• 57 commenti

Google chiede la rimozione delle applicazioni Windows Phone che utilizzano il proprio marchio!

Il rapporto di Google verso il sistema operativo mobile di Microsoft non è stato mai ottimale fino ad oggi, prova ne è la mancanza quasi totale di applicazioni ufficiali Google verso Windows Phone.

Recentemente abbiamo pubblicato un articolo dove spiegavamo i quattro punti che Microsoft seguirà per migliorare il marketplace Windows Phone (Microsoft seguirà quattro nuovi punti per migliorare il marketplace di Windows Phone!). Tra questi è presente un punto utile per non incorrere a violazioni di marchi registrati:

Microsoft non vuole assolutamente che gli sviluppatori utilizzano, per le proprie applicazioni, nomi che fanno riferimento a marchi registrati (Es. “MSN” o “YouTube”), al massimo possono utilizzarli per descrivere le caratteristiche dell’applicazione.

Da quanto riferiscono i colleghi di WPCentral, Google ha chiesto a Microsoft la rimozione delle applicazioni che contengono il proprio nome. Sul marketplace sono diverse le applicazioni non ufficiali Google che portano i diversi servizi dell’azienda agli utenti Windows Phone (YouTube Pro, YouTube Live, YouTube Download, Google+ ecc.), queste potrebbero vedere la scomparsa dal marketplace proprio per questa richiesta arrivata da Google.

A segnalarlo è lo sviluppatore dell’applicazione YouTube Live che ha pubblicato l’e-mail che ha ricevuto da Microsoft in merito alla propria applicazione:

Questo messaggio è stato inviato per informarvi che Microsoft ha ricevuto la segnalazione di denuncia di violazione del copyright per quanto riguarda l’applicazione Youtube Live. Una copia della denuncia è allegata in basso.

Rimuovere l’accesso all’applicazione subito

È necessario rimuovere l’accesso all’applicazione dal Marketplace entro un giorno lavorativo. Se l’applicazione è ancora disponibile per il download dopo un giorno lavorativo, Microsoft potrà rimuovere l’applicazione senza ulteriore preavviso. Si prega di notare che in determinate circostanze Microsoft potrà cancellare immediatamente la vostra applicazione senza fornire la possibilità di rimuoverlo. “

Il problema nasce più che altro nell’utilizzo di un nome registrato da parte di Google in queste applicazioni, la soluzione almeno per il momento si dimostra abbastanza facile, cambiare nome e non utilizzare marchi registrati all’interno di esse, in modo da poter essere pubblicate senza problemi nel marketplace.

via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Francesco ha detto:

    Preziosini con il loro lagdroid di m***a. Effettivamente non si può usare un marchio registrato, ma con applicazione come YouTube Live a loro non cambia assolutamente niente…

  2. Giuseppe Carboni ha detto:

    Quelli di Google si stanno cagando sotto sempre di più con Windows Phone, ora che stanno per uscire i terminali di fascia bassa è ancora peggio.
    Queste sparate lo dimostrano, spero gli capiti qualcosa di male come lo scoppio di qualche server con perdita di dati sensibili oppure qualcosa simil playstation network, se lo meritano troppo…

    • Matteo Filisina ha detto:

      Ops ho sbagliato pollice, comunque secondo me è ridicola questa nuova regola sui nomi, spero che almeno basti solo cambiare nome all’app per risolvere il problema.

      • Andrea ha detto:

        perchè non fanno rimuovere Youtube anche dagli iOS allora??? questa è discriminazione e segno di GRANDE PAURA DA PARTE DI GOOGLE per i terminali di fascia bassa dove WP dominerà! (vedasi nokia lumia 610)

        • Red ha detto:

          l’applicazione youtube su iOS nasce da un accordo tra le due aziende…. comunque google sempre più cagata sotto…. xD

  3. Drak69 ha detto:

    google sente che DEVE limitare al massimo il sistema WP7…non sarà mica paura? :) come si dice: meglio prevenire che curare (ed a me sembra che google stia facendo questo)

  4. PaoloXXX ha detto:

    Pezzenti. Basta cambiare una lettera x mwttergliela nel c… Tipo gogle,utube ecc

    Che caduta di stile (se mai ne hanno avuto)…

  5. S3B ha detto:

    Google fai pena con queste scelte. Ce solo un Linck su apps di youtube , ma pensa Te

  6. gian89 ha detto:

    Fai attenzione cara Google, i programmi Microsoft sono tanti, vi ricordo che Skype le appartiene, non giocate tanto col fuoco…

  7. Damiano Pauciullo ha detto:

    Sono d’accordo con tutti voi, però a questo punto Microsoft deve essere anche lei “furba”, Google ci limita (non pubblicando app ufficiali) o ci mette in difficoltà (richiedendo di rimuovere determinate app)? Microsoft cominciasse a impegnarsi di più per i suoi utenti, lasciando in secondo, ma anche terzo o quarto piano le sue app per i dispositivi Apple e Android. Non che mi ritrovo un’app di Skype mille volte migliore sui SO concorrenti o comunque servizi esclusivi Microsoft (Skydrive, Skype, ricordo volessero portare anche xbox live, photosynth)prima per gli altri utenti che per me -.-

    • kais ha detto:

      ma la cosa bella è che su appstore certe cose sono avvenute in passato? e poi va bene i marchi registrati…ma allora i plugin dei browser (opera, firefox) che portano il nome di youtube andrebbero rimossi? che roba…

    • kais ha detto:

      vero quello che hai detto…solo che il motivo per cui l’hanno fatto è per far conoscere i prodotti ms e poi spingere la gente a prednere wp7 che ha tutto di ms.
      ora è tempo di concentrarsi su wp7 in preventivo dell’uscita di wp8.

      • Damiano Pauciullo ha detto:

        si ma dimmi tu se un utente medio che si compra iPhone perché fa figo averlo, ha il problema di non poter usare msn, skype, skydrive, magari ha l’Xbox. A questo punto ha un’app sviluppata benissimo sul suo iPhone (meglio che su WP stesso, vedi Skype), perché dovrebbe migrare su WP? Cioè io di motivi io te ne posso dire decine, ma appunto un utente medio che ne sa? Quando invece si vede limitato a non poter usare Skype, il suo account Xbox Live, MSN e altre chicche, allora potrebbe pensare di acquistare un WP, si documenta e alla fine scopre che oltre ad avere queste funzionalità in più avrà anche maggior velocità, fluidità e integrazione. Io ripeto sono d’accordissimo con voi, la Microsoft ha bisogno di “farsi conoscere”, ma deve comunque prima pensare ai suoi utenti. Va a finire che per pensare troppo agli altri per portarli a sè, spinge quelli che ha già vero altri lidi…

        • kais ha detto:

          vero anche questo e in passato l’ho criticata per certe scelte, ma capisco quello che i dirigenti ms pensavano quando facevano certe scelte.

  8. Carloch27 ha detto:

    Brutti schifosi… ma non andranno lontano , quando finiranno i “core” da mettere nei loro processori per ovviare al problema della lentezza di android non gli rimarrà che scappare con la coda tra le gambe ! Ho appena sentito del galaxy s3 con processore quad core 1.4 GHz ahahahaha fanno pena

  9. Giuseppe Carboni ha detto:

    Oh ma sti cazzo di androidfags che passano e mettono pollici in giù non hanno altro da fare? (non era riferito a Matteo Filisina xD)

  10. Hangar ha detto:

    Mentecatti, google sembra sempre la super fica compagnia open e l’idolo di tutti, tutto gratis, tutto bello.. Caduta di stile, ma chissenefrega, meglio WP che un accozzaglia di codice laggoso.

  11. fabio ha detto:

    Google che ?

    E’ passato del tempo ormai che non lo uso più neanche come motore di ricerca….
    MICROSOFT a vita !!!!!

    • Giuseppe Carboni ha detto:

      Bing USA è anni luce avanti!

      • Andrea ha detto:

        bè devo dire che Google Search, Chrome, Gmail e Youtube sono una spanna sopra i rispettivi servizi Microsoft…

        Ma come sistema operativo assolutamente meglio Windows Phone!!!

        • rec1978 ha detto:

          Niente da dire su Google Search e YouTube…

          Ma per quanto riguarda GMAIL preferisco mille volte Hotmail fidati… Prova a fare la stampa di una mail su GMAIL e vedrai che bella roba che vien fuori: ti aggiunge il logo SMAIL in alto a sinistra e non lo puoi togliere :D Prova a cambiare la password ed a volerne mettere una che hai già usato in passato… Non te lo concede (ed io le pass le voglio gestire come mi pare)… Per non parlare dell’interfaccia con 7843284092 opzioni che se non vuoi ci devi perdere un’ora a sconfigurarle… Boh… Tutti i gusti son gusti per carità…

          Chrome? Boh… Molto opinabile… Veloce si… Ma “non è tutto oro quel che luccica”, ha anche lui i suoi problemi… Non brilla di plugins ed inoltre ha stecose da fighi/sfigati tipo la voce “robe da smalettoni” nelle impostazioni che proprio mi fanno ca*are… Tutto questo oltre al fatto che per ogni scheda che si apre se guardate in task manager è come se apriste un altro google chrome delegando così tutta la gestione delle risorse al SO riempendolo di servizi… E questo mi porta a dire? Chrome è veloce? Oppure è Windows a farlo girare molto velocemente?…
          Stiamo a vedere IE10 e poi ne riparleremo…

  12. Dam ha detto:

    Google dovrebbe essere solo contenta che gli sviluppatori diano visibilità ai suo prodotti (youtube, docs,ecc..) tramite le app.
    Avete letto della battaglia per i brevetti della Motorola, ormai acquistata da Google, contro l’XBOX e WIN7 ?
    Sono arrivati a vietarne la vendita in Germania.
    Ormai stiamo cadendo nel ridicolo, io sinceramente ammiro MS che rende disponibile a tutti i propri servizi anche su piattaforme concorrenti.
    Dimostra che è un’azienda che mette in primo piano l’utente.

    • boosook ha detto:

      Ma se Microsoft è un’azienda che ha fatto la storia dell’uso dei brevetti come arma contro i concorrenti… suvvia… sai che HTC paga 5 dollari a microsoft per ogni Android venduto per questioni brevettuali, solo perché non ha un portafoglio brevettuale sufficientemente ampio come hanno motorola, sony o samsung per raggiungere un accordo di cross-licensing… e poi non ho capito: questa storia di non poter usare il nome di un prodotto registrato è la stessa Microsoft che l’ha inserita nelle condizioni del suo marketplace, ora perché dovrebbe valere per Microsoft e non per Google?

      • rec1978 ha detto:

        A dire il vero la causa non centra nulla con MS ma semmai con Apple… E la questione dei brevetti è un po’ diversa a dire il vero: tutti i costruttori (o quasi) che montano android pagano a MS 5 dollari a terminale ma questo perchè li hanno sgamati con parti di codice e librerie copiate… E MS giustamente ne richiede il pagamento delle royalties senza BLOCCARE il mercato…
        Solo Apple e Google a mio parere sono così mer*e da cercare di bloccare le vendite fermando di fatto il mercato e la concorrenza… Sono alquanto ridicole direi… Secondo la politica di Google (di BLOCCARE) allora MS potrebbe tranquillamente mettere un blocco in tutti i suoi Windows per fare in modo che ne gli iPhone ne i dispositivi Android possano essere usati sui propri SO… Così automaticamente questi device sarebbero tagliati fuori dall 95% dei PC nel mondo… sai che fine farebbero iPad, iPhone e tutto Android? Te lo dico io: ci vorrebbe un cestino bello grande…

        PS
        Voglio aggiungere che ultimamente Google sta in causa con mezzo mondo proprio perchè ha una politica che a mio parere è quasi criminale:
        – Causa con Oracole per aver copiato sorgenti di Java…
        – Causa con MS per aver copiato librerie MS…
        – Causa con Apple per aver copiato alcuni concetti di funzionamento da iPhone
        – Causa con MS/Apple/costruttori hardware per aver cercato di bloccare tutti i device che usano il protocollo per l’HD (in sostanza avrebbe cercato di bloccare tutti i device del mondo…
        – Causa in Francia contro le nuove politiche sulla privacy che voleva adottare nei confronti degli utenti…

        Ah! Ovviamente tutte queste cause le ha rigorosamente PERSE… Chissà perchè?! Forse aveva torto?
        Oltre a questo ci sono tutte le denunce in atto in merito alle violazioni della privacy dei servizi Google nei confronti degli utenti: GMAIL legge i contenuti delle email per capire quali sono gli argomenti più trattati da ogni singola persona per indirizzarle la pubblicità più consona…
        In mezzo a questo vogliamo metterci che Android altro non è ch euna copia rimasticata di Linux? E che l’algoritmo di ricerca di Google Search è un’invenzione di un professore dell’università di Padova?

        Ma allora io mi chiedo? Google ha veramente fatto qualcosa con le proprie mani o fino ad ora ha solo copiato e riutilizzato cose fatte da altri? Forse adesso i nodi stanno semplicemente tornando al pettine…

  13. io ha detto:

    Non vietano nulla. La sentenza tedesca non ha nessun valore. Motorola si impicca e a breve dovrà anche pagare le licenze a Microsoft per installare android…come tutti gli altri!

  14. Gianluca96 ha detto:

    UHUHUHUHUHUHHUHUH… Sento puzza di fallimento da parte di google

    • Aslan ha detto:

      E il tuo cervello che sta fallendo..Ma quanto cazzo siete ridicoli,wp continua a perdere quel poco di mercato che aveva,mentre android è oltre a 50 % e cresce ancora.ora con gs3 mandera a casa anche iphone e samsung che ora è N1 nel mondo mobile punta su android e non su wp! Ho venduto il mio lg e900 proprio ieri a 80 euro, dopo 1 anno e ho comprato il GS 2! E sonp piu che contento di aver fatto questa scelta

    • Arfa ha detto:

      Se vuole Google, acquisterebbe MS.. Al momento WP7.5 non è maturo, può essere veloce quanto vuoi, ma le funzioni che ti offre un terminale android sono nettamente superiori. Ormai il mercato mobile è di Google e nessuno riuscirà a fermarla se continuerà ad espandersi.

  15. Usain ha detto:

    Google è invidiosa di tutto ciò…
    Invece di fare denunce o tutt’altro,cercate di portare le proprie app su Windows Phone…buffoni

  16. blorg ha detto:

    Io trovo che tutto sommato sia una buona notizia, finalmente un po’ di pulizia dal Market! Di un’applicazione alla fin fine conta la sostanza, e l’icona! :D

  17. j-mac ha detto:

    Non era Google che si lamentava della situazione dei brevetti?

  18. War ha detto:

    A me basta che non tolgano Youtube Pro, anche perché oltre che trovarmi bene l’avrei pagato…

  19. Sergio Secrier ha detto:

    facile parlare male dietro eh?
    dico ma basta con sto lagg android sembrate dei……cioè android ha i suoi più(personalizzazioni) e meno come questo WP! Android è più pesante perchè gira su una macchina virtuale e per questo molti device sotto i 300 euro vanno male…invece quelli da 300 in sù alcuni benissimo (ho avuto per un anno nexus s) e poi perchè prendere in considerazione htc ad esempio che fa cellulare a livello sw pessimi e non del gs2.(velocissimo)..voglio dire che android è cosi!basta parlarne male,provatelo e poi parlate!
    Io sono passato da android(nexus) a wp(lumia 800) e si quest ultimo è molto veloce e reattivo però è acerbo e mi manca la personalizzazione di android però resto con wp perchè credo in questo S.O!
    PUNTO

    • Sergio Secrier ha detto:

      p.s:non ho nulla contro questa “community” però sempre a leggere commenti uguali…

    • Andrea ha detto:

      ma chissene della personalizzazione… gli iOS sono personalizzabili? e c’è qualche utente apple che si lamenta? io non voglio la personalizzazione, voglio la comodità d’uso, l’immediatezza del sistema, la fluidità… sarà che parlo così perchè sono ingegnere ma della personalizzazione non me ne frega granchè! a me interessa che ogni volta che prendo in mano un TELEFONO con lo stesso OS mi ritrovo come se stessi usando il mio!

  20. massimiliano ha detto:

    Vai in un altra comunity se per te i commenti sono tutti uguali, nessuno ti obbliga a restare. Detto questo quelli della google hanno rotto le scatole, se le tenessero pure le loro schifezze.

  21. Fanno i preziosi, spero che Microsoft li privi di tutte le concessioni che gli vengono date e non sono poche. E questo vale anche per ios. Ma alla fine Microsoft se ne sbatte e secondo me si dimostra molto più professionale, continua a sviluppare applicazioni mobili e desktop per tuttibi sistemi operativi e poi, tutti quelli che gli gettano cacca in faccia ogni giorno, non fanno altro che usare le applicazioni Microsoft, sui loro sistemi. Evviva la coerenza!

  22. Dario ha detto:

    Che massa di decerebrati, Google sta solamente facendo i suoi interessi, non mi pare che Windows Phone permetta di cambiare il motore di ricerca predefinito, il problema su iPhone non sussiste perchè il motore di ricerca è google…
    Google sta solo ripagando Microsoft con la stessa moneta…
    Ma tanto visto il market share ridicolo di WP, Google può dormire sonni tranquilli.

  23. Valmo ha detto:

    ms è partita come software house e fornitrice di servizi internet, e non priverà mai utenti apple o android dei suoi servizi (cosa più che sensata per un’azienda del genere).
    E’ google che non capisce che prima di andoird è una società che fornisce principalmente servizi e quindi non dovrebbe scontentare i suoi utenti, qualsiasi sia la scelta di device.
    Le chiacchere stanno in poco posto. Quà tra apple che toglie istagram dallo store appena ne fanno una versione per android, google che non vuole third party apps per wp mi pare di stare all’asilo. Litigano tra di loro credendo di farsi dei dispetti, ma alla fine chi ci va di mezzo è l’utente.
    Dal canto mio (utilizzatore di wp) se ms tirasse fuori un servizio di videosharing stile youtube (e perchè no, linkasse i video già presenti su youtube) non ci metto nulla a passare ai servizi offerti da ms soprattutto constatando che: bing non è secondo a google; bing mappe è più aggiornato di google maps; skydrive ce l’ho già da un bel po’; bing translator per lamia esperienza funziona decisamente meglio di google translator.
    Che rimane?

    • Dario ha detto:

      Ah davvero, quali servizi microsoft ci sarebbero su android? Al di fuori di Lync e OneNote, per il resto c’è una controparte solo per iOS e non per Android

      • Lync, OneNote, Messenger, Skype, Skydrive e tutte le app con il nome Xbox, tanto per citarne alcune. Mentre di servizi Google non ce n’è neanche uno su Windows Phone. Chi è che dovrebbe lamentarsi?

        • Dario ha detto:

          Non eziste un’app di SkyDrive su Android, esiste per iPhone, idem per le app Xbox e Messenger. Skype invece c’è da un pezzo e non di certo grazie a microsoft…

  24. stefano ha detto:

    Mah…
    Tutti commenti da tifo da stadio, manca il coro contro android.

    Ricordo che microsoft ha creato la sua nuova policy per evitare fake sui marchi dei suoi software, google ha chiesto una cosa legittima, non usare i suoi marchi, e dirò che se un app fasulla come google+ sul market sparisse farebbe il bene di chi ha perso tempo a scaricarla.
    You tube pro che uso e che è ottima basterebbe rinominarla tube pro e mettere you tube nei tag di ricerca e non cambierebbe una mazza.

    Quando wp7 arriverà almeno al 10% delle vendite vedrete come arriveranno le app ufficiali.
    Sembrerà strano a sti fanboy da strapazzo ma google e android viaggiano su binari differenti, i servizi di google vanno dove c’è mercato e soldi a palate non sono certo esclusivi di android.

    • Non è essere fan boy, semplicemente essere più equi: Microsoft sviluppa applicazioni dedicate per Android e quest’ultima dovrebbe sforzarsi di fare di conseguenza. Che tifo c’è in questo? O vuoi dirmi che quel 10% di guadagno in più a Google fa schifo? Per poi fare cosa, un’app del cavolo che gli costerebbe un tempo irrisorio?
      Linux è gratis, eppure Microsoft crea programmi compatibili. Dovrebbe smettere di farlo? No. Non è mai una perdita di tempo, è anche interesse di Google che vengano utilizzati i propri servizi,anche in altri terminali.

  25. Giorgio085 ha detto:

    Mi sembra il minimo sindacale, con Microsoft che va a chiedere il pizzo a tutti i costruttori che impiegano android sulla base di presunti brevetti…

    • rec1978 ha detto:

      Si ma di fatto sono cose molto diverse: MS prende soldi per royalties su parti di codice che si è scoperto essere stato copiato… Google si appiglia ai marchi in relazione ad applicazioni che in realtà non sono sviluppate da MS ma dai programmatori che fanno APP per il market…

      Di fatto MS “prende le bastonate” al posto dei propri programmatori, mentre Google lascia “prendere calci” ai costruttori difendendo il suo lato truffaldino dietro la solita scusa che Android è gratuito… Ergo: MS prende calci per colpe di altri… Google non prende calci neppure per le proprie omissioni e li riggira sugli altri…

      direi che la differenza è abissale…

  26. alex ha detto:

    e allora android drovebbe togliere skipe dal market visto che skipe e di microsoft

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *