• 0 commenti

Microsoft risponde al governo americano per la preoccupazione sui dati di posizione raccolti da Windows Phone 7

Nel mese di Aprile si è tanto parlato dello “scandalo” di Apple sulla registrazione, sul dispositivo in modo non criptato, della posizione GPS dei suoi ultimi dispositivi. A tal proposito è stata aperta un inchiesta su tutte le aziende produttrici di sistemi operativi mobile e Microsoft ha rilasciato una risposta abbastanza esaustiva alle preoccupazioni degli utenti e non solo sulla loro privacy.

Andy Lees presidente di Microsoft Mobile dichiara: “In Microsoft, crediamo che i consumatori dovrebbero avere il controllo delle informazioni di localizzazione, e che le informazioni raccolte devono essere strettamente su misura per sostenere esperienze specifiche sui dispositivi Windows Phone 7. Crediamo che il nostro attento approccio sulla privacy dei nostri utenti riflette l’impegno di Microsoft per offrire agli utenti l’uso delle informazioni di localizzazione e riflette il nostro intento di facilitare la fornitura di informazioni, come la loro posizione, su richiesta dell’utente e al solo beneficio degli utenti.

Microsoft ha progettato Windows Phone 7 con i seguenti principi di privacy:

1. User Choice and Control. Microsoft non raccoglie informazioni per determinare la posizione approssimativa di un dispositivo a meno che un utente abbia espressamente accettato la domanda di raccogliere informazioni sulla posizione. Gli utenti che hanno accolto una domanda di accesso ai dati di posizione, hanno sempre la possibilità di disabilitare l’accesso ai dati di localizzazione a livello di applicazione, oppure possono disattivarle.

2. Observing Location Only When the User Needs It. Microsoft raccoglie solo informazioni per determinare la posizione approssimativa del telefono se l’utente ha accolta la domanda di accedere e utilizzare dati relativi all’ubicazione. Se in un’applicazione non abilitiamo la localizzazione, Microsoft non raccoglie nessun dato.

3.Collecting Information About Landmarks, Not About Users. La collezione di Microsoft dei dati di localizzazione è focalizzato sulla ricerca di punti di riferimento che aiutano a determinare la posizione di un telefono cellulare in modo più rapido ed efficace. Nel nostro caso, i punti di riferimento che usiamo sono i punti di accesso nelle vicinanze Wi-Fi. Le informazioni che raccogliamo e conserviamo ci aiuta a determinare quando tali punti di riferimento sono, non dove si trovano gli utenti del dispositivo. In effetti, recentemente abbiamo adottato misure concrete, eliminando l’uso e lo stoccaggio di identificatori unici del dispositivo dal nostro servizio di localizzazione nel raccogliere informazioni su questi punti di riferimento. Senza un identificatore univoco o qualche altro cambiamento significativo per il nostro sistema operativo, non si può monitorare un singolo dispositivo.

4.Transparency About Microsoft’s Practices. Microsoft dà l’opportunità ai consumatori di conoscere meglio le sue pratiche di raccolta dei dati posizione. Quando l’utente effettua una decisione di consentire a un’applicazione di accedere e utilizzare dati relativi all’ubicazione, Microsoft fornisce un collegamento al telefono sulla privacy di Windows , che include propria una sezione relativa ai servizi di localizzazione con le informazioni che descrivono i dati che raccoglie Windows Phone 7 per determinare la posizione , quanto i dati siano utilizzati e come i consumatori possono attivare o disattivare questa caratteristiche. Inoltre, nel momento in cui Windows Phone 7 è stato distribuito lo scorso Novembre, Microsoft ha pubblicato una informativa per gli utenti nella “Guida in linea” nella sezione del sito Web di Windows Phone, per dare risposte alle domande più comuni sui servizi di localizzazione e la privacy dei consumatori . Questa guida fornisce informazioni dettagliate su come lavorano i servizi per Windows Phone 7, i dati di Microsoft raccolti per fornire servizi di localizzazione, e passo – passo le istruzioni (così come diagrammi) su come attivare i servizi di localizzazione o disattivarli in Windows Phone 7. Prima del lancio di Windows Phone 7, Microsoft si è attivamente impegnata con vari governi e organizzazioni dei consumatori per avviare un dialogo costruttivo per quanto riguarda la nostra posizione di raccolta dei dati e pratiche di utilizzo.

Il documento completo di Microsoft potete leggerlo a questo link 

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *