• 21 commenti

Microsoft fa chiarezza sulla questione aggiornamenti: “Nulla è cambiato”

Ieri abbiamo assistito a diverse notizie che hanno creato degli inutili allarmismi in molti utenti e che in qualche modo hanno suscitato dei malcontenti in tutti coloro che credono in Windows Phone come un sistema che non soffre di frammentazione. (Gli aggiornamenti minori saranno disponibili solo per i costruttori/operatori che ne faranno richiesta, la pagina Where’s My Phone Update verrà chiusa).

Mary Jo Foley, editrice del sito ZTNet, ha intervistato Greg Sullivan, Senior Product Manager per Windows Phone, dove ha affermato che la filosofia del rilascio degli aggiornamenti per Windows Phone non è cambiata come non è cambiato il modo di lavorare tra Microsoft e operatori/costruttori. Di seguito parte del dichiarato in versione originale:

Nothing has changed in regard to how we work with carriers to deliver Windows Phone updates to our customers”

A confermare queste parole è direttamente Joe Belfiore, responsabile Windows Phone, tramite il proprio canale twitter dichiarando quanto segue:

Mary Jo Foley ricorda che la situazione per gli aggiornamenti rimane identica a un anno fa e che gli operatori possono bloccare un solo aggiornamento, il successivo, che contiene anche i miglioramenti della vecchia versione non possono essere bloccati.

Per quanto riguarda la pagina web “Where’s My Windows Phone Update?”, non sono stati forniti ulteriori chiarimenti quindi, secondo il blog ufficiale di Microsoft, verrà rimossa.

Mary Jo Foley, dalla chiacchierata con Sullivan deduce che se Microsoft dovesse continuare ad aggiungere nella pagina ogni nuovo modello di device con i relativi operatori, tale pagina sarebbe diventata ingombrante. Alla base di quanto detto, se la pagina web “Where’s My Windows Phone Update?” non verrà rimossa, servirà solo per seguire lo stato degli aggiornamenti “importanti” come l’atteso Tango e Apollo.

via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Mirko ha detto:

    Ottimo, sono felice di questa notizia. La questione degli aggiornamenti è una dei punti di forza di Microsoft rispetto Android, sarebbe stata una grandissima cazzata

  2. Salvatore ha detto:

    Quindi in teoria chi non ha ricevuto l’aggiornamento della TIM adesso deve riceverlo compresivo del precedente (e qundi del tethering)?
    speriamo per loro!!!!
    altra cosa, sulle voci che circolavano rigurado alla scelta di ogni singolo operatore sul distribuirlo o meno, ma visembra che la correzione del bug del tastiera possa essere decisa dall’operatore???? mi sembra che questo sia un aggiornamento che anche se porta poche modifiche sià più che necessario!

    • Gerry ha detto:

      NO
      Si parla del sistema operativo quello è il firmware.
      Il firmware lo sviluppa il costruttore non c’èntra Microsoft se TIM dice no a quella opzione non arriverà mai

  3. Mario ha detto:

    Adesso sono più tranquillo. Mi stava iniziando a venire il dubbio se Microsoft voleva fare la stessa fine di android

  4. Clemente ha detto:

    Ma questo vale solo per i telefonini brandizzati giusto?

  5. Antox ha detto:

    nn avevo dubbi

  6. ma sto belfiore non era stato mandato via da microsoft??

  7. Antox ha detto:

    Io col mio hd7, ho fatto nodo, mango, a breve tango e sn sicurissimo che sarà aggiornato ad Apollo. Chi aveva android ( in riferimento al tempo in cui l’ho acquistato) è stato fortunato se da froyo lo hanno portato a gingerbread e per giunta con mesi di ritardo.
    E ce chi ancora si lamenta del suo WP.

  8. michele ha detto:

    Ottimo! Meno male…allarme rientrato

  9. Nico ha detto:

    Ahhh… Molto più tranquillo… A dicembre ho scelto il mio Optimus 7 soprattutto per questo!!

  10. Gino ha detto:

    Breve OT:
    ragazzi, ho trovato conferma anche nel forum di XDA. Con l’ultimo update, su LG e900, non c’è più (lo confermo anche io), il problema dlla batteria che uscendo da certe applicazioni/giochi non segnalava correttamente la carica fino a che non si bloccava/sbloccava il dispositivo manualmente.

  11. Antox ha detto:

    Scusi professore se nn c’è l’apostrofo su ce, nn ce la faccio proprio a scrivere in italiano. . . ( con “nn” intendo non , nn mi va’ di scrivere la o)

  12. stefano ha detto:

    Gli aggiornamenti fanno la differenza ma non solo quelli.
    Io sono onesto, ho un galaxy s e volevo passare a wp7 ma dopo l’avvento di ice cream ho cambiato idea.
    Wp7 rimane allettante ma ad oggi con android non ho avuto problemi di aggiornamenti in quanto mai avuto la stock.
    Miui, ice cream porting, su xda ho cambiato di tutto ed ogni volta è come avere un cell nuovo di zecca mentre con wp7 quello è.
    Detto ciò presto con l’avvento di apollo e dei dual i vecchi terminali verranno abbandonati comunque, è la legge dei mercati

    • rec1978 ha detto:

      Intanto con WP7 vai più fluido e per il momento sono sempre stati aggiornati tutti i device e lo saranno almeno fino a Windows 8…
      Con Android neppure i modelli nuovi sono tutti aggiornati all’ultima versione…

      Detto questo il crescere dei processori non significa che il sistema operativo debba escudere i vecchi, specie se con questi continua a girare tutti super veloce, magari vi saranno giochi od applicazioni che vorranno più prestazioni ma di fatto nel suo normale uso il cellulare continua ad andare come un fulmine, cosa che sembra essere un miraggio per Android, dove lo scrolling fluido rischi di non averlo neppure con un dual core…

      Android a tante belle caratteristiche, questo è vero, ma di fatto sono più meriti della comunity che del SO in se per se… Di base continua ad essere in solito Linux trito e ritrito che funzione QUASI SEMPRE bene ma MAI in maniera ottimale, dove c’è di TANTO ma POCO è perfetto, dove ognuino può metterci del suo ma devi sempre scendere a compromessidi stabilità e prestazioni… dove anche se il tuo cell non viene più aggiornato puoi sempre sicorrere a qualche ROM cucinata ma che di fatto è sempre un po’ bruciacchiata e finisci per avere quelle due o tre cosette che non funzionano bene…

      Insomma, Android a mio parere è un accrocchio ben riuscito, ma di fatto è ancora un accrocchio…
      Windows Phone non è ancora del tutto maturo forse (per quanto a me per il momento non manca nulla) ma in poco più di un anno a fatto progressi che Android in confronto sembra una lumaca invecchiata. Per non parlare del fatto che con WP7 Microsoft ti ha dato un’esperienza d’uso completamente nuova nella sua semplicità e velocità d’utilizzo, frutto di teorie e studi propri e non scopiazzando qua e la da iOS e dagli altri… MS si è messa in gioco… E’ partita tardi, ma almeno ci mette del suo… Google a momenti neppure lo può vendere Android visto che di fatto Linux non è il suo…

      • Antox ha detto:

        concordo con la legge del mercato, ma ti devo far notare che su android il problema più importante è un’altro, cioè la profonda personalizzazione del sistema che fanno le diverse case produttrici , questo comporta maggiori costi per fornire aggiornamenti ai terminali da parte dei produttori stessi, che non possono far altro che abbandonarlo per crearne uno nuovo con una nuova cpu più veloce di ben 100 mhz (cosi tutti sbalorditi dalla novità la comprano)

      • Antox ha detto:

        scusa , volevo rispondere a stefano

  13. kais ha detto:

    brava Ms, già stavo facendo pensieri pessimi…meglio così, uno dei punti a favore di apple per i suoi prodotti era proprio il supporto, se wp7 voleva competere non poteva tornare indietro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *