• 2 commenti

Microsoft riceve royalty da Quanta Computer per la questione brevetti su dispositivi Android e Chrome

Abbiamo visto in dei nostri precedenti articoli che Microsoft sta incrementando il suo fatturato grazie alle royalty che riceve da HTC e Samsung per ogni dispositivo Android venduto. Android potrebbe rendere a Microsoft ben 444 milioni di dollari

A questa lista si aggiunge un altro costruttore di dispositivi hardware, Quanta Computer, uno dei più grandi produttori di dispositivi mobile nel mondo.
Nella giornata di ieri, Microsoft e Quanta Computer hanno firmato un accordo che vede quest’ultima pagare una royalty a Microsoft per ogni dispositivo basato su Android o Chrome.

Di seguito il comunicato stampa:

REDMOND, Washington – 13 ott 2011 – Microsoft Corp. e Quanta Computer Inc. hanno firmato un accordo sui brevetti che fornisce a quest’ultima, un’ampia copertura del portafoglio dei brevetti di Microsoft per Tablet Quanta, smartphone e altri dispositivi basati su sistemi Android o Chrome. Anche se i contenuti dell’accordo non sono stati resi noti, le parti indicano che Microsoft riceverà royalties da Quanta derivanti dal contratto.

“Siamo lieti di aver raggiunto questo accordo con Quanta, e orgogliosi del continuo successo del nostro programma di licenza Android nel risolvere le problematiche IP che circonda i dispositivi Android e Chrome sul mercato”, ha affermato Horacio Gutierrez, vice presidente corporate e vice consigliere generale, intellettuale Property Group di Microsoft.”

via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Simone Carpentiero ha detto:

    Vorrei segnalare un piccolo bug se così si può definire, della vostra app, se si entra dall’app su questa notizia e si preme sull’immagine, giustamente si apre una nuova pagina con l’immagine soltanto, ma poi se si preme il tast back, invece di ritornare sull’articolo, esce dal browser e ritorna nella pagina di selezione degli articoli, se qualcuno può confermare..

  2. dario ha detto:

    Confermo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *