• 4 commenti

Pwn2Own 2011: Windows Phone e Android si salvano, iPhone 4 e BlackBerry hackerati

Come annunciato la scorsa settimana (GeoHot intende hackerare Windows Phone 7 la prossima settimana), durante la seconda giornata del concorso annuale Pwn2Own, i concorrenti hanno preso di mira i dispositivi mobile.

George Hotz che doveva provare a bersagliare il Dell Venue Pro con Windows Phone7, non si è presentato a causa di un procedimento legale con Sony sull’hacking della Playstation 3.

Anche Android si è salvato, Jon Oberheide, cofondatore di Duo Security ha dovuto abbandonare a causa di Google che ha rilasciato una patch che risolveva la falla che voleva sfruttare. A segnalare a Google questa falla è stato proprio Oberheide.
iPhone 4 e BlackBerry Torch 9800 non hanno resistito agli attacchi degli hacker, per iOS (4.2.1) è stata sfruttata una falla su Safari mobile (non più utilizzabile nella nuova versione 4.3), mentre per attaccare il Torch 9800 è stata creata una pagina internet per l’occasione in grado di attaccare il browser del BlackBerry, riuscendo a  copiare la lista contatti e immagini del dispositivo.
I concorrenti che sono riusciti ad aggirare la sicurezza dei due terminali si sono portati a casa il terminale stesso e 15.000$.

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Riccardo ha detto:

    nooo a me sarebbe piaciuto vedere all'opera il genio su wp7

  2. Anonymous ha detto:

    Che grandi questi ragazzi, la falla del BlackBerry è grave, rubrica e foto il tutto con una semplice pagina internet creata ad hoc, preoccupante!

  3. rockNetman ha detto:

    Io direi invece che è doppiamente imbarazzante per Apple, dato che è stata sfruttata una falla di WebKit, che non è proprietà di RIM :), ma di Cupertino…. :O

  4. Carlo90 ha detto:

    Peccato per Geo avrebbe fatto PANICO!!! Ha delle capacità veramente fuori dal normale nulla levando ai suoi colleghi.

Rispondi a Riccardo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *