• 11 commenti

Ask Ziggy: L’applicazione simile a Siri per Windows Phone si aggiorna alla versione 1.3

La scorsa settimana vi abbiamo annunciato la disponibilità sul marketplace di Ask Ziggy, l’applicazione simile a Siri per iPhone che permette di comandare il proprio terminale semplicemente con la voce.

Ask Ziggy è un assistente personale che sfrutta il riconoscimento vocale per effettuare chiamate,  inviare e-mail ai nostri contatti, aggiornare il nostro stato su Facebook, Twitter o Windows Live, ricevere informazioni sul meteo, calcoli matematici o effettuare qualsiasi domanda al nostro terminale, ricevendo risposte più o meno accurate.

A pochi giorni dal rilascio, ecco arrivare la nuova versione 1.3 che porta una nuova veste grafica, risolve un problema nel calcolo matematico e diversi bug fix.

Lo sviluppatore ha intenzione di continuare lo sviluppo di Ask Ziggy, infatti prevede di implementare il supporto multilingua e di ampliare la grammatica utilizzata.

Ask Ziggy è disponibile gratuitamente nel marketplace di Windows Phone, purtroppo al momento supporta solo la lingua inglese.

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Manu ha detto:

    Aspetto l’implementazione della lingua italiana, sono una capra in inglese :(

    • Diego ha detto:

      Sarò strano io, ma credo che Siri sia la cosa più sopravvalutata che abbiamo attualmente sul mercato tecnologico. E’ una cosa banalissima, infatti questo sinfgolo sviluppatore è riuscito a fare un app simile

  2. gisnni ha detto:

    l’omnia 7 ha gias tutti i comandi vocali, a che serve st’applicazione? mah

    • Matteo ha detto:

      I comandi vocali su WP sopno completamente diversi, con questo puoi chiedere tutto quello che vuoi, condizioni meteo, ora, di segnalarti la direzione per un determinato paese (utilizzando l’app Mappe), aggiornare lo stato su FB, twitter, effettuare calconi matematici, chiedere informazioni su personaggi famosi o qualunque cosa ti passa per la testa. Non ha comandi “predefiniti”

  3. puky69 ha detto:

    italiano!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  4. Ricky ha detto:

    Non c’è una lista degli esempi di domande che posso fare a Siri? Sarà un problema della mia pronuncia in inglese ma non ne capisce una :(

  5. Antox ha detto:

    L’unico problema di questa applicazione è sicuramente il riconoscimento vocale, richiede troppa perfezione, al contrario di quello di tell me (quando andiamo a dettare un sms ad esempio, trascrive senza commettere quasi errori) , però quest’ultimo nn è in grado di interpretare i comandi,cosa che fa bene invece ask ziggy

  6. Alfredo ha detto:

    Sara’ ma il riconoscimento vocale di WP7 e’ ancora molto acerbo, spesso non mi trova i contatti della rubrica, se c’e’ un minimo rumore di fondo ti fa’ ripetere il nome, se detto un SMS spesso sbaglia le parole, applicazioni come Dragon Dictation sono un altro pianeta.

    • Domenico ha detto:

      Io invece utilizzando molto l’auricolare mi trovo molto bene con il riconoscimento vocale. Lo uso spesso sia nella dettatura degli sms che per le ricerche in rubrica

  7. non ne comprendo ancora del tutto l’utilità, comunque se devo valutare l’app, graficamente pessima e non in italiano… Migliorabile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *