• 24 commenti

Comprare dal marketplace di Windows Phone utilizzando il traffico telefonico? In Spagna a breve si potrà!

Molti utenti, soprattutto quelli di giovane età, non acquistano applicazioni/giochi dal marketplace perchè non dispongono di una carta di credito associata. Sembra che gli operatori stiano facendo accordi con Microsoft per utilizzare il traffico telefonico in modo da poter comprare dal marketplace utilizzando il credito residuo nella SIM.

Telefonica, una compagnia telefonica spagnola, ha dichiarato di aver fatto un’accordo con Facebook, RIM, Google e Microsoft in modo che un utente può utilizzare il proprio credito ricaricabile telefonico per

effettuare dei pagamenti come ad esempio acquistare dal marketplace. Questa per gli utenti Windows Phone e non solo è una bella notizia e sicuramente sarà ben accolta visto che non tutti dispongono di una carta di credito.

Poter comprare dei contenuti come applicazioni/giochi per i terminali mobile è sicuramente un vantaggio per le finanze degli sviluppatori in quanto utilizzando il credito residuo della propria SIM significa non dover effettuare procedure lunghe e fastidiose per gli utenti, incentivando l’acquisto.

Vedremo se anche gli operatori italiani inizieranno ad effettuare accordi con Microsoft per portare questo metodo di pagamento anche nel nostro paese.

via

 

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Gra Fix ha detto:

    meglio tardi che mai…

  2. Damiano ha detto:

    Sarebbe molto utile, io acquisto pochissime app e utilizzare il credito telefonico sarabbe molto più semplice e immediato. Speriamo arrivi anche da noi

  3. gioggio79 ha detto:

    se vabbè, per gli sviluppatori rimane quasi meglio non venderle grazie ai quei “cari” operatori.
    Su un’app da 1 euro con pagamento telefonico sul samsung app ad esempio lo sviluppatore prende il 10%!
    30% samsung e 60% l’operatore senza fare nulla!!!

    • Nickg ha detto:

      spero non sia così ma più una cosa del tipo lo sviluppatore prende I soldi dell’app (e una percentuale alla MS non so bene come funzioni) e l’operatore semplicemente ne guadagna in quanto l’utente sarà costretto a ricaricare nuvamente

    • Fabbry ha detto:

      Gli accordi tra sviluppatori e MS sono diversi, agli sviluppatori va sempre il 70% delle vendite. Poi sarà MS e l’operatore a mettersi d’accordo per il restante 30%

      • gioggio79 ha detto:

        Spero che sia così, ma se devo essere sincero ci credo poco.
        Per quanto riguarda MS a loro spetta il 30% e allo sviluppare il resto a meno che non intervengano altri fattori di spesa.

        Per quanto riguarda i costi per il pagamento con credito SPERO che sia un pagamento fisso (ho ipotizzato perché l’ho riscontrato solo su app da 1 euro) di 0.50/0.60€ su ogni transazione, così su un’applicazione più costosa si nota meno questo problema.

        Spero vivamente che MS riesca ad accordarsi in maniera differente!

    • stefano ha detto:

      Confermo, del resto anche usare la carta di credito non è certo gratis figurarsi lasciare il servizio a tim…come minimo ti succhiano la metà

  4. lores996 ha detto:

    Ecco, una cosa del genere servirebbe proprio.

  5. FILIPPO ha detto:

    FINALMENTE!!! secondo me è questa la vera limitazione del marketplace…

  6. Atene2007 ha detto:

    Ragazzi scusate l’OT… Ma stamattina il mio LUMIA 800 non si accende piu’!!! Chi mi Aiuta? A qualcuno è successo gia?

    • Alby90 ha detto:

      Collegalo alla presa di corrente per 10 minuti, poi tieni premuto il tasto di accensione per 10 secondi e vedi se riparte

      • Atene2007 ha detto:

        Grazie Alby… Funge.. Ma come mai succede? Hi letto in rete che è un bug del cell?

        • Alby90 ha detto:

          Ottimo ;)

          No, avevo avuto questo problema all’inizio con il primo firmware. Premendo il tasto accensione per 10 secondi fa un riavvio e quindi si sistema. Con gli ultimi 2 firmware mai avuto questo problema

  7. Drak69 ha detto:

    Credo che sia un’idea stupida…sia per una questione di sicurezza, sia perche farsi una prepagata per pagare gli acquisti non è poi cosi difficile e anche perche cosi o si alzano i prezzi delle app perche anche gli operatori vogliono guadagnarci o si abbassano le entrate degli sviluppatori e non credo sia una cosa giusta per chi gia mette le proprie app a 1 euro

    • Matteo Filisina ha detto:

      Certo vai dire a uno con meno di 18 anni di farsi la carta prepagata…

      • sam ha detto:

        Io l’ho fatta al mio 17esimo compleanno la prepagata anche se potevo semplicemente farmela prima…non vedo la difficoltà,nemmeno quella di andare a ricaricarla alle poste o dal tabacchino

  8. gl3nn88 ha detto:

    Secondo me è una buonissima idea, sopratutto per i ragazzi e le ragazze che non sanno come pagare tramite postepay o carta di credito.

    • Androgrezz ha detto:

      se non sanno usare la postepay non saprebbero neanche usare i giochi che scaricherebbero dal market xD ma dai…io come tanti altri ho usato la postepay da quando avevo 15 anni e non sono un genio…

      • gl3nn88 ha detto:

        Non è così. Dillo alla mia ragazza che non sa usare una carta e non sa comprare cose in internet. Il fatto di usare il credito telefonico è molto più facile e capibile da tutti, anche chi non compra nulla da internet.

  9. carloch27 ha detto:

    Finalmente ! È questo quello che serve per far crescere il market , sono sicuro che così molta più gente comprerà le app … Me compreso .

    • FILIPPO ha detto:

      infatti! dovete capire che ci sono moltissimi ragazzi me compreso che utilizzano smartphone… e secondo voi hanno una carta prepagata?non sanno nemmeno l’esistenza…

  10. Gianmarco ha detto:

    Perché con i vecchi e cari videofonini della H3G si poteva acquistare tramite credito telefonico e adesso riuscire a farlo sembra quasi fantascienza?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *