• 8 commenti

Microsoft vuole dare agli sviluppatori i privilegi per sviluppare applicazioni che sfruttano il codice nativo del sistema

Microsoft a oggi non permette agli sviluppatori di utilizzare alcune parti del sistema e del dispositivo Windows Phone per motivi di sicurezza e stabilità.

Microsoft ha fatto passi da gigante con Windows Phone e adesso sembra intenzionata a porre la giusta attenzione a tutti coloro che lamentano la possibilità di utilizzare codice nativo per sviluppare al meglio alcune applicazioni di terze parti. Fino ad ora gli sviluppatori non hanno avuto alcuna possibilità di accedere ad alcune parti del sistema come la parte Telefono, i Codec, i motori grafici o semplicemente l’accesso ai file più profondi del sistema. Queste restrizioni sono state attuate per salvaguardare la stabilità e sicurezza del sistema operativo.

Sembra che Microsoft stia seriamente pensando di eliminare alcune di queste restrizioni agli sviluppatori in modo che possano utilizzare il codice nativo per le loro applicazioni.
Poter utilizzare il codice nativo per lo sviluppo delle applicazioni è una delle richieste più gettonate che possiamo leggere sulla pagina web dedicata appositamente da Microsoft per tutte le richieste su “Come possiamo migliorare la piattaforma WPDev applicazione?“, che conta più di 1000 voti.

Cliff Simpkins, Senior Product Manager for Windows Phone, ha risposto:

…we are interested in providing developers with more options to develop great apps for Windows Phone, and native is one item that is high on the radar.”

Traduzione:

… Noi siamo interessati a fornire agli sviluppatori più opzioni per sviluppare fantastiche applicazioni per Windows Phone, e nativo è un elemento che è alto sul radar”.

Chiaramente Microsoft avrebbe bisogno di tempo per sviluppare l’SDK e API che permetterebbero l’utilizzo del codice nativo. Mettendo da parte questo, sembra abbastanza chiaro che Microsoft vuole aprire la piattaforma agli sviluppatori in modo d’avere applicazioni e giochi sempre più interessanti e veloci.

via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. The Joker ha detto:

    Privilegi con una G!!!

  2. The Joker ha detto:

    eheheheh furbone… buona settimana Plaffo

  3. Dome ha detto:

    Non credo che sia una bella soluzione per la sicurezza…sicuramente lo terranno a mente dato che è un punto chiave di WP7. Lasciando liberi gli sviluppatori si incorrerebbe però a problemi di sicurezza.
    Magari non lo permetteranno a tutti…

    • kais ha detto:

      esatto considerando che hai account di tutto integrato, sarebbe una pessima cosa dare accesso a simili valori volenti o nolenti.

  4. Brizius ha detto:

    Facendo attenzione alla sicurezza é una mossa corretta per migliorare il SO tramite la qualità di app e giochi. Sono anche obbligati però, di queste funzionalità ne avrebbero bisogno urgente tango, che funziona ma è molto scomodo per queste limitazioni, e Skype, che dovrebbe uscire a breve ma avrebbe gli stessi limiti del primo.

  5. rec1978 ha detto:

    Preferirei rendessero molto più potente il framework interno in modo da mettere a disposizione tanti comandi per facilitare le cose… Ma dare la possibilità di intaccare il SO non sono molto daccordo, anche perchè ho paura che il continuo “installa/disinstalla” renderebbe quest’ultimo un colabrodo, pieno di modifiche che potrebbero compromettere la stabilità del cellulare.
    Non so… Microsoft dovrebbe aprirsi di più, ma allo stesso tempo deve continuare a garantire ciò che c’è di più bello in Windows Phone ovvero la sua stabilità, fluidità e sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *