• 3 commenti

Windows Phone e Azure Web per il controllo remoto di vari attuatori.

Abbiamo visto i dispositivi Windows Phone applicati in campi extra smartphone utilizzati per elaborare dati scientifici e inviarli alla base per essere studiati (Windows Phone- La sua prima missione nella stratosfera.)

I colleghi di wpsauce, hanno pubblicato un’interessante video che mostra un terminale Windows Phone che riesce a gestire a distanza l’accensione e lo spegnimento di lampade, ma questo potrebbe essere applicato per qualsiasiattuatore come avviene nella domotica. Queste interazioni tra dispositivi mobile e apparecchiature presenti nella vita quotidiana, sono all’ordine del giorno per gli appassionati e gli smanettoni che sfruttano le porte hardware dei dispositivi.

Di seguito il video dimostrativo:

Come possiamo vedere nel video, non è stata utilizzata alcuna porta hardware del dispositivo ma per accendere e spegnere la lampada è stato utilizzato un pc, connesso al rudimentale prototipo dove, tramite un’applicazione installata su Windows Phone viene effettuata una chiamata al servizio Azure Web e tramite il pc, interagire con la lampada.

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. REC1978 ha detto:

    Bisognerà proprio studiarselo questo Azure…
    Veramente una bella cosa… ;)

  2. Kip ha detto:

    Ma nooooo stavo lavorando proprio ad una cosa simile!!

    Non c'è nemmeno bisogno di Azure, io stavo lavorando con un semplice backend in PHP… L'app Silverlight tramite semplice richieste HTTP comunica al server ciò che vuole fare, il server "passa" il comando ad un'applicazione .NET che a sua volta lo "rigira" ad un microcontrollore che fa lo sporco lavoro di azionare gli attuatori o leggere dati da sensori (temperatura, luminosità, umidità ecc ecc)

    Il vantaggio di questo approccio è che puoi usarlo su dispositivi diversi (non solo WP7) e che invece di collegare il pc direttamente al microcontrollore puoi mettere in piedi una rete di microcontrollori sparsi in tutta la casa (con connessioni RS-485 puoi avere MCU lontane tra di loro anche 1km) e controllare ogni singolo aspetto di casa tua!

  3. Marco Raineri ha detto:

    Sembra la mia tesina di maturità, un applicativo Wp7 che controlla una IP camera e le luci di una casa ! non ho avuto bisogno di Azure…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *