• 25 commenti

Microsoft seguirà quattro nuovi punti per migliorare il marketplace di Windows Phone!

Microsoft sembra prendere una posizione ancora più rigida sulla pubblicazione di applicazioni “spam” nel Marketplace di Windows Phone. Tramite il blog ufficiale windowsteamblog Todd Brix, Senior Director del Marketplace, ha delineato alcuni nuovi punti per migliorare la qualità del marketplace sia per gli utenti ma soprattutto per cercare di guidare gli sviluppatori a seguire le politiche di Microsoft.

Abbiamo visto in precedenti articoli come il marketplace si sta popolando sempre più di applicazioni dette spazzatura e di come Microsoft sta adottando delle contromisure per evitare tutto questo e mantenere alta la qualità del marketplace. Ecco arrivare nuove misure che Microsoft adotterà per migliorare la qualità del Marketplace, sostanzialmente i punti sono quatto:

Evitare di utilizzare marchi registrati:
Microsoft non vuole assolutamente che gli sviluppatori utilizzano, per le proprie applicazioni, nomi che fanno riferimento a marchi registrati (Es. “MSN” o “YouTube”), al massimo possono utilizzarli per descrivere le caratteristiche dell’applicazione.

Eliminare i doppioni:
Microsoft vuole eliminare gli editori di applicazioni che violano i criteri imposti per la pubblicazione sul marketplace. Praticamente tutte quelle applicazioni identiche pubblicate su categorie diverse verranno rimosse in modo da mantenere alta la qualità ed esperienza d’uso del marketplace.

Pulizia delle parole chiavi:
Per ricercare un’applicazione nel marketplace si possono utilizzare delle parole chiavi che uno sviluppatore inserisce nella propria applicazione per rientrare nella ricerca effettuata dall’utente. Molti sviluppatori utilizzano parole chiavi che non sono attinenti alle proprie applicazioni ma che sanno di essere utilizzate spesso per le ricerche. Microsoft porterà a cinque il numero di parole chiavi che uno sviluppatore può inserire nella propria applicazione ed eliminerà tutte quelle che non sono attinenti con l’applicazione.

Maggiore attenzione sui contenuti per adulti:
Microsoft sta cercando di essere trasparente sulle sue politiche nei confronti di tutte quelle applicazioni basate su contenuti sessuali. Anche se la società non consente la pubblicazione, nelle applicazioni, di immagini e contenuti sessualmente suggestive o provocatorie, Microsoft non intende essere rigida a riguardo e permetterà la pubblicazione di tutte quelle applicazioni che conterranno immagini o contenuti non del tutto volgari ma che possono essere viste ad esempio in prima serata in TV.

via