• 27 commenti

Microsoft conferma che nel primo semestre del 2013 Windows Phone supporterà CalDAV e CardDAV per la sincronizzazione del calendario e contatti

Nel mese di Gennaio abbiamo visto Microsoft annunciare che Google ha esteso il supporto per la sincronizzazione di GMail con Google Sync fino al 31 Luglio 2013 (Google estende il supporto Exchange ActiveSync per gli utenti Gmail fino al 31 Luglio 2013!)

Per permettere a tutti gli utilizzatori di GMail di gestire al meglio il proprio account su Windows Phone, Microsoft aveva dichiarato che durante questo periodo lavorerà per implementare il nuovo protocollo di sincronizzazione utilizzato da Google per il calendario e i contatti (CalDAV e CardDAV). Questi nuovi protocolli insieme a quello esistente IMAP per la posta elettronica permetterà agli utenti Windows Phone di continuare ad utilizzare i servizi Google anche dopo 31 Luglio.

Un product manager di Microsoft durate una recente intervista ha confermato che entro la prima metà del 2013 arriverà un aggiornamento in merito.

via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Damia91 ha detto:

    Microsoft che giustamente si adegua, Google manco per niente eh? Per l’app di Youtube ancora bisogna affidarsi ad applicazioni di terze parti o al sito mobile, che schifo (riferito a Google).

    • fra ha detto:

      Scusa… Ti ho messo un meno per sbaglio :/

    • TheMortazz ha detto:

      Ormai sto convincendo tutti a usare il meno possibile Google e di acquistare di tutto tranne che Android. Google deve bruciare, sei solo un motore di ricerca, tutto il resto lo fai da schifo! Youtube con la pubblicità?? Google+ che ancora nessuno sa cos’è??? Il tuo traduttore che traduce come una scimmia???
      Fa tutto schifo, ti salvi solo per le ricerche! Ma aspettiamo che bing esca dalla beta anche nel resto nel mondo e poi sarà la tua fine.

  2. fabio ha detto:

    Massi noi di google non abbiamo bisogno se iniziassimo ad usare solo Microsoft app credo che avremmo piu supporto di ora

    • scureza ha detto:

      Io mi sto apprestando a mollare i miei account personali con google. il fatto e’ che in molte realtà aziendali si utilizzano rubriche e calendari comuni con gli standard caldav e carddav, come da me per esempio, e se microsoft non si adegua, perde una bella fetta di utenza aziendale.

      • Daniele D. ha detto:

        Le utenze aziendali se usano Google gratis farebbero bene a darsi all’ippica, quelle a pagamento usano EAS per interfacciarsi al meglio con Outlook, standard de facto per la messaggistica.

        • scureza ha detto:

          Caldav e Carddav non vuol dire Google. Ci sono tante aziende che gestiscono in proprio il mailserver su piattaforma Linux e condividono rubriche e calendare coi suddetti standard. Il fatto che Google e Apple abbiano di usare tali protocolli li renderà ancora più standard per il futuro.

  3. dsffsdfsdsdf ha detto:

    tanto gmail fa schifo, io sono passato a hotmail

  4. Michele ha detto:

    Si sa se lo farà solo per WP8 o anche per WP7?

  5. stefano ha detto:

    amen.
    io sono appena passato in toto a outlook.

  6. LcK ha detto:

    Vorrei chiudere il mio account gmail ma avendo ho un tablet android mi trovo costretto a tenerlo :\

  7. leonardo ha detto:

    Google non supporta windows phone? Piccola domanda: gliene frotte qualcosa a qualcuno? A me anzi fa piacere… Non voglio avere niente a che fare con quella società di merda.

  8. mario ha detto:

    Ragazzi qualcuno sa perché nel video di kesha hanno tagliato le scene in cui si vedeva un lumia 920 giallo?mi puzza di boicottaggio

  9. oz. ha detto:

    Ma qualcuno mi spiega volgarmente cosa accadrà? Io ho la mail con Google,devo vedere di cambiare visto che la uso (benissimo) dal mio wp7.8?

    • Andrea ha detto:

      Volgarmente, Google fino a qualche tempo fa usava un servizio che permetteva a vari terminali di accedere ai dati di un account relativi al calendario e ai contatti, il servizio chiamato Active Sync.
      Sostenendo che fosse meglio abbandonare tale servizio, poiché non open source, ha deciso di adottare al suo posto questi altri servizi, CalDAV e CardDAV. Ha prorogato l’uso di Active Sync per i vecchi utenti fino a luglio, periodo entro quale MSFT implementerà i nuovi servizi mandando in pensione quello precedente e garantendo di fatto la continuità nel funzionamento dei propri dispositivi nel qual caso un utente sia interessato ad avere un account Google funzionante in maniera completa, ad esempio nel proprio WP.

  10. Daniele D. ha detto:

    Esatto, per il semplice motivo che ActiveSync è superiore in tutto a quella porcata di CalDav e CardDav, e senza activeSync ci sarebbe la migrazione di massa di quei foli che hanno account a pagamento di Gmail verso piattaforme che lo supportano, dal momento che i vari Outlook e Lotus, ovvero i programmi professionali di gestione posta e messaggistica usano ActiveSync.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *