

          • Claudio ha detto:

            “Nicchiarsi” è invece proprio il loro obiettivo! Se continui a presidiare l’unico segmento redditizio e florido del mercato avrai vita lunga! La struttura e l’intero business model di Nokia ed Apple è differenti! Nokia è un impresa verticalizzata che punta ad una leadership di costo (produrre a prezzi inferiori dei concorrenti) come anche Samsung… Apple si è focalizzata su un segmento che gli permette di fare più della metà degli utili dell’intero settore avendo il 15-20% dei volumi! Ovviamente chi spende 730€ per un cellulare e registra la carta sull’appstore (sei quasi obbligato) è più propenso a spendere di un ragazzo che compra il Galaxy appena arriva a 400€ su internet con i risparmi di un anno (e che magari ci smanetta pure) o un cliente che spende 130€ per un lumia 520!
            Apple non ha mai voluto avere il mass market come Microsoft, loro puntano ai soldi non alla gloria! (se mi passi l’ironia) Il tuo ragionamento non è sbagliato ma si deve tener conto della struttura di costo delle aziende e, dati alla mano, per Apple sarebbe controproducente aprirsi ora alla fascia media o bassa del mercato! Tanto i leader “spirituali” rimarranno loro ancora per qualche anno e fino ad allora saranno tutti ad inseguire le loro “innovazioni” … (aspettiamo google e Microsoft)

    • asdasdasd ha detto:

      Lavoro da anni in una catena di negozi dentro a un grosso centro commerciale che inizia con “grande” (l’avrete già capito) e posso confermarvi che ormai iPhone se lo cagano in pochi… Lo comprano solo gli extracomunitari (in particolare cinesi, ma anche indiani, pachistani e marocchini) e pochi tizi/e ricchi e vecchi che girano con pellicce e robe simili.
      Assicurato che ormai iPhone ha stancato, non innova più da parecchio tempo e quindi la gente oltre a non avere soldi non sta nemmeno a indebitarsi per un terminale uguale ormai da 4 anni.
      L’ultimo vero iPhone è stato il 4, poi più nulla…

  26. Del Fante Guido ha detto:

    In Italia ios è proprio crollato…

    • Deiv ha detto:

      Iphone sta semplicemente e gradualmente perdendo il vantaggio derivante dall’essere stato il primo smartphone (o quantomeno il primo ad essere considerato dalla massa tale)…in più il bacino d’utenza si è enormemente allargato rispetto a 7-8 anni fa,non solo come numeri totali ma anche come diversificazione nella disponibilità di spesa dell’utenza.
      Quindi dal mio punto di vista,la percentuale di mercato che si addice ad un prodotto dal costo elevato e non sempre ragionevole come l’Iphone sta intorno al 5-7 percento.
      Il problema (che secondo me costringerà negli anni Cupertino a rivedere le sue politiche) è quello delle App. Chi sviluppa app,lo fa prima e più volentieri per una platea la più ampia possibile…man mano che apple perderà marketshare,perderà anche competitività sul mercato delle App (in Italia sicuramente) e questo causerà un ulteriore perdita delle vendite…ma l’Italia è un mercato marginale…uscirà un prodotto Iphone a basso costo solo se questo fenomeno si produrrà a livello più vasto (quando cioè molte app saranno sponsorizzate come presenti su altre piattaforme…quello che ancora succede a wp per intenderci)

      • Claudio ha detto:

        Non è proprio così, iOS sarà sempre privilegiato per due motivi: uno tecnico (la maggiore omogeneità di risoluzioni/processori/hardware in generale) e uno economico (la maggiore propensione al consumo degli utenti iOS). Questi due vantaggi attraggono gli sviluppatori e credo rimarranno proprio per la focalizzazione che Apple sta mantenendo sui dispositivi Hi-End e sulla clientela tipicamente più “spendacciona” (ci sono numerose ricerche in merito).
        Windows Phone ha uno dei vantaggi di Apple (la minore eterogeneità rispetto ad Android) ma non ha ancora sviluppato una consolidata clientela Premium (basti vedere le quote dei dispositivi Low-End come il 520).
        Il vero nodo in questo momento è l’integrazione con Windows 8 RT, speriamo si sbrighino a unificare gli store per rendere più attrattive entrambe le piattaforme!

        • Deiv ha detto:

          Sono d’accordissimo con te…è esattamente ciò che succede ora…ma non concordo molto sul tuo “sempre”…fortunatamente il mondo della tecnologia è molto fluido (guarda quello che è successo a Nokia) e Apple,che sicuramente punta su un target molto remunerativo, ha comunque la necessità di non farsi “nicchiare” (passami l’orrendo termine) per non diventare marginale. Ed essere marginali non è un buon affare mai…Poi stiamo parlando di Italia…che nel mondo vale quanto un cappotto a mezzogiorno nel sahara…

          • Claudio ha detto:

            “Nicchiarsi” è invece proprio il loro obiettivo! Se continui a presidiare l’unico segmento redditizio e florido del mercato avrai vita lunga! La struttura e l’intero business model di Nokia ed Apple è differenti! Nokia è un impresa verticalizzata che punta ad una leadership di costo (produrre a prezzi inferiori dei concorrenti) come anche Samsung… Apple si è focalizzata su un segmento che gli permette di fare più della metà degli utili dell’intero settore avendo il 15-20% dei volumi! Ovviamente chi spende 730€ per un cellulare e registra la carta sull’appstore (sei quasi obbligato) è più propenso a spendere di un ragazzo che compra il Galaxy appena arriva a 400€ su internet con i risparmi di un anno (e che magari ci smanetta pure) o un cliente che spende 130€ per un lumia 520!
            Apple non ha mai voluto avere il mass market come Microsoft, loro puntano ai soldi non alla gloria! (se mi passi l’ironia) Il tuo ragionamento non è sbagliato ma si deve tener conto della struttura di costo delle aziende e, dati alla mano, per Apple sarebbe controproducente aprirsi ora alla fascia media o bassa del mercato! Tanto i leader “spirituali” rimarranno loro ancora per qualche anno e fino ad allora saranno tutti ad inseguire le loro “innovazioni” … (aspettiamo google e Microsoft)

    • asdasdasd ha detto:

      Lavoro da anni in una catena di negozi dentro a un grosso centro commerciale che inizia con “grande” (l’avrete già capito) e posso confermarvi che ormai iPhone se lo cagano in pochi… Lo comprano solo gli extracomunitari (in particolare cinesi, ma anche indiani, pachistani e marocchini) e pochi tizi/e ricchi e vecchi che girano con pellicce e robe simili.
      Assicurato che ormai iPhone ha stancato, non innova più da parecchio tempo e quindi la gente oltre a non avere soldi non sta nemmeno a indebitarsi per un terminale uguale ormai da 4 anni.
      L’ultimo vero iPhone è stato il 4, poi più nulla…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *