• 9 commenti

Il marketplace a quota 8000 applicazioni, cresce più velocemente di Android

Il marketplace di Windows Phone 7 ha superato la quota delle 8000 applicazioni, solo nelle ultime due settimane sono state aggiunte oltre 1000 applicazioni.

Una crescita alla pari dell’ App Store di Apple, che da Luglio 2008 è arrivata alla soglia delle 10.000 applicazioni a Dicembre. La crescita del marketplace di Windows Phone 7 supera addirittura quella di Android che ha impiegato

ben 11 mesi per raggiungere una quota di 10.000 App. Segno che gli sviluppatori credono in questo sistema operativo, l’annuncio da parte di Nokia a supportare questo OS potrà portare ancora più motivazioni agli sviluppatori.

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Anonymous ha detto:

    alla faccia di chi dice che gli altri hanno 20000 app, una crescita migliore di android e alla pari di iOS non l'avrei MAI detta

    Brava Microsoft

  2. Alessi ha detto:

    Alcuni parlano di una partenza non positiva di WP7, cavolo è partita meglio di android e con vicino Nokia andrà ben oltre

  3. Lord1 ha detto:

    WP7 8000 App in 3 mesi e mezzo
    Android 10.000 App in 11 mesi

    Dire molto più velocemente cresce WP7

  4. fabio ha detto:

    In molti casi anche la qualità è migliore direi.

  5. Fabry ha detto:

    Assolutamente daccordo, il 95% delle app di android graficamente non sono per nulla curate.

  6. Anonymous ha detto:

    Non per sminuire questa piacevole sorpresa, ma per me l'importante è che ci siano le poche applicazioni realmente utili e che siano fatte bene. Per adesso vedo che le applicazioni a pagamento vengono aggiornate spesso e il livello qualitativo è già molto buono ma non sono molte. Si sente la mancanza di servizi di messaggistica istantanea come KIK e Voip. Inoltre c'è da dire che quando uscì android gli smartphone e le app non erano minimamente paragonabili in quanto a richiesta e diffusione rispetto a oggi quando si vendono più smartphone che pc. Non vorrei che Microsoft si lasci abbagliare da questi numeri e dimentichi che mancano alcune cose importanti come le API per avere app di realtà aumentata, voip etc.

  7. Alessi ha detto:

    @anonimo Hai pienamente ragione sul fatto che non c'è bisogno di avere per forza 300.000 app tutte uguali o inutili, su wp7 si utili ancora ne mancano, ma siamo all'inizio ci può stare.

    Per il discorso numero di app che quando è uscito android non era paragonabile ad ora non mi trovi affatto daccordo, iphone era uscito prima con un numero di app paragonabili a quelle di wp7 oggi, quindi anche all'epoca android poteva fare meglio. Poi vedi gli altri OS come si sono fatti superare cosi velocemente da wp7 in termini di app.

    Il merito è degli strumenti di sviluppo che facilitano molto la vita agli sviluppatori, ora ci vogliono nuove librerie per far sbizzarrire chi crea software

  8. Ciro ha detto:

    Ragazzi non è possibile che un OS che vanta i live tiles non abbia un app che li sfrutta, per non parlare della possibilità di lasciare un app attiva in background e il multitasking.

  9. Arkikad ha detto:

    @Ciro il problema per quanto ho capito è che i live tile possono essere aggiornati solo tramite connessione internet, quindi lo sviluppatore dovrebbe avere dei server adatti. Spero che microsoft (sinceramente lo credo) dia la possibilità di usare questa funziona anche in locale, così avremmo una home più viva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *