• 46 commenti

Samsung dovrà pagare oltre 1 miliardo di dollari ad Apple per violazioni di brevetti

La sfida legale tra Samsung ed Apple per la violazione dei brevetti è giunta al termine e la giuria formata da due donne e sette uomini ha riconosciuto Samsung colpevole di aver copiato tecnologie e funzioni appartenenti ad Apple.

Per chi non ha seguito la vicenda tra i due colossi, Apple ha accusato Samsung per aver copiato propri brevetti riguardanti design e funzioni appartenenti ai propri device come iPhone e iPad. L’azienda sud coreana è stata ritenuta colpevole per aver violato diversi brevetti Apple, in alcuni casi volontariamente, e per questo dovrà pagare 1,05 miliardi di dollari.

La richiesta di risarcimento voluta da Apple ammontava a circa 2,5 miliardi di dollari, solo poco meno della metà è stata effettivamente riconosciuta in quanto alcuni brevetti e soprattutto l’accusa per aver copiato il design dell’iPad nel Galaxy Tab non è stata convalidata.

A questa sentenza Samsung ha annunciato che farà ricorso dichiarando:

“Agiremo immediatamente per ribaltare questa situazione”

Apple invece dichiara:

“Questo è un messaggio forte e chiaro: Rubare non è giusto”

I primi commenti alla sentenza che arrivano dalla Corea Del Sud parlano di come Apple giocasse in casa, infatti la corte dista solo 16 Km dalla sede di Cupertino.

Una sentenza di questo tipo se confermata anche nel ricorso avrà sicuramente conseguenze per l’industria nel suo complesso, soprattutto nel mondo Android che spesso è stato portato in tribunale per violazione di diversi brevetti. Il sistema operativo mobile di Microsoft da questo punto di vista è messo molto meglio, in quanto i diversi costruttori sono “protetti” dalla casa di Redmond in caso di problemi di brevetti al sistema operativo e al fatto che Apple e Microsoft hanno accordi sull’utilizzo dei rispettivi brevetti posseduti.

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. lorenzos ha detto:

    I copioni asiatici sono stati fregati dagli scorretti statunitensi che ottengono risarcimenti bilionari grazie al giudice sotto casa. Come finirà? Lo vedremo nella prossima puntata

    • kais ha detto:

      come non quotare…solo una precisazione, i copioni asiatici sono i cinesi ma apple e compagnia si vedono bene dal denunciarli, chissà come mai.

  2. riky ha detto:

    Gli sta bene alla Samsung anche se Apple mi sta sulle palle

  3. @min ha detto:

    Prego per la segnalazione;)

  4. serhorowitz ha detto:

    Questo è un messaggio per Samsung.
    Sfornate meno telefoni
    Più qualità
    Più Windows Phone

    Sono felice possessore di omnia7
    Il telefono non è che lo puoi fare rotondo o a forma di prisma quindi è normale che i dispositivi si assomiglino un poco,la differenza si vede se la scocca é colorata e ovviamente quando accendi lo schermo.
    Minchioid è la versione handicappata di Ios.
    Più Windows Phone!! Ad oggi solo 2 omnia7 e omniaw

    Vergogna Samsung!! Pagate e riflettete!!

    • TechyThing ha detto:

      Certo, perchè noi non ce l’abbiamo mica il pinch, il doppio tap e il bounce scroll. C’è poco da ridere e da esultare, siamo spacciati, è solo questione di tempo. Io non so voi ma non ci torno ad usare zoom più e zoom meno, piuttosto passo ad Apple e buonanotte. Mi fa schifo ma se devo farlo lo faccio, non si vive senza quelle gestures al giorno d’oggi.

      • Antonio ha detto:

        Chiariamo le cose, Samsung è l’unica azienda a non pagare per questi brevetti, puoi dormire sonni tranquilli MS paga, il pitch to zoom non te lo toccherà nessuno. Se io brevetto qualcosa è giusto che si paghi per l’utilizzo. Il fatto che siano gesture ad oggi basilari è un altro discorso.

      • Iupo ha detto:

        La fine è vicina!!! Dai ti prego sii ragionevole, anche se Ms stesse rubacchiando (anzi che utilizzare con diritto come in realtà sta facendo) e arrivasse un maxi-causa come per Samsung non pensare che ti vengano a strappare il cell dalle mani

        • TechyThing ha detto:

          Quello che dici non ha alcun senso, io stesso avevo frainteso ma non intendevo questo. E’ ovvio che una cosa simile non inciderebbe direttamente sui prodotti già venduti, ma tecnicamente se qualcuno pensasse che non vale la pena di pagare per tali brevetti e decidesse di tornare ai vecchi sistemi di zoom nel giro di un update ti troveresti senza quelle features anche sul TUO telefono. Il punto è che nessuno lo farà, a meno che non voglia essere mangiato dalla concorrenza pagante.

      • giggi ha detto:

        attento perchè i wp sono a riparo da questi attacchi giudiziari in quanto apple e microsoft hanno un accordo di utilizzo dei reciproci brevetti..diciamo che i due sono piuttosto amiconi, e che si sono alleate per metterla in quel posto a google..

        • Antonio ha detto:

          Di sicuro molti non lo sanno ma a suo tempo la Apple, in profonda crisi (1997), fu salvata dalla Microsoft Bill Gates.

          Bill Gates rese finalmente utilizzabili i computer Apple:
          con l’Internet Explorer
          con Microsoft Office
          co Java
          ma soprattutto con fondi, soldi, investimenti, acquisto di azioni, quest’ultimo però senza diritto di voto, in seguito furono riacquistate dalla stessa Apple, “la comunella” per interessi da parte di entrambe le aziende c’è eccome…

          • Marko ha detto:

            Jobs e Gates si conoscevano già dalle scuole. avevano lavorato insieme a molti progetti. Non si daranno mai la zappa sui piedi a vicenda :-)

      • linog ha detto:

        Non hai capito una coppa…

  5. TechyThing ha detto:

    Io però non capisco. Pinch to zoom, double tap e bounce scroll sono presenti anche su WP7.5, su BBOS, persino su Bada, su Symbian e su molti pirlaphone tipo NGM. Qui se ho capito bene abbiamo un precedente potenzialmente devastante per l’industria mondiale della telefonia. Che succederà ora? Se le cose stanno così tutti i produttori se la stanno facendo nelle mutande ora. Le cause di Apple per il design sono un’altra storia (fuorchè per i tablet che siamo sul ridicolo), perchè fino al GS3 (ma anche oltre, perchè l’estetica di S Voice pare uno sberleffo ad Apple)hanno fatto cassa con continui richiami al tipico design Apple non solo per la scocca dei cellulari e per il form factor, ma anche e soprattutto nell’interfaccia. Da questo punto di vista posso dire (e non mi importa se ora qualcuno mi mazzia)che alla Samsung hanno fatto i buffoni, quindi se le sono prese nonchè meritate. Posso capire che all’inizio (Galaxy S) avessero bisogno di copiare per farsi un nome e attirare visibilità (strategia lezza ma ci sta), ma dopo hanno continuato solo per pigrizia e mancanza d’ispirazione, e non vedo come qualcuno possa stare dalla loro. Come ho detto però questi brevetti sono troppo virali, non hanno solo a che vedere con Samsung, per me è l’inizio della fine…passi il bounce (lo odio), ma il pinch? Il doppio tap? Io non userò mai un telefono senza quelle gesture. Poveri noi. Appla avrà pure avuto ciò che voleva, ma c’è poco da ridere, questo è un giorno terribile per il mondo degli smartphone.

  6. carloch27 ha detto:

    OT : un mio amico ha comprato da poco il galaxy Note. L’ ho provato ieri ed è di una lentezza vergognosa . Un altro mio amico androidiano allora ha detto : ” è lento perché le Rom Samsung fanno schifo , dovrebbe mettere una Rom modificata”… Che sistema operativo imbarazzante

  7. S3B ha detto:

    Oddio apple ,ma sono nella parte della giustizia in questo caso. Nello design non e grave e non li vedo molto simili, ma nello menù di gs2 sembra che sei in quello di iphone

  8. Antonio ha detto:

    Tra l’altro Samsung ha da poco rilasciato una dichiarazione ufficiale (reperibile da un qualsiasi quotidiano on line) facendo leva solo sul form factor dei device, poichè ovviamente sono consapevoli di aver violato consapevolmente i brevetti di proprietà Apple. Concludo, Microsoft e altre aziende pagano per avere questi brevetti, non capisco questa indignazione, perchè Samsung non dovrebbe pagare?!

  9. andrea ha detto:

    Ma se non sbaglio Steve jobs diceva ” dovete essere pirati”.
    Intendeva dire che se trovate un’idea buona, rubatela!

  10. Alfonso Syn ha detto:

    Concordo con Antonio. Il pinch to zoom e solo uno dei tanti gesti basilari su uno smartphone, quindi se è stato brevettato che paghino pure! MS paga i brevetti di apple, google quelli di MS e apple quelli di google, poi ci sono quelli di motorola e altre azione minori ma che comunque hanno brevettato le loro idee ed è giusto che, se uno vuole usarle, debba pagare.

  11. newtarg ha detto:

    ..chissà perchè invece di fissarsi sulle forme e altri brevetti la apple ancora nn abbia iniziato una guerra contro google e android pure!!..ai tempi di Steve Jobs ricordo che aveva pubblicamente accusato in maniera verbale e informale android dichiarando che avevano copiato “tutto” da ios….forse oggi nn gli conviene visto quello che google oggi sviluppa anche per apple???…booo…cmq la sentenza è stata una completa farsa…si svolgeva a pochi chilometri da cupertino…in corea del sud invece samsung aveva vinto…e cmq sono state confermate neanche 1/4 delle accuse sui brevetti d apple…vedremo adesso come andrà il ricorso d samsung…

  12. Fabrizio - Kronoturbo ha detto:

    Già che il processo è stato fatto solo a 16km dalla sede Apple è una pagliacciata.
    Seconda cosa io nn sono cosi sicuro che il pinch to zoom e altre gesture siano di proprietà Apple…tempo fa cercai su Internet e su Wikipedia chi invento il touch creen,schermo capacitivo e tutte queste gesture e nn è proprio stata la Apple ma una società canadese e poi una francese.
    La Apple fu la prima azienda ad utilizzarle su uno smartphone e voleva brevettarle ma gli han dato un bel 2 di picche. Poi nn so se le cose son cambiate o meno.
    Secondo me Apple faceva più pressione sul fatto del design e dell’interfaccia,come da quello che trapelava in giro…io nn ho mai letto che rompevano per le gesture

  13. maxgreco ha detto:

    Beh il fatto che il processo sia stato fatto a 16 km dalla sede nn mi sembra mica una roba cosi strana… Io sono di busto Arsizio e se denuncio qualcuno vado alla questura o tribunale della mia città di conseguenza il reato si contesta al mio paese, io penso che la Apple la denuncia avrà pure dovuto depositarla da qualche parte e di certo non andava mica a casa loro a depositarla… Mah certe volte leggo cose che proprio nn capisco

  14. Fabrizio - Kronoturbo ha detto:

    certo è cosi…ma se questi della samsung ora fanno appello, lo faranno nel loro paese e daranno ragione poi a loro…quindi per quanto andra’ avanti sta buffonata?
    possibile che non c’è un luogo neutrale dove effettuare sti processi?

    se tu denunci una busto, la legge italiana è sempre quella…qui si parla di 2 stati diversi e non di utenti finali.

    • maxgreco ha detto:

      Perdonami ma semplicemente credo che se tu sei di un altro paese e vieni da me a vendere i tuoi prodotti e io ti denuncio xke mi hai copiato la legge che vele è la mia se io vendo da te e mi denunci quella che vale è la tua… Ovvio che a quei livelli nn sia cosi semplice ma fondamentalmente è cosi altrimenti io legge americana nn faccio più vendere i tuoi prodotti nel mio mercato se violano le leggi in vigore, se sono copiati, se sono pericolosi, se sono nocivi, e via cosi quindi credo che alla fine sarà comunque Samsung a doversi piegare…

  15. fabio ha detto:

    la storia e piena di volpate………ms con l’msdos system quasi rubato alla seattle computers (comprato con gli spiccioli e rivenduto ad ibm)la apple con l interfaccia punta e clicca e il primo rudimentale mouse al parc della xerox(pero devolvendo ai vertici xerox diversi soldi in azioni)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *