• 5 commenti

I dispositivi HTC i più venduti tra gli utenti Windows Phone e Android

Tra i diversi costruttori di dispositivi che utilizzano Windows Phone, HTC è quello che ha emesso un numero maggiore di terminali disponibili per il mercato infatti solo in Italia, possiamo contare tre modelli differenti che sono HTC HD7, HTC Mozart e HTC Trophy.

Secondo una nuova indagine, fatta da Nielsen Research, sulle quote di mercato del secondo trimestre 2011, Microsoft, con i suoi sistemi operativi mobile, ha il 9% della quota di mercato statunitense e che, il dispositivo più apprezzato e quindi più utilizzato è proprio l’HTC che copre il 6% del mercato totale. A seguire vediamo Samsung con il 2% e tutti i rimanenti dispositivi Windows Phone e Windows Mobile coprono solo l’1% del mercato statunitense.
Presto, con l’avvento di Nokia, si prevede che la crescita del nuovo sistema Windows Phone aumenterà vertiginosamente raggiungendo, nel 2015, il 20% della quota di mercato.
Come possiamo vedere dal grafico, HTC ha il primato anche per il sistema Android di Google infatti, copre il 14% del mercato. A seguire Motorola con l’11%, Samsung con l’8% e tutti i restanti dispositivi si dividono il 6% della rimanente quota.

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. ZuneHD ha detto:

    In Italia, credo che LG abbia venduto più di tutti, almeno confrontandoli con i diversi terminali htc.

  2. kai ha detto:

    il 9% mi pare tanto…a livello mondiale come siamo messi?

  3. Anonymous ha detto:

    mi dispiace per microsoft che non abbia venduto così tanto.
    quei caz***i della Apple possiedono il 28% del mercato :-(

  4. bg ha detto:

    kay

    Tanto? Guarda che c'è di mezzo anche windows mobile 6 che per quando ora non più venduto si trova nelle mani ancora di monti smanettoni

  5. kai ha detto:

    ahh giusto non avevo visto wm….sorry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *