• 20 commenti

Notifications: Il centro notifiche pubblicato da Windows Phone Hacker ritirato dallo Store!

Jaxbot, noto sviluppatore di Windows Phone Hacker, aveva annunciato nel mese di Novembre l’arrivo su Windows Phone di una nuova applicazione che  mostrava una sorta di centro notifiche.

L’applicazione è stata rilasciata il 29 Dicembre sullo Store di Windows Phone al prezzo di 2,99€, l’app è stata disponibile per un periodo molto breve, infatti da ieri l’app è stata rimossa da Microsoft. Jaxbot non ha specificato le motivazioni di questa rimozione, tramite il proprio canale Twitter ha solo scritto di non essere stato lui a rimuovere l’app e che per il momento non poteva dichiarare nulla.

Nonostante sia stata certificata da Microsoft probabilmente l’app non era in linea con le regole dell’azienda di Redmond , purtroppo essendo un’applicazione a pagamento, gli utenti che hanno provveduto ad acquistarla, se ripristineranno il proprio terminale o provvederanno ad acquistarne uno nuovo non potranno più effettuare il download.

Vedremo se il team di Windows Phone Hacker deciderà di rilasciare l’app come file XAP in modo da poterla almeno installare sui dispositivi sbloccati.

 via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Mengouz ha detto:

    jaxbot la distribuisce comunque a coloro che fanno una donazione dal suo sito.
    Certo che microsoft tarpa le ali agli sviluppatori… che piaccia o no, utile o no era una bella app

  2. Lorenzo ha detto:

    Questo tipo di azioni risulta incomprensibile.
    Dato che MS non vuole creare un centro notifiche, se un terzo lo fa, non capisco le motiviazione a volerlo togliere, dopo averlo approvato, tra l’altro. Ok, le tiles sono notifiche già di per se e bla bla bla… va bene, ma se uno lo vuole proprio fatto in quel modo, che problema c’è?
    Da ultimo: visto che l’App è stata approvata in prima istanza, dovrebbe esserci, se ancora non c’è, una chiara politica di rimborso TOTALE da parte del Microsoft Store verso gli utenti che l’hanno acquistata, senza chiedere nulla a chi l’App l’ha sviluppata: si vantano mica delle certificazioni fatte a mano? Beh, si fanno loro garanti delle App, no? Bene, allora se prima approvano e poi ritirano, si facciano carico loro stessi delle conseguenze, come dovrebbe essere…

    • Alessandro ha detto:

      Bisogna anche vedere in che modo riusciva ad intercettare le notifiche delle altre app..

      • Lorenzo ha detto:

        Ma non fanno i controlli? Lo fanno apposta, no, per controllare che le App utilizzino solo le API consentite… sta di fatto che questo sia un errore di certificazione, quindi… chi ha sbagliato, paghi. E’ il Microsoft Store che si fa garante per noi utenti della bontà delle App, o devo pensare che corriamo il rischio di malware, backdoor e chi più ne ha più ne metta con ogni App?
        E che cavolo… Io sono impazzito per certificare le prime App Windows 8 perchè l’SDK di Microsoft PubCenter è cagoso (e noi developer dobbiamo mettere le pezze) e si sovrapponeva leggermente all Charm Bar… e loro passano App di questo genere?

        • Alessandro ha detto:

          Può darsi che non hanno potuto provare la controparte desktop che fa funzionare l’app e quindi all’inizio è passata.. Dopo si sono accorti dell’errore e hanno provveduto.

          • Lorenzo ha detto:

            Mah, anche in questo caso: certifichi un’App che per funzionare ha bisogno di una parte desktop che non testi? Resto perplesso, ma capisco che il problema si ampli, effettivamente.

  3. Simone ha detto:

    cmq dallo store si può scaricare il file e installarlo manualmente…

  4. Joe Makkio ha detto:

    Scusate, ma non vi insospettisce il fatto che lo sviluppatore non abbia avuto niente da dichiarare in quanto a motivazioni o altro?
    A me piacerebbe piuttosto pensare che Microsoft era già a lavoro su una zona notifiche che hanno intenzione di implementare, oppure che possano aver effettivamente comprato l’idea e l’app e che vogliano inserirla nel sistema a breve via aggiornamento..

    Sempre a pensare in negativo oh :D

  5. albza ha detto:

    Dai ragazzi! Sappiamo benissimo che quasi nessuno l’ha comprata, visto che c’era la versione di prova che, se non sapete, in tutte le app di Jaxbot è uguale alla versione normale. Jaxbot mette la possibilità di comprarla solo per chi vuole fare una piccola offerta.

    • Syn ha detto:

      si ma adesso chi l ha comprata puo ottenere lo xap da jaxbot, al contrario chi ha scaricato la versione di prova si fa in quel posto :D

    • tuningale93 ha detto:

      Se non sbaglio questa volta no poiché l’app per funzionare aveva bisogno di inviare le notifiche dal nostro cellulare a un server remoto di Jaxbot, server che aveva un costo e che non poteva essere sovraccaricato da chiunque, da qui la scelta di metterlo a pagamento.
      È strana la rimozione da parte di Microsoft visto che l’app era stata testata testata e respinta più volte fino all’approvazione definitiva

      • litning ha detto:

        Troppe seghe mentali… Raga avran capito che funzionando solo online dava uno scarso risultato..in effetti nn puoi rifiutare nel market una app solo perche nn ti piace..funziona ed e pulita quindi hanno detto si…poi ci hanno ripensato…

        • Lorenzo ha detto:

          La maggior parte delle App, giochi a parte, richiede comunemente una connessione dati, specialmente su smartphone (WhatsApp, Atm mobile, Corriere, Skydrive etc… per fare alcuni esempi).
          Il processo di certificazione non è solo “funziona”, ma si tratta di una certificazione anche dei contenuti, probabilmente fatta in maniera troppo sommaria, in questo specifico caso. Ti posso assicurare che le App non passano il processo di certificazione sempre in maniera lineare, anzi, è abbastanza frustrante ogni tanto vedersele respingere e riniziare da capo.

  6. gl3nn88 ha detto:

    Secondo me MS ha contattato Jaxbot per lavorare con loro nel nuovo centro di notifiche. Se non ha dato nessuna motivazione del perché è stata rimossa magari potrebbe essere andata così.

  7. litning ha detto:

    In realta microsoft ha scoperto che l’app in questione era troppo barbona per il suo os e ora ne fa una CON I CONTROSTRACONTROCAZZI LOL

  8. tuningale93 ha detto:

    dubito che microsoft lavori insieme a jaxbot per questo progetto, non credo sia negli interessi di ma fare un centro notifiche che funzioni solo online, per quanto fosse un ottima idea quella di jaxbot

  9. Giovanni ha detto:

    Peccato, ho perso 2,99€ ma almeno andranno a lui.. Prendiamola come donazione.

  10. Mic-Schumacher ha detto:

    Io l’ avevo provata,ma dopo 258848943588426973268995 di tentativi non mi funzionava….. Qualcuno era riuscito a farla funzionare?

  11. mr.hyde ha detto:

    scusate la domanda:
    ma funzionava solo con notifiche Facebook e Twitter ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *